Nuova bordata della Bundesbank alla Bce: "Non deve oltrepassare il proprio mandato"

Ancora tensioni in Europa. La Bundesbank attacca Draghi. E la Germania preme sui tagli del governo spagnolo

Il braccio di ferro tra la Bundesbank e la Banca centrale europea continua. Uno scontro che rischia di creare una divisione profonda all'interno della Germania. Nei giorni scorsi l'impegno dei governi europei (in primis quello tedesco) a salvaguardare la moneta unica, le attestazioni di fiducia e di indipendenza ai vertici della Bce e le voci che danno l'istituto centrale prossima all’acquisto di bond governativi, sembrava aver convinto gli investitori. Le fibrillazioni, però, non mancano. La linea tedesca, infatti, non è compatta. Se da una parte la cancelliera Angela Merkel si è (finalmente) convinta a lasciar lavorare la Bce, la Bundesbank è tornata all'attacco. "La Banca centrale non deve oltrepassare il proprio mandato", ha detto il presidente della Bundesbank Jens Weidmann spiegando che i governi sovrastimano le possibilità dell’Eurotower.

Tornando all'attacco, Weidman ci ha tenuto a ricordare alla Bce che la Bundesbank resta "la maggiore e la più importante banca centrale dell’Eurosistema e abbiamo una voce più importante rispetto ad altre banche centrali dell’Eurosistema". Weidmann ha, quindi, spiegato che la Bundesbank "dovrà continuare a usare tutte le sue risorse, a tutti i livelli, per affermare le posizioni in cui crede e assicurare che l’unione monetaria rimanga un’unione improntata alla stabilità". Il banchiere centrale ha, infine, ricordato che è difficile immaginare un’unione politica in Europa nel futuro immediato. Immediato l'intervento del presidente del Consiglio Mario Monti che si è augurato che "tutti i componenti nel sistema europeo e delle banche centrali abbiano lo stesso rispetto per l’indipendenza della Bce che hanno i governi". Intanto, a Bruxelles e a Francoforte, continuano i contatti serrati per attuare, quanto prima, risoluzioni sottoscritte a giugno dai Paesi membri. Secondo l’agenzia Bloomberg, che cita alcune fonti vicine al dossier, la Germania avrebbe segnalato alla Spagna di essere pronta a dare via libera a un’azione della Bce per raffreddare gli spread. In cambio il ministro delle Finanze spagnolo Luis de Guindos si sarebbe impegnato a ulteriori tagli di bilancio. Nel frattempo, in Grecia, i leader dei tre partiti che compongono il governo di coalizione stanno cercando di concordare ulteriori tagli di bilancio alla spesa pubblica pari a 1,5 miliardi di euro nel 2013 e nel 2014, come chiesto al governo di Atene dalla troika, per un totale di 11,5 miliardi. Tentativo che sembra aver creato le prime crepe all’interno dell’alleanza.

Commenti

plutino2011

Mer, 01/08/2012 - 11:31

ma sti tedeschi

Dario40

Mer, 01/08/2012 - 11:25

scusate,ma vista la fortissima resistenza della Bundesbank,mi viene un forte dubbio : non è che questa resistenza è dovuta ALLE SPECULAZIONI ATTUATE A DANNO DEGLI DEGLI ALTRI PARNER UE, da parte della Bundesbank ?

Ritratto di thewall

thewall

Mer, 01/08/2012 - 11:45

La Germania è la prima nazione che non vuole l'Euro. La Banca Centrale Europea o ha i poteri forti da vera banca o non serve a nulla. La Bundesbank non può voler comandare la BCE perchè di certo ha una voce più importante rispetto alle altre banche, ma non vale il 50% dell'europa. Se non accettano le decisioni della BCE che se ne vadano pure.

mario.rosato

Mer, 01/08/2012 - 11:45

Premettendo che i tedeschi sono stati molto più bravi e molto più furbi di noi nella riduzione del debito mi sembra palese che la speculazione sia guidata proprio dai tedeschi. D'altronde se comperare bond italiani rende il 6% e comperare bond tedeschi lo 0 a chi potrebbe giovare la riduzione del tasso se non proprio ai tedeschi che così possono finanziare la loro economia a costo zero. Fino a che non ci libereremo del macigno del debito nulla cambierà

duxducis

Mer, 01/08/2012 - 11:39

Weidmann dice semplicemente che stampare denaro puo' peggiorare la situazione, perche' avere un'europa in crisi senza una moneta e' peggio che avere solo un'europa in crisi.

sergiom

Mer, 01/08/2012 - 11:58

Ma quale bordata, questi sono stufi di mantenere politici corrotti e incapaci, che si nascondono dietro l'euro. La responsabilità è dei governi nazionali, che perseguono la tangente e non il benessere del cittadino. Hanno capito che se non si estirpa questa classe dirigente, si ritroveranno a dover ripagare a ciclo contunuo, il debito accumulato dai sapientoni della politica, sia italiana che spagnola. Quarda caso i paesi in difficoltà, sono quelli con il più alto tasso di corruzione, vedi grecia, portogallo, spagna ed italia.

MALEFICO59

Mer, 01/08/2012 - 12:08

...ma non sarà il caso di fare giocare la germania da sola, visto che considera l'Europa come una sua succursale? Si potrebbe espellere la germania dalla moneta unica e dalla BCE. Questi signori si devono decidere una volta per tutte se sono nella BCE o no. Ovviamente sia la Spagna che la Grecia devono darsi una regolata. Alla Spagna non possiamo finanziare le banche che danno centinaia di milioni alle società di calcio a babbo morto. La grecia s deve dare una regolata e essere produttiva, altrimenti si fa a meno anche di loro, semplice veloce ed indolore.

little hawks

Mer, 01/08/2012 - 12:14

Forse si è di fronte a un paese di cravattari che specula sulle difficoltà degli altri paesi europei! Non sarà che forse sarebbe bene fare a meno della Germania e realizzare una unione politica tra i paesi che ci stanno?

giruffon

Mer, 01/08/2012 - 12:23

quoto "sergiom" , mi sono rotto io di vedere gente come lombardo figuriamoci in germania. forza bundesbank....facci cadere che poi ci rialziamo, altrimenti continua l'agonia.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mer, 01/08/2012 - 12:20

Ormai è passato molto tempo e Monti non AFFERMA ma ipotizza che si comincia a vedere un "LUMICINO" al fondo (USCITA) del TUNNEL. Non ci credo proprio ed ha voglia LUI a rispettare nonchè cercare di ingrazziarsi con la Merchel e con quel vecchio con sedia da invalido. Questi "GRANDI STATISTI EUROPEI (Portogallo, Spagna, Italia, Francia e Grecia)" fanno finta o non si rendono ancora conto che E' e SARA' sempre la Germania a comandare. La Germania non mollerà MAI "L'OSSO". Non ha bisogno di fare GUERRA CON ARMI come una volta. Questa "guerra senza armi", la sta vincendo ogni giorno di più ed il tempo che verrà appaleserà chiaramente la situazione. D'altro canto, IL POVERO SENZA PORTAFOGLIO, DEVE SOLO INCHINARSI,RISPETTARE, OBBEDIRE ED ANCHE SERVIRE INCONDIZIONATAMENTE!!Fatica sprecata per il POVERO che cerca di "traccheggiare" affamando pure la sua famiglia....(Il suo popolo).

analistadistrada1950

Mer, 01/08/2012 - 12:25

Questo è un problema di salvagente non omologati R.I.N.A., stanno usando sistemi di salvataggio obsoleti, probabilmente vecchie camere d'aria che regolarmente la Bundesbank si impegna a bucare con lo spillone del loro, giusto, interesse Nazionale. Durerà ancora molto questa sofferenza; contrario all'eutanasia, al momento poi forse cambierò idea, in questo caso, meglio sopprimere che prolungare il dolore sul: "l'Euro sopravviverà?".

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 01/08/2012 - 12:37

Sara pure banca nazionale ,ma da quando in qua hanno qualcosa da dire questo manipolo di delinquenti.Hanno paura di perdere qualche spicciolo di stipendio questi sciagurati che si danno il cambio di denaro e poltrone. x Dario40 hai tutte le ragioni. Come banca statale alle dipendenze del governo da una parte la merkel e stretta ad agire diversamente da come vorrebbe , ma fa come i comunisti con i sindacati, lascia liberi i cani.

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Mer, 01/08/2012 - 12:43

Ci vogliamo decidere a dare una botta al 4° Reich della BundesKulona, e uscire subito da questo incubo? Via dall'Europa, via dall'Euro. Italia al centro e prima di tutto, alleanze mediterranee e fuori gli artigli!

Il giusto

Mer, 01/08/2012 - 12:54

Aglim amici del fallito...strano...la Germania non vuole che con i suoi soldi noi paghiamo olgettine,trote e minetti vari!Strano...1 invio 12.51

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mer, 01/08/2012 - 13:06

Boh, mi devo essere perso qualcosa: e precisamente la terza guerra mondiale, vinta trionfalmente dai tedeschi... perché se no l'arroganza della Germania - di cui questa dichiarazione della Bundesbank è solo l'ultimo episodio - non si spiega proprio. A proposito: e gli altri europei, dallo "statista" Monti ai due leaderucci non eletti da nessuno, Barroso e Van de rompuy, che fanno? Ma, come al solito, tacciono, o meglio, come dicono a Roma, pigliano, incartano e portano a casa. L'unico che ha avuto il coraggio di parlare è il lussemburghese Juncker, la cui statura politica e morale è inversamente proporzionale alla grandezza del suo paese.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 01/08/2012 - 13:20

Bundesbank parla e la borsa scende......

Ritratto di unLuca

unLuca

Mer, 01/08/2012 - 13:46

E lo "statista" cosa dice lo "statista" ?

franco.curiale

Mer, 01/08/2012 - 14:16

La Bundesbank, a detta del suo dirigente, è la più grande dell'Europa quindi deve essere ascoltata. Fin quì potrebbe andare, perché tutte le banche devono poter essere ascoltate, ma se quell'ascoltate i tedeschi intendono, con la loro proverbiale prosopopea, essere ubbidita, all'ora ha fatto male i conti: sarà la piu grnde banca di ogni singola banca ma non di tutte le banche messe assieme. Questo direttore mi ricorda gli inglesi di un tempo, quando dicevano: "c'è nebbia nella manica, il Continente è isolato", sarebbe opportuno che la Bundesbank non sottovalutasse che con il suo comportamento, deleterio per tutta l'Europa compresa la Germania, facesse una valutazione complessiva e non egoistica della crisi in corso. Un mio collega dopo aver preso una macchina dall'autoparco dell'Azienda con la raccomandazione di andar piano perchè i freni erano difettosi, si immette nel traffico di Roma ed al suo collaboratore che lo invita ad andare piano, ricordandogli il difetto ai freni, gli rispose: Che mi frega basta che frenano le ruote dalla mia parte". Credo che un Dirigente di una banca tanto importante, sia più lungimirante di quello sprovveduto di collega. senior

giovanni PERINCIOLO

Mer, 01/08/2012 - 16:34

...."Weidman ci ha tenuto a ricordare alla Bce che la Bundesbank resta "la maggiore e la più importante banca centrale dell’Eurosistema e abbiamo una voce più importante rispetto ad altre banche centrali dell’Eurosistema".... Atteggiamento maleducato, cafone e arrogante degno in tutto e per tutto del terzo reich di nefast

giovanni PERINCIOLO

Mer, 01/08/2012 - 16:34

....."Weidman ci ha tenuto a ricordare alla Bce che la Bundesbank resta "la maggiore e la più importante banca centrale dell’Eurosistema e abbiamo una voce più importante rispetto ad altre banche centrali dell’Eurosistema"..... Atteggiamento cafone, maleducato e arrogante degno in tutto e per tutto del Terzo Reich di nefasta memoria! Congratulazioni!

Amelia Tersigni

Mer, 01/08/2012 - 17:29

La Bundesbank continua con il suo "tira e molla". Ovvero Monti "tesse la tela" e la Bundesbank gliela "disfa". Le Nazioni con un forte debito (come noi Italiani)non ne usciranno...vive. I Tedeschi non si "accolleranno" mai i nostri debiti. Questo è nell'ordine naturale delle cose. Ce ne dobbiamo fare una ragione. Ci resta solo da rimboccarsi le maniche e lavorare "duramente" per- come si diceva una volta- "onorarli" . Il resto sono solo chiacchiere senza costrutto.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mer, 01/08/2012 - 17:32

I tedeschi sono dei duri(giustamente).

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mer, 01/08/2012 - 17:28

Malefico perche' la Italia non esce dalla Comunita'? Mica e' obbligata a starci dentro.

vitripas

Mer, 01/08/2012 - 19:47

i Tedeschi hanno accolto la BCE, il cancro della Unione Europea nel loro territorio adesso hanno paura che espandendosi uccida prima loro e poi tutti i Paesi Membri. Il problema dei Paesi UE è proprio la BCE che impedisce far stampare i soldi. L'Euro deve svalutarsi permettendo l'azzeramento dei debiti pubblici altrimenti li ucciderà

gianni.g699

Mer, 01/08/2012 - 19:43

Dario40 ... azzo,,, qualcuno finalmente comincia ad arrivarci !!! meglio tardi che mai !!!

rokko

Mer, 01/08/2012 - 22:01

mario.rosato, guardi che i numeri si leggono al contrario di come li interpreta lei. È proprio perché NON conviene comprare btp che il loro interesse è schizzato al 6 percento, mentre l'interesse dei bund è basso perché sono commerciabili. Detto ciò, mi fa sorridere che ci sia ancora chi ritiene responsabile la Germania per i nostri guai, nei quali ci siamo cacciati da soli, con venti anni di politiche scriteriate sotto il profilo della spesa pubblica e della pressione fiscale. Certo, il bagnino ha il salvagente, ma a buttarsi in acque insicure è il bagnante incauto. Come era lo slogan? Ah già "un nuovo miracolo italiano"

rokko

Mer, 01/08/2012 - 22:05

mario.rosato, guardi che i numeri si leggono al contrario di come li interpreta lei. È proprio perché NON conviene comprare btp che il loro interesse è schizzato al 6 percento, mentre l'interesse dei bund è basso perché sono commerciabili. Detto ciò, mi fa sorridere che ci sia ancora chi ritiene responsabile la Germania per i nostri guai, nei quali ci siamo cacciati da soli, con venti anni di politiche scriteriate sotto il profilo della spesa pubblica e della pressione fiscale. Certo, il bagnino ha il salvagente, ma a buttarsi in acque insicure è il bagnante incauto. Come era lo slogan? Ah già "un nuovo miracolo italiano"

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 02/08/2012 - 07:53

Quando il gioco si fa duro, lo "statista" comincia a giocare !!!