Marchionne plaude a Renzi: "Passi avanti, lasciamolo lavorare"

Il commento sulla manovra: "Non sono tutti perfetti, e non spetta a me giudicare. Facciamolo lavorare"

"Non l’ho studiata, ma credo che si stiano facendo passi avanti. Non sono tutti perfetti, e non spetta a me giudicare. Facciamolo lavorare". Lo ha detto a Washington l’amministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne, commentando su richiesta dei giornalisti la legge di stabilità appena varata dal governo Renzi.

Marchionne ha parlato a margine del gala per il 40esimo anniversario dell’associazione Niaf, che quest’anno gli ha conferito il premio per il business internazionale. "Qui c’è l’Italia che funziona - ha detto il manager -. È un piacere essere in questo ambiente".

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Dom, 18/10/2015 - 10:08

Si lasciamoli lavorare, ha tanta fiducia in lui che ha portato la sede legale di fca a Londra e fiscale in Olanda. Altro fenomeno.....

Ritratto di gangelini

gangelini

Dom, 18/10/2015 - 10:31

2006 riforma costituzionale del Centro Destra - la sinistra ha detto NO - 10 anni di opportunità e risorse andate in fumo. Per Marchionne Renzi deve stare tranquillo e lavorare (non sparare sul pianista buffone), i leader del centro destra per 20 sono stati aggrediti e insultati per gli stessi interventi proposti oggi. Nel frattempo economia inchiodata, disoccupazione al 12,7%, disoccupazione giovanile al 45,7%. PROPRIO DA STARE SERENI.

Ritratto di alejob

alejob

Dom, 18/10/2015 - 10:38

@Stenos, hai dimenticato qualcosa, il grande ORACOLO del Grullo, vive in SVIZZERA, ha rinunciato anche alla cittadinanza Italiana.

angelovf

Dom, 18/10/2015 - 11:05

Si lasciamolo lavorare, questo perché i cxxxi tuoi e i suoi vanno bene, ma vi rendete conto che questo Renzi oltre alla sua famiglia arricchisce anche le lobi, ma non il popolo, anzi il popolo sbaglia a non farli correre con le mutande in mano, questi strozzini che vogliono far pagare anche il computer, senza fornirci neanche la rete wi fi, brutti dittatori, c'era Napolitano che comandava molto e ci ha rovinato, adesso c'è Mattare che fa il manichino e ha i paraocchi come i cavalli, insomma ovunque ti giri c'è sporcizia.

emigrante

Dom, 18/10/2015 - 11:12

Il problema non è soltanto se lavori bene o meno (e i dubbi in proposito sono più che legittimi). Ma il fatto saliente è che non ha nessuna legittimità, essendo il frutto "tardivo" di un colpo di stato, di occupare il posto che occupa.

curatola

Dom, 18/10/2015 - 11:18

ha fatto bene Sergio ad andarsene dall'Italia fin quando girano manipoli di magistrati liberi di processare tutto e tutti senza rispondere né al popolo né al loro ordine a tempo indeterminato.Da noi vige la cultura dell'accusa e della prova induttiva mancando il controllo e la certificazione preventiva.

antipifferaio

Dom, 18/10/2015 - 11:22

Di cosa meravigliarsi? La fiat è sempre stata di sinistra...Ricordo Agnelli che tesseva le lodi per i vari governi di centro sinistra che si sono succeduti dal dopoguerra fino al '90 solo perchè gli hanno sempre garantito il monopolio in Italia dell'industria automobilistica. La semplice differenza è che una volta, in termini numerici, la fiat contava molto come voti...ora pochissimo anche perchè gli operai se li ritrova contro. La preferenza dichiarata per il piffero è solo un inchino alle banche, il vero referente di questo governo buffone.

marcomasiero

Dom, 18/10/2015 - 11:32

lavorare ????? quando mai ha "lavorato" quel BUFFONE ?????

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Dom, 18/10/2015 - 11:40

Nel 2011 costui ha detto in compagnia di molti nostri amici industriali , mandiamolo a casa prima che ci rovini tutti quanti. Quindi come ebbe ragione allora , penso abbia ragione anche oggi , avete capito BANANAS.

buri

Dom, 18/10/2015 - 12:06

Naechione si occupu di automobili e lasci perdere la politica, è già antipatico alla sinistra, vuole diventarlo anche alla destra?

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 18/10/2015 - 14:28

Piu che dire la Fiat e' di sinistra, l'avvocato aveva capito che parteggiando per i comunisti avrebbe potuto fare qualsiasi nefandezza nei confonti degli operai e mungere lo stato come una vacca.

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 18/10/2015 - 14:59

C..o e camicia! Uno dice e l'altro esegue....per il bene dell'Italia! Ah!ah!aa!ah!ah!ah!a!ah! E la maggior parte degli italiani ci casca come ua pera matura........poveretti!

luna serra

Dom, 18/10/2015 - 15:07

sicuramente avrà dato consigli

mariolino50

Dom, 18/10/2015 - 15:52

Lasciamo lavorare, come lui che ha fatto sparire l'industria auto in Italia, e ora sparirà anche la Ferrari portata a New York, lui si che fà gli interessi dell'Italia. Per eventuali critici, conta dove è il comando, e non qualche misera fabbrichetta come è rimasto qui, facciamo la fine degli inglesi, che hanno venduto addirittura ai loro ex schiavi indiani, e ai tedeschi che cosparsero di bombe.

giovanni951

Dom, 18/10/2015 - 16:16

prima era d'accordo con fallimonti, poi con barzeletta ora con pittibimbo...intanto la fiat ha ormai lasciato l'italia e nessuno dice niente; fatta questa prenessa, serghio si preoccupi di creare nuovi modelli alla svelta, in 11 anni ha creato solo nuove versioni della 500 e della panda. Bene invece la maserati

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 18/10/2015 - 16:50

"Non sono tutti perfetti, e non spetta a me giudicare"...Mi ricordo due battute,...la prima dal film "A qualcuno piace caldo",...quando Jack Lemmon,travestito da donna,aveva fatto girare la testa al vecchietto rimbambito...la seconda del primo inquilino vaticano...La prima era in un film comico,e va bene,ora sono entrambe penose(applicate alle circostanze),sia le frasi in sé, che chi le ha pronunciate!!

mifra77

Dom, 18/10/2015 - 17:56

Ed a lui,"che je frega?" mica ha problemi che Renzi gli rubi la pensione! Lui forse manco paga tutte le tasse in Italia e che vi pare che qualcuno lo controlli?