McDonald's in crisi, i gestori del franchising: "Vicini alla disfatta"

Le ultime novità introdotte dall'a.d. sono un tentativo fallito di risollevare le sorti della catena

McDonald's in crisi, i gestori del franchising: "Vicini alla disfatta"

Brutte notizie per gli amanti di hamburger e patatine fritte. McDonald's, la catena di fast food più famosa al mondo starebbe affrontando un periodo di "profonda recessione" e la sua fine potrebbe essere vicino.

A dirlo sono alcuni concessionari americani, intervistati riguardo alle ultime performance dell'azienda. Tra l'altro, secondo The Independent, la scelta dell'amministratore delegato Steve Easterbrook di introdurre la possibilità di fare colazione 24 ore su 24 nei punti vendita americani, dovrebbe essere letta proprio come un estremo tentativo di risollevare le sorti della catena, anche se gli esiti non sono stati quelli sperati.

Intervistato sull'argomento, un proprietario del franchising ha detto: "L'introduzione della colazione 24 ore su 24 non ha fatto altro che creare problemi in cucina: lo staff è sotto pressione e il rischio di commettere errori è più alto. L'amministratore delegato sta preparando la strada della nostra disfatta", mentre un altro certifica il fallimento dell'iniziativa: "Non sta cambiando nulla".

Il punto è che l'azienda pare abbia perso la propria bussola, snaturando la propria identità cercando di essere troppe cose nuove assieme, senza riuscire ad esserne nessuna in modo convincente per i consumatori.

hioschi per ordinare digitalmente, menù personalizzabili, nuovi prodotti salutari: nulla sembra funzionare e il declino della catena, iniziato due anni fa, sembra inarrestabile. "Stiamo provando ad essere troppe cose insieme per troppe persone", sostiene uno dei gestori del marchio.

In tutto il mondo i proprietari di un franchising a marchio McDonald's rappresentano l'81% di tutta la catena, ecco perché la loro opionione diventa così importante.

Gli analisti hanno chiesto ad alcuni gestori di valutare l'azienda con un punteggio da 1 a 4. Il risultato? 1,69, il risultato peggiore da 12 anni a questa parte. Tuttavia, bisogna specificare che negli USA i gestori di franchise sono 3mila e gestiscono il 90% della rete (su un totale di ristoranti di 14mila, quindi i ristoranti gestiti sono 12mila e 600).

Il giornalista che ha scritto l'articolo dell'Indipendent però ha intervistato solo 29 gestori di franchise e quindi, in percentuale, il malcontento registrato corrisponde all'1% del totale.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti