L'Ue prepara la trappola: Italia stretta all'angolo

La posizione dell'Ue è ambigua e preoccupante. Il nostro Paese potrebbe finire nell'occhio del ciclone a causa dell'aumento del debito pubblico (e non solo)

Il debito pubblico cresce a vista d'occhio, lo spread ha raggiunto quote pericolose, l'emergenza coronavirus non si appresta a diminuire d'intensità e l'Ue è alla finestra. L'Italia è sempre più nell'occhio del ciclone, vessata in parte dalle preoccupazioni sanitarie, tra contagi e decessi che non ne vogliono sapere di fermarsi, e in parte da motivazioni di natura economica.

Il Covid-19, infatti, oltre a essere una piaga per la salute dei cittadini danneggia anche il sistema economico degli Stati, i quali sono chiamati a prendere opportune contromisure per evitare la debacle. Il problema è che, nel caso dell'Italia, niente può essere fatto senza chiedere il permesso all'Ue.

E proprio la posizione di Bruxelles, come fa notare il quotidiano Libero, è ambigua quanto preoccupante. Nei giorni scorsi Christine Lagarde, volutamente o per errore, aveva detto chiaramente che la Bce “non è qui per chiudere lo spread”. Tradotto: l'Italia si arrangi. Dopo le dichiarazioni del presidente della Banca centrale europea, Piazza Affari ha polverizzato il 15% e lo spread ha galoppato fino a sfiorare i 280 punti.

Tempesta perfetta sull'Italia

A Bruxelles si sono creati due schieramenti: l'Italia, praticamente da sola e con ben poca solidarietà, e l'asse Germania & co. Il piano dell'asse tedesco sembra chiaro: approfittare del coronavirus per incatenare il nostro Paese aumentando la pressione sui nostri conti pubblici, sempre più disordinati ora che Roma ha chiesto e ottenuto un aumento del deficit per far fronte alla crisi provocata dal Covid-19.

In una situazione del genere il debito pubblico italiano continua a salire verso l'alto. Cosa farà quando l'Europa quando l'aumento del citato debito e il calo del pil porteranno il rapporto tra le due grandezze oltre il 150%? Il rischio è che Bruxelles possa mettere l'Italia in un angolo costringendola a chiedere aiuto.

Nel caso in cui il nostro Paese dovesse chiedere soccorso non è chiaro cosa potrebbe succedere. La riforma del Mes è stata accantonata ma resta da capire se i vincoli stringenti del Fondo salva-Stati potranno comunque attivarsi.

Certo è che l'Ue non sembra interessarsi più di tanto della situazione italiana. E tutta questa indifferenza ha danneggiato la Borsa, le cui quotazioni sono precipitate oltre ogni limite. A quel punto scatterebbe un altro problema. Dall'Eni a Unicredit, fa notare sempre Libero, la “gioielleria” italiana potrebbe finire nelle mani straniere a un prezzo poco più che irrisorio.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 18/03/2020 - 10:09

piu che mai necessario fermare questa folle logica della sinistra europea! per questo il PPE rappresenta il baluardo essenziale per fermare questa logica e cominciare a rimettere a posto l'europa! fare come salvini non ha molto senso, anzi è controproducente per noi stessi!

maurizio-macold

Mer, 18/03/2020 - 10:16

Ero un europeista convinto fino a qualche settimana fa, ma dopo il comportamento della UE verso il nostro paese riguardo la pandemia sto seriamente riflettendo sulla cosa. E sono arrivato alla conclusione che se non si e' riusciti in mezzo secolo a fare una unione vera tanto vale lasciar perdere. Alleati ne possiamo trovare dovunque, a partire dalla Russia e Cina. Non resteremo comunque mai soli.

oracolodidelfo

Mer, 18/03/2020 - 10:17

Pare che, al momento, l'UE sia strozzando sè stessa.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mer, 18/03/2020 - 10:17

Probabilmente mettere all'angolo l'Italia è il disegno finale di questa strana UE a dominio monetario, il cui disegno prevede la colonizzazione di paesi aderenti a vantaggio di quelli forti economicamente (Germania in primis) ed a svantaggio, naturalmente, di quelli più deboli come l'Italia. I più maligni avanzano l'ipotesi, altri invece lo ritengono attendibile, che questo disegno sia come rivalsa tedesca dopo la sconfitta subita nei due conflitti mondiali per riprendersi il dominio dei paesi europei sognato a lungo nel secolo scorso. Difficile provare il contrario perciò rimane una sola strada: uscire da questa strana UE per riprendersi la propria moneta e l'autorità nazionale fortemente lesa...

giovanni61

Mer, 18/03/2020 - 10:22

esimio mortimermouse, possibile che non si renda conto che questi hanno un solo fine: distruggere l'Italia e acquisire i nostri assett per quattro soldi

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Mer, 18/03/2020 - 10:27

Qualcuno ha mai fatto la comparazione tra scenari disastrosi: il primo con il disastro dell'uscita dall'Euro (una volta e poi siamo fuori) e il secondo scenario con il disastro della ristrutturazione in mano alla troika (Grecia docet), dove, alla fine, comandano sempre loro, dopo averci comprati e massacrati ... io dico che ormai si bilanciano bene e che, probabilmente, il disastro creato da questo virus potrebbe essere il punto zero ma anche il momento buono per ripartire con la lira

leopard73

Mer, 18/03/2020 - 10:33

I tedeschi ci hanno gia fatto perdere una guerra ed ora ce ne stanno facendo un'altra forse peggiore quella economica!!!

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Mer, 18/03/2020 - 10:35

E' una cosa tristissima e vergognosa! Non hanno pietà per nessuno, non conoscono umana carità, non hanno nemmeno un briciolo di responsabilità e di lungimiranza. Del resto, se fosse il contrario, non sarebbero quello che sono: la storia li sta già condannando!

amicomuffo

Mer, 18/03/2020 - 10:40

Se continua così, ogni cittadino comune europeo ( prevalentemente Francesi e Tedeschi), verrà visto come un potenziale nemico in Italia e ne subirà le conseguenze! Lo dico in tempi non sospetti perchè questo, prima o poi, avverrà sicuramente!

tosco1

Mer, 18/03/2020 - 10:47

L'handicap del progetto Europa e' stato che e'caduto sotto le grinfie di questa massa di incapaci, in via preliminare, e di approfittatori reali.Cullatisi sulle dorate poltrone,questi personaggi sono praticamente stati sempre incapaci di decisioni nell'interesse dei popoli.Anche qui, in questa situazione ,fedeli alle loro barbare teorie economiche, non riescono a vedere minimamente lo scenario futuro che si aprira',inevitabilmente, con il dopo-virus.L'Italia,dall'Europa, non avra' alcun sostegno, solo azioni vessatorie.L'unica via d'uscita sara' quella di uscire dall'Euro e dall'Europa.Dal disastro economico ci salviamo uscendo dalle brutte compagnie.Ripristino della Lira, fine dei versamenti Europei,svalutazione di rilievo.Le nostre eccellenze, come accadde negli anni '50, faranno il resto.Sacrifici per riconquistare la nostra identita', liberta'decisonale, non fanno paura a nessuno. Non avremo mai un piano Marshall dall'Europa.!

rokko

Mer, 18/03/2020 - 10:49

Stiamo per raccogliere i frutti di politiche sciagurate fatte nel corso di decenni, basate sulla creazione di debito al fine di creare consenso politico. Certo, adesso c'è un'emergenza, ma siamo come quello studente di quinta che dà la colpa della propria impreparazione al fatto che gli ultimi 5 giorni non ha potuto studiare, dopo però che per cinque anni non ha mai fatto nulla. Oggi ce la prendiamo con l'Europa, ma cosa dovrebbe fare l'Europa ? Giusto per sapere.

Mr Blonde

Mer, 18/03/2020 - 10:51

mortimermouse il PPE è l'europa, la Lagarde è IL PPE, la logica monetarista che governa l'europa dall'inizio E' il PPE...capisco ce stando in isolamento girano le rotelle al contrario ma meglio pensare prima di scrivere

Ritratto di nando49

nando49

Mer, 18/03/2020 - 11:07

Sono d'accordo con l'analisi fatta dall'On.Meloni che vuole il nostro paese vessato in tutti i campi dalla UE per farci fare la fine della Grecia e poter comprare a 4 soldi le eccellenze italiane. Il dramma è che a Bruxelles ci sono Gentiloni e Sassoli sostenuti dalle sinistre notoriamente servili nei confronti di Germania e Francia.

eko99

Mer, 18/03/2020 - 11:30

Benvenuto sulla terra macold. Vediamo se dopo questa dimostrazione di quanto ci considerano in UE, voi sinistri la fate finita di vedere fascisti ovunque e cominciate a capire che forse essere nazionalisti è la cosa più naturale di questo mondo. Credo che non ci sia niente altro da aggiungere se non stendere un velo pietoso sui danni arrecati a questa NAZIONE dai tuoi amici compagnucci, e che purtroppo continueranno a fare finita questa tragedia. P. S. I quasi tremila morti in meno di due settimane, sono per lo più tutti ITALIANI, non MIGRANTI! questo è il momento di essere uniti noi come popolo, perché da questi politici non avremo mai NIENTE.

Mr Blonde

Mer, 18/03/2020 - 11:38

nando49 non mi pare che salvini si sia fatto vedere da quelle parti, neanche alle riunioni sull'immigrazione; qui ci vuole un cambio della classe dirigente totale e a tutti i livelli, non solo politica

il veniero

Mer, 18/03/2020 - 11:40

diciamolo chiaro , se nei prossimi mesi non ci saranno decisioni CORAGGIOSE E RISOLUTIVE per l'italietta è finita . Decisioni che possono andare in due direzioni : una VERA EUROPA UNITA con eurobond e regole comuni oppure una RISTRUTTURAZIONE BRUTALE DEL DEBITO con rilancio stile anni 50' della pmi per crescere ... Onestamente non credo che questa gente sia in grado di fare qualcosa di serio ... auguri italiani ! Ne abbiamo bisogno . Eutanasia di una similnazione .

bernardo47

Mer, 18/03/2020 - 11:50

Lagarde inadeguata e pericolosa per economia .......

jaguar

Mer, 18/03/2020 - 12:00

Se vediamo le cifre stanziate dagli altri stati e le confrontiamo con quelle dell'Italia, viene da piangere.

Ritratto di alejob

alejob

Mer, 18/03/2020 - 12:01

Non si tratta di fare la fine della Grecia o di acquistare eccellenze Italiane. L'Europa vede, che nonostante il corona virus gli sbarchi continuano e non ha intenzione di fermarli e vogliono bloccare Schengen, ovvero la libera circolazione. Cosa significa questo, che chi sbarca arriverà solo in Italia e tutti i paesi Europei saranno liberati dalla massa che corona virus o no arrivano, trasformando l'Italia in un campo profughi Europeo come la Turchia.

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Mer, 18/03/2020 - 12:09

La base per un'economia sana è una moneta sana, che mantiene negli anni il suo valore, come ha fatto l'oro per millenni. Inoltre, prima si crea ricchezza lavorando poi si spendono i soldi guadagnati, trattenendone un po' per gli imprevisti, per esempio se capita una pandemia. Fare debito è follia.

Ritratto di nordest

nordest

Mer, 18/03/2020 - 12:12

Cosa aspettiamo nel mettere le mani in avanti ? Incominciamo ad abbinare una nostra valuta ,questa è una guerra prima che sia troppo tardi , valutate chi è competente.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 18/03/2020 - 12:38

La nostra sx dice pure, BRAVIII, state facendo quello che non riusciamo noi, spogliare il ceto medio. Saranno contenti gli invidiosi.

Ritratto di duliano

duliano

Mer, 18/03/2020 - 12:39

Se ripenso a quel faccione di Prodi che sorridente ci raccontava la storia che con l'euro avremmo lavorato un giorno di meno e guadagnato come se avessimo lavorato un giorno in più..........................

Giorgio1952

Mer, 18/03/2020 - 12:39

Io vorrei sapere cui prodest" strangolare l'Italia, siamo un paese meraviglioso ricco di arte, cultura, imprenditoria ma la colpa è anche nostra continuiamo ad aumentare il debito pubblico, ci vogliono uomini duri ai posti di comando, io credo che l'unica persona che potrebbe fare qualcosa si chiama Mario Draghi, perché ormai la politica non conta nulla è solo una questione economica.

bernardo47

Mer, 18/03/2020 - 12:42

nord est, con nostra liretta e 2500 miliardi di euro di debito.....andremmo a sbattere il giorno dopo.

Ritratto di Willer09

Willer09

Mer, 18/03/2020 - 13:06

sospendiamo tutto, usciamo oggi e che si arrangino senza di noi!

necken

Mer, 18/03/2020 - 13:09

Leopard73: semmai siamo noi che abbiamo fatto perdere la guerra ai Tedeschi! le carenze a livello politico strategico sono state enormi e l'eroismo di pochi o tanti che siano non patevano pareggiare i conti. Leggiti Tecnica della Sconfitta di Franco Bandini se vuoi saperne di più

jaguar

Mer, 18/03/2020 - 13:15

bernardo47, con l'euro pensi forse di salvarti? Anzi ti riformulo la domanda: finora l'euro è stata la nostra salvezza?

necken

Mer, 18/03/2020 - 13:19

La grande finanza non farà sconti, l'Europa degli affari ha stabilito regole che ci potrebbero costringere a lasciare e pagare un conto salato prima di tornare a goderci la lira tra debiti, svalutazioni, inflazione e sprechi colossali come furono gli anni 80 che hanno come icona l'Alitalia solo x citarne una. Vorrei che gli Italiani si appropriassero del debito estero come prima cosa per poter rinegoziare i trattati o uscire dalla UE

basterebbeunpod...

Mer, 18/03/2020 - 13:28

accipicchia la pandemia è riuscita a riportare lo spread dove era grazie alle fantastiche idee di salvini, borghi e bagnai dovrebbero essere fieri del loro genio

basterebbeunpod...

Mer, 18/03/2020 - 13:31

in quanto alla lagarde, effettivamente ha comunicato molto male... e l'Italia vaso di coccio per le grandi politiche economiche del passato e la chicca di quota100 ha avuto forti ripercussioni sia per lo spread che per la borsa, ma anche tutte le altre borse continentali e mondiali hanno avuto perdite similari... quindi sarebbe meglio smetterla di cercare nemici e complotti per mettersi a lavorare seriamente

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Mer, 18/03/2020 - 13:31

@bernard47 Ed ecco l'unionista. Tipico. Il debito lo abbiamo fatto dopo i seguenti eventi: abolizione di Bretton WOods (1971), crisi petrolifera (1973), ingresso nello SME (1979), privatizzazione della Banca d'Italia (1981). La "Liretta" è la prima causa della prosperità diffusasi in Italia negli anni 1946-1981. Tenta ancora, sarai più fortunato.

Mborsa

Mer, 18/03/2020 - 13:58

Su questi temi occorrerebbe un piano nazionale convenuto tra maggioranza e opposizione, che preveda entrambe le ipotesi: subire un cura alla greca da una "troika" esterna oppure uscire dall'euro e applicare una ricetta finanziaria nazionale. Dopo tante chiacchiere siano alla scelta finale!

nerinaneri

Mer, 18/03/2020 - 14:11

Quintus_Sertorius: hai più di 70 anni?...

b.abeni

Mer, 18/03/2020 - 14:41

italiexit fateci votare e fateci decidere siamo o non siamo una democrazia?

lavieenrose

Mer, 18/03/2020 - 15:04

Per salvare l'Italia e l'Europa (sono un europeista convinto da sempre) dobbiamo solo fare una colossale pernacchia a lagarde, merkel, macron all'olanda dalla quale sarebbe opportuno che i nostri ricconi togliessero il domicilio fiscale e ai paesi del nord. Ma senza l'Italia dove vanno? La salvezza dell'Europa è che l'Italia alzi la testa, ma conte al max aggiusta la pochette

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mer, 18/03/2020 - 16:14

Certo che noi igtaliani stiamo sulle balle a tutti in Europa. Abbiamo molto difetti ma anche tanti pregi e, visto che nessuno é perfetto , vero Madame La Garde? L'Europa farebbe bene a darsi una regolata. L'unione Eropea é giovane ma già matura per una GUERRA DI SECESSIONE.

maurizio-macold

Mer, 18/03/2020 - 16:15

Signor Quintus_Sertorius (13:31), gli anni 1946-1981 sono stati quelli di un falso benessere basato sull'indebitamento a spron battuto. Le ricordo le mini pensioni per le quali dopo 19 anni 6 mesi ed 1 giorno si poteva andare in pensione, i buoni del tesoro con interessi che arrivavano al 20%, la scala mobile, le cattedrali nel deserto finanziate dalla Cassa del Mezzogiorno, ecc. Oggi paghiamo le conseguenze di quelle pazzie ed anche quella di essere entrati nella UE con un cambio di 1936.27 lire per un euro e di aver massacrato alcune nostre eccellenze industriali a favore di Francia e Germania. Non so se adesso un ritorno alla lira ci potrebbe favorire perche' abbiamo bisogno di materie prime che dovremmo pagare con euro o dollari, e sarebbero veramente dolori.

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 18/03/2020 - 16:35

lagarde ...non ci provare....hai solo da perderci! ti salta la poltrona !

nerinaneri

Mer, 18/03/2020 - 16:45

maurizio-macold:..oltre al fatto che con un pugno di valuta forte ti portano via un'industria...

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 18/03/2020 - 17:02

L'Italia è dalla metà degli anni '80 che ha iniziato la folle corsa del debito (allora intorno al 60%) con allegre finanziarie (Psi al governo con Craxi) senza coperture. Tuttavia oramai è chiaro che la Lagarde è allineata alla Merkel. Avrebbe dovuto andarsene dopo averci fatto buttar via 80 miliardi di euro per quel suo discorso deprecabile ( "fintamente" sbagliato, del tutto finalizzato a soddisfare quel fumus persecutionis di Rebbekah Kasner nei nostri confronti) invece sta lì e - salvo "intese" - porterà a termine il compito deleterio per le nostre economie. Giuseppi: se ci sei e sei sveglio, batti un colpo o finiremo male e ne risponderai in prima persona davanti a tutti gli italiani.

gianf54

Mer, 18/03/2020 - 17:03

Mandare a casa Mattarella e procedere al referendum per Italexit. Senza indugi o remore di sorta. Se si continua così, ci finisce peggio, molto peggio della Grecia...

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Mer, 18/03/2020 - 19:49

@maurizio-macold Il debito nel 1981 era pari al 60% del PIL, un limite del tutto accettabile. Da allora, il debito è cresciuto a ritmi ben più furiosi, ma il potere d'acquisto del salario medio no, e l'Italia ha perso metà del suo tessuto industriale, tutto il suo prestigio internazionale e l'autonomia monetaria e dunque politica. Riforma Rumor, Cassa, etc sono state uno schifo, ma non una conseguenza necessaria della Lira, quanto del clientelismo mafioso che lega politica, PA e certa imprenditoria. Un clientelismo che prosegue imperterrito oggi con la nuova valuta. Lo Stato padrone della propria valuta è indipendente e prende decisioni politiche ed economiche rendendone conto ai cittadini. Lo Stato che deve chiedere moneta a investitori o Stati esteri per avere liquidità rende conto a loro e DEVE fare il loro interesse, anche se contrario a quello dei cittadini.