Federlegno, Salone del Mobile e Vnu Exhibition Asia: 545mila mascherine dalla Cina all'Italia

Raccolte all'ambasciata italiana a Pechino dopo la mobilitazione del mondo del design e dell'arredo cinese. "Preziosissimo gesto di amicizia con l’auspicio di poter tornare, tutti insieme, al più presto al lavoro"

FederlegnoArredo e Salone del Mobile.Milano, con il fondamentale supporto di VNU Exhibition Asia che organizza insieme a Fla China il Salone del Mobile.Milano Shanghai, e alla mobilitazione del mondo del design e dell’industria dell’arredo cinese hanno raccolto presso l’ambasciata d’Italia a Pechino 545.000 mascherine di tipo chirurgico e di tipo FFP2, FFP3, KN95 e N95: che verranno consegnate alla Croce Rossa Italiana, che si occuperà di distribuirle nelle strutture più bisognose di supporto immediato.

“Con questo gesto, FederlegnoArredo, Salone del Mobile.Milano e VNU Exhibition Asia, - si sottolinea - vogliono ribadire che solo con l’aiuto reciproco e l’unione delle forze è possibile vincere le sfide e i pericoli dei nostri tempi e che ogni contributo assume un’importanza enorme e un valore umano altissimo nella complessa battaglia contro il contagio da Covid-19 che sta straziando il mondo intero e, oggi, in particolare l’Italia, da sempre amica della Cina e da cui il governo cinese ha ricevuto fin da subito sostegno, assistenza e aiuto quando l’epidemia si è propagata nella provincia di Hubei”.

“L’industria del mobile e del design italiano, negli ultimi 20 anni ha raggiunto risultati incredibili in Cina e ciò è stato possibile anche grazie alle profonde relazioni e all'amicizia tra operatori italiani e cinesi. Questa iniziativa, coordinata da VNU Exhibition Asia, non è, dunque, solo un preziosissimo gesto di amicizia e un modo per aiutare l’Italia in questo delicato momento, ma esprime anche il desiderio e l’auspicio di poter tornare, tutti insieme, al più presto, al lavoro per proseguire a sviluppare e rafforzare questa proficua collaborazione e raggiungere risultati ancora migliori per entrambe le nazioni”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.