Ferrero spinge i ricavi in Italia e fa 222 milioni di profitti

Previsti nuovi investimenti, Salomone presidente

Risultati in crescita per Ferrero. La holding delle attività italiane ha generato un utile d'esercizio pari 222,2 milioni di euro in aumento di 18,3 milioni. Bene anche il fatturato (+1,7% rispetto al periodo precedente) che raggiunge quota 1,4 miliardi.

Non male dunque per una società attiva nel settore alimentare e cresciuta intorno al suo prodotto principe, la crema di cioccolato a cui recentemente ha affiancato una linea di biscotti (Nutella Biscuits) letteralmente andati a ruba. Tanto che nel primo mese dal lancio sono state vendute 5 milioni di confezioni che contenevano un totale di 92 milioni di biscotti. Un successo che ha recentemente permesso a Ferrero (nella foto l'ad Giovanni Ferrero) di assumere 150 persone nello stabilimento di Balvano (Benevento) per produrre a ciclo continuo i biscotti. Ferrero tra le righe del bilancio 2018-2019 (chiuso lo scorso agosto) ha poi confermato la centralità dell'Italia in termini di investimenti industriali, con 213 milioni nei 4 poli produttivi (Alba, Pozzuolo Martesana, Sant'Angelo dei Lombardi e Balvano). In 10 anni gli investimenti solo in Italia sono stati pari a 1,2 miliardi.

In Italia Ferrero ha circa 7mila dipendenti mentre nel mondo, sommando tutte le 92 società controllate arriva a 35mila, con oltre 10 miliardi di fatturato e quasi un miliardo di utile per la capogruppo che ha sede in Lussemburgo. La società, presentando il bilancio di sostenibilità, ha anche promesso che entro il 2025 tutti gli imballaggi dei suoi prodotti, dagli ovetti Kinder ai cioccolatini Rocher e pure la Nutella, saranno riutilizzabili, riciclabili o compostabili al 100 per cento. Una sfida non semplice per la multinazionale di Alba che ha nominato presidente della spa italiana, Bartolomeo Salomone. Il cda, oltre a Salomone, è composto da: Alessandro d'Este, Gian Mauro Perrone, Bruno Ferroni, Massimo Micieli e Gian Luca Bassi. Salomone prende il posto di Francesco Paolo Fulci.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.