Economia

Ancora in calo il prezzo della benzina: ecco a quanto ammonta

Nelle ultime settimane si è registrato un significativo calo, finalmente i prezzi scendono. Soddisfazione del presidente dell’Unione Nazionale Consumatori Massimiliano Dona

Ancora in calo il prezzo della benzina: ecco a quanto ammonta

Buona notizia per gli automobilisti italiani: in tutto il Paese si sta infatti registrando un sensibile calo del prezzo della benzina. Con le impennate vertiginose di questi ultimi mesi, una notizia del genere sembrava ormai insperata. Eppure i dati forniti dal Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) parlano chiaro.

Nella prima quindicina del mese di agosto, la verde è arrivata a scendere fino a 1,770 euro al litro (l'8 agosto il dato era di 1,830 euro al litro), presentando una variazione del 3,30%. Giù anche il gasolio, che nella rilevazione del Ministero datata 15 agosto segna 1,756 euro al litro, con una variazione di -3,02%. L'8 agosto il prezzo era di 1,811 euro al litro.

Fin dai primi mesi di questo anno, i prezzi dei carburanti non hanno fatto altro che salire, incidendo notevolmente sulle tasche degli italiani, già in affanno a causa della crisi economica. A favorire il calo dei costi, non solo la diminuzione del petrolio al barile, ma anche la decisione del governo Draghi di continuare con la riduzione delle accise sui carburanti almeno fino al 20 settembre.

Esulta quest'oggi Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. "Era ora! Prosegue, infatti, il calo dei prezzi dei carburanti iniziato a luglio, ossia da quando i Paesi Opec+, bontà loro, hanno aumentato la produzione di petrolio. Dalla fine di giugno, il prezzo della benzina è sceso di oltre 24 cent al litro, con un ribasso dell’11,7%, pari a oltre 12 euro per un pieno da 50 litri, il gasolio è diminuito di oltre 22 cent al litro, con una riduzione del 10,9%, pari a oltre 11 euro a rifornimento", dichiara Dona, come riportato da Veronasera. "Una magra consolazione. La cattiva notizia, infatti, è che i prezzi sono ancora esorbitanti, inaccettabili e anormali. Rispetto all’inizio dell’anno la benzina, nonostante il taglio delle accise, è aumentata del 6,5%, pari a 5 euro e 55 cent per un pieno di 50 litri, 133 euro su base annua, il gasolio è decollato del 14,3%, 11 euro e 30 cent a rifornimento, equivalenti a 271 euro annui", conclude.

Commenti