Taglio accise sui carburanti: ecco fino a quando ci sarà lo sconto

Si andrà avanti con lo sconto di 30 centesimi per litro di carburante almeno fino al prossimo 5 ottobre. La misura era stata chiesta a gran voce dagli automobilisti, dato che i prezzi hanno ripreso a salire molto rapidamente

Taglio accise sui carburanti: ecco fino a quando ci sarà lo sconto

La riduzione delle accise sui carburanti sarà prorogata almeno fino al prossimo 5 di ottobre. Nella serata di ieri, il ministro dell'Economia e delle Finanze Daniele Franco e il ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani hanno apposto la propria firma sul cecreto che estende fino a mercoledì 5 ottobre le misure tuttora in essere per ridurre il prezzo finale di benzina, diesel, Gpl e metano.

Dopo il recente intervento dei primi di agosto, che aveva confermato lo sconto sui carburanti fino al prossimo 20 settembre, il governo estende quindi ulteriormente il limite temporale della misura di altri 15 giorni. Ciò significa che sarà prorogato nello specifico il taglio di 30 centesimi al litro già previsto per benzina, diesel, gpl e metano per autotrazione. "Questo ci permette di dare una buona notizia agli italiani, che vedranno questa misura prorogata fino al 5 di ottobre", ha commentato quest'oggi il viceministro all'Economia Laura Castelli durante un'intervista concessa a 24 Mattino su Radio 24, "poi se ce ne sarà ancora bisogno si proseguirà ancora".

La manovra è stata richiesta a gran voce dagli automobilisti e da Confcommercio, dato che i prezzi hanno ripreso a salire molto rapidamente dopo un periodo di tregua durato poche settimane. Sulla rete nazionale, infatti si registrano decisi aumenti, specie su gasolio e metano.

Il prezzo medio della benzina in modalità self è di 1,775 euro/litro, coi marchi compresi tra 1,761 e 1,789 euro/litro (media no logo a 1,768 euro/litro). Al servito si arriva fino a 1,926 euro/litro, con le compagnie che oscillano tra 1,851 e 1,987 euro/litro (no logo 1,826).

Il diesel in modalità self costa mediamente 1,848 euro/litro, con le compagnie che variano da 1,839 a 1,853 euro/litro (no logo a 1,850 euro/litro). Al servito si sale fino alla media di 1,991 euro/litro, coi marchi che oscillano tra 1,939 e 2,047 euro/litro (no logo 1,904).

Il Gpl è attestato tra 0,802 e 0,830 euro/litro (no logo 0,799), mentre il metano si posiziona in media tra 2,500 e 3,049 euro/kg (no logo 2,716).

Commenti