Il governo giallorosso punta a spartirsi 400 poltrone

È partita la lotta sotterranea per la spartizione delle 400 poltrone dei dirigenti delle aziende di Stato come ed Enel che il governo giallorosso si appresta a rinnovare

È partita la lotta sotterranea per la spartizione delle 400 poltrone dei dirigenti delle aziende di Stato come ed Enel che il governo giallorosso si appresta a rinnovare.

Per il momento tutto è bloccato in attesa delle Regionali in Emilia Romagna, ma, secondo il Tempo, molti dirigenti cambieranno perché hanno sulle spalle già due mandati. In bilico c'è l'amministratore delegato di Eni, Claudio De Scalzi. Il suo posto, rivela Il Tempo, potrebbe essere preso dall'amministratore delefato di Enel Francesco Starace che, come il suo predecessore Paolo Scaroni fu spostato nell'azienda di Stato fondata da Enrico Mattei. Se, invece, Starace restasse all'Enel, Stefano Cao, già in Saipem, potrebbe tornare in Eni. Marco Alverà, amministratore delegato di Snam, è nella lista dei favoriti, ma considerata la giovane età (45 anni) è improbabile che diventi il prescelto.

Un'altra poltrona molto ambita è quella di Alessandro Profumo, ad di Leonardo, che ha rimesso in piedi l'azienda dopo la gestione Moretti. Non è escluso, però, che il manager genovese venga confermato nel suo ruolo per mancanza di candidati credibili anche se Domenico Arcuri, ad di Invitalia, punta proprio ad arrivare alla guida della società che si occupa di sicurezza, difesa e aerospazio. In bilico anche la conferma di Matteo Del Fante che guida Poste Italiane e che, pur essendo stato nominato dal governo di Matteo Renzi, potrebbe essere sostituito proprio per volontà dell'ex premier, piccato per il supporto dato ai grillini per il reddito di cittadinanza. Fabrizio Palermo, amministratore delegato della Cassa Depositi e Prestiti, è uno dei 'papabili' che potrebbero prendere il suo posto. Anche Roberta Neri, ad dell'Enav, nominata sempre in quota in epoca renziana, potrebbe perdere la sua poltrona dal momento che è al suo secondo mandato. Non è escluso che Stefano Cannarsa, oggi ad di Consip, rientri nel grande giro delle nomine, mentre Gianfranco Battisti, ad delle Ferrovie dello Stato (incarico in scadenza nel 2021) e i vertici di Fincantieri (l' ad Giuseppe Bono e il presidente Giampiero Massolo) dovrebbero mantenere i loro ruoli. Indipendentemente dal risultato delle Regionali, le nomine spetteranno al governo giallorosso che, anche in caso di voto anticipato, riunirebbe sullo stesso tavolo i capi della maggioranza e darebbe il via alle danze, ossia alla grande spartizione del potere nelle società a partecipazione statale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

necken

Dom, 19/01/2020 - 13:37

L'importante è che queste importanti cariche non vengano assegnate a nessun politico di qualsivoglia colore poi le persone esperte e capaci in Italia non mancano

Calmapiatta

Dom, 19/01/2020 - 14:10

Questo è potere. Questo è il motivo per cui questo governicchio sta in piedi. Mungere l'italia, questo è lo scopo.

DRAGONI

Dom, 19/01/2020 - 14:34

NATURALMENTE CON LO STESSO METRO DI GIUDIZIO E COMPARAGGIO CON CUI E' STATO INSEDIATO IL GIUSEPPI!!

flip

Dom, 19/01/2020 - 15:40

Appena 400 poltrone??? la greppia basta per tutti? Però se sono capaci ci può anche stare. Ma i"rampanti" ed i politici trombati come li sistemi?

antipifferaio

Dom, 19/01/2020 - 15:46

L'hanno sempre fatto...ricordo Berlusconi quando dirigeva l'orchestra come distribuiva poltrone a lui "comode"...e vi assicuro che non esiste colore a quel livello...

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Dom, 19/01/2020 - 15:46

Se avesse bevuto qualche bicchiere in meno la scorsa estate, oggi ci sarebbe stato qualche altro a spartirsi quelle poltrone. Pazienza!

Jon

Dom, 19/01/2020 - 15:47

Grillini..SPECIALISTI IN POLTRONE.. Collezionisti...!!

bernardo47

Dom, 19/01/2020 - 17:12

se la questione e' competenza dei governi in carica....chi ne soffre, se ne faccia una ragione....

leopard73

Dom, 19/01/2020 - 17:24

Queste poltrone dovrebbero andare a chi ne ha titolo e merito la politica dovrebbe starsene lontana per il bene del paese che e già abbastanza corrotto!!!

Ritratto di adl

adl

Dom, 19/01/2020 - 18:11

Mi pare che sia la sua RATIO ESISTENZIALE sin dalla nascita.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 19/01/2020 - 18:11

Mi permetto di correggere il titolo: non "vuole" ma "vorrebbe". Il risultato in Emilia Romagna e in Calabria appare scontato (lo testimoniano molti fatti, dalle centinaia di migliaia di elettori che dicono "votavo a sinistra e ora voto e faccio votare Lega", al rifiuto della Bergonzoni di concedere a Bonaccini un'opportunità di rimonta. E dopo due sberle simili Giuseppi Conte va a casa e non nomina proprio nessuno. Saremo noi a fare le nomine: saranno tutti sovranisti.

Zingarettibacia...

Dom, 19/01/2020 - 19:03

Bernardo 47, usare la parola competenza per qualsiasi contesto con il governo attuale mi pare proprio una emerita e grossa sparata... Stamicchia meglio bere da soli con dignità (parola a te sconosciuta) che in mezzo a parassiti con le tue fattezze e la tua amata kompagnia al governo. Ancora per poco si spera.

Zingarettibacia...

Dom, 19/01/2020 - 19:04

Bernardo 47, usare la parola competenza per qualsiasi contesto con il governo attuale mi pare proprio una emerita e grossa sparata... Stamicchia meglio bere da soli con dignità (parola a te sconosciuta) che in mezzo a parassiti con le tue fattezze e la tua amata kompagnia al governo. Ancora per poco si spera.

Zingarettibacia...

Dom, 19/01/2020 - 19:04

Bernardo 47, usare la parola competenza per qualsiasi contesto con il governo attuale mi pare proprio una emerita e grossa sparata... Stamicchia meglio bere da soli con dignità (parola a te sconosciuta) che in mezzo a parassiti con le tue fattezze e la tua amata kompagnia al governo. Ancora per poco si spera.

lupo1963

Dom, 19/01/2020 - 20:57

Deridono chi critica la canapa ed il culto sinistroide della “ canna “ , celebrato in ogni film di ogni buon regista di sinistra che si rispetti, e poi vietano una sigaretta all’aria aperta ... in una città dove i loro cari “migranti “ spacciano cocaina ed eroina ad ogni angolo di strada...

vinvince

Dom, 19/01/2020 - 21:46

Questo è il vero motivo dell’attaccamento alle poltrone !!!

maxfan74

Dom, 19/01/2020 - 22:40

Resistono solo per questo, per poter nominare il nuovo presidente della repubblica e perché se andassero al voto verrebbero cancellati. La finta mancietta data solo per le elezioni regionali, non modificherà la loro sconfitta in Calabria ed in Emilia-Romagna.

killkoms

Dom, 19/01/2020 - 22:44

faranno in tempo?

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Dom, 19/01/2020 - 22:46

Queste sono le basi del potere vero. Le basi del capitalismo clientelare.

wania

Lun, 20/01/2020 - 07:17

400 poltrone ? ? non sono sufficienti.Si deve pur dare qualcosa anche alle sardine altrimenti per cosa hanno istituito e costruito questo nuovo fronte della gioventù? ?