Dal 1° gennaio 2020 arrivano gli aumenti sulle pensioni

La rivalutazione degli assegni mensili sarà dello 0,4% dell’incremento del costo della vita. Intanto l'Ocse ha chiesto all'Italia di alzare l'età pensionabile

Dal 1° gennaio 2020 le pensioni aumenteranno, anche se in misura lieve. La conferma arriva dal Decreto interministeriale del 15 novembre 2019 pubblicato sulla Gazzetta ufficiale numero 278 di ieri.

Come detto gli aumenti in arrivo non saranno esaltanti perché la rivalutazione sarà soltanto dello 0,4% dell’incremento del costo della vita. Questo adeguamento sarà riconosciuto totalmente al 100% solo per gli assegni mensili fino a 1.539 euro, mentre per quelli di importo più alto la percentuale sarà progressivamente decrescente. In sostanza, si tratta di incrementi intorno ai 10 euro mensili. In questo modo le pensioni vengono rivalutate in base agli indici Istat per adeguarli all’inflazione.

Intanto però l’Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) ha evidenziato che il nostro Paese è uno degli Stati che spende di più per le pensioni ed è secondo dietro la Grecia. Basti pensare che in Italia la spesa previdenziale nel 2015 si è attestata al 16,2% del Pil, contro il 16,9% della Grecia a fronte di una media Ocse dell'8,5%. Il dato emerge dal rapporto Pension at Glance 2019. Inoltre, l’organismo internazionale ha chiesto di rivedere l’età pensionabile del nostro Paese. Quella attuale è mediamente di 62 anni. Secondo l’Ocse è troppo bassa perché gli italiani vanno in pensione 2 anni prima della media Ocse, che è di 64 anni, e 5 anni prima di quanto preveda la pensione di anzianità.

L’Ocse ha evidenziato che l’obiettivo dell’Italia sul fronte previdenziale è quello di "mantenere adeguati benefici delle pensioni di anzianità, limitando la pressione fiscale a breve, medio e lungo termine". Inoltre, la priorità per il nostro Paese dovrebbe essere quella di "innalzare l'età pensionabile effettiva" attraverso una "limitazione dei pensionamenti agevolati" e "applicando correttamente i collegamenti con l'aspettativa di vita". Secondo l’organismo internazionale è necessario aumentare i tassi di occupazione, in particolare tra le fasce più vulnerabili e "far convergere" le aliquote dei contributi pensionistici di tutti i settori lavorativi, "aumentando le pensioni di chi ha bassi tassi di contribuzione".

Domenico Proietti, segretario confederale della Uil, ha detto che "l'Ocse continua a fare confusione nell'analizzare il sistema previdenziale italiano" visto che "la spesa per pensioni in Italia è sotto la media europea. In rapporto al Pil, come sostiene da tempo la UIL, essa è intorno al 12%".

Commenti

ilbelga

Gio, 28/11/2019 - 10:56

16,2 del pil contro una media Ocse dell'8,5. ma qualcuno si chiede perché? abbiamo dato pensioni con 5 anni di lavoro, poi con 14 anni, poi con 19,6 anni di contributi. c'è gente che conosco personalmente che sono in pensione da più di 40 anni (certo, non li colpevolizzo, c'era una legge) e hanno lavorato in nero per più di 15 anni e poi sono i primi a lamentarsi. allora per piacere non rompete più i marroni a chi ha fatto 40 anni perché se tutti e dico tutti li avessero fatti oggi non saremmo ridotti cosi con i giovanni (incolti) che danno la colpa a noi con 40 anni di lavoro.

Jon

Gio, 28/11/2019 - 11:00

MA CHI E' L'OCSE??? ABBASSIAMO L'ETA' PENSIONABILE E TAGLIAMO I FONDI ALL'OCSE, ONU, EU, e NATO..!!Paghiamo per farci DISTRUGGERE??

Duka

Gio, 28/11/2019 - 11:29

E' evidente che quelli dell'ISTAT non vanno a fare la spesa oppure non sanno che cosa sono i Accise, Balzelli, Ticket, Bolli, Marche, IMU,TASI, e via dicendo.

bernardo47

Gio, 28/11/2019 - 11:30

Ocse separi assistenza (invalidità,minime sociali,integrate al minimo,accompagnamento ecc.) dalla previdenza vera derivata da contribuzione a inps o altri enti previdenziali, poi depuri la spesa viva lorda per pensioni derivate da contribuzione, dalle tasse irpef nazionali,regionali e locali che lo stato trattiene ogni mese sullo statino pensionistico,e si accorgerà che la spesa reale in Italia per pensioni è in linea con gli paesi ue, come recentemente dimostrato dal Prof.A. Brambilla direttore di itinerari previdenziali, e che i contributi dei lavoratori in servizio,col metodo a ripartizione,coprono mese su mese la spesa previdenziale vera. La spesa assistenziale,va coperta con là fiscalità generale e non con i contributi inps! SEPARARE ASSISTENZA DA PREVIDENZA!

bernardo47

Gio, 28/11/2019 - 11:39

Art. 58 della legge di stabilità deve ancora essere approvato e vi saranno emendamenti. Inutile precorrere i tempi ora. Quando sarà legge in g.u., ne riparliamo. Spero più positivamente. Ora è solo pillaccherume.

nerinaneri

Gio, 28/11/2019 - 11:47

ilbelga: grazie ad internet, ora puoi risalire alla voragine inps: chi, come, quando, perchè è stata creata...

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 28/11/2019 - 12:31

Comunicate all'Ocse di decurtare dal conto totale di spesa degli assegni mensili ai pensionati, gli importi delle pensioni di politici, presidenti, insomma di tutti quei nullafacenti che percepiscono pensioni d'oro senza giusta copertura di contribuzione versata.

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 28/11/2019 - 12:55

Visto e considerato che i signori dell'Ocse sono molto attenti ed informati sul costo delle pensioni italiane, come mai non hanno mai speso una parola sul fatto che l'Italia paga assegni sociali ad extracomunitari che in Italia non hanno mai versato un centesimo ? LA SOLITA MAFIA CHE VUOLE FARE I CONTI IN CASA NOSTRA GUARDANDO SOLAMENTE IN UNA DIREZIONE !!!

mozzafiato

Gio, 28/11/2019 - 14:59

Chi mi segue sa che ho SEMPRE SOSTENUTO la legittimità della riforma Fornero, relativamente alla giustizia sociale ed al rispetto della finanza pubblica! Affermato questo principio base attorno al quale si può lavorare per venire incontro AI VERI LAVORATORI DISAGIATI (NON CERTO GLI INSEGNANTI) il settore necessita con urgenza di un corposo intervento di spending reviews a cominciare dallo schifo delle pensioni e degli accompagni, falsi al sud visto che statisticamente CIRCA LA METÀ DI ESSI DONO FARLOCCHI. In sostanza il dramma è sempre quello relativo al voto di scambio che NESSUNA FORZA POLITICA, intende affrontare e risolvere con i dovuti provvedimenti!

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 28/11/2019 - 15:23

Visto e considerato che i signori dell'Ocse sono molto attenti ed informati sul costo delle pensioni italiane, come mai non hanno mai speso una parola sulla vergogna dei vitalizi e le pensioni stratosferiche dei politici e dei dirigenti statali ?

mozzafiato

Gio, 28/11/2019 - 15:27

BERNARDO 47 vedo che da giorni hai preso il posto delle zecche rosse che si dimenavano su questi blog e li sostituisci piuttosto goffamente, nella difesa di questo governo di pezzenti falliti oltre che nella propagazioni di principi marxisti leninisti (camuffati da democratic Obama followers") . Da una attenta lettura dell'articolo, pare che il decreto interministeriale, SIA GIÀ STATO PUBBLICATO SULLA G.U. DI IERI, quindi cosa c'entra la legge (infinita) di stabilità ? Oppure vuoi farci credere che la legge di stabilità, siccome varata da PCI e 5ST, avrà persino la proprietà taumaturgica di assicurarci l'immortalità ?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 28/11/2019 - 15:42

Alzi le pensioni e poi te li riprendi sui conti correnti. Non tutti viaggiano in rosso.

gneo58

Gio, 28/11/2019 - 15:44

incontrai tantissimi anni addietro una mia compagna di classe che, essendo entrata alle poste, era andata in pensione dopo 19 anni 6 mesi e 1 giorno di lavoro. Sono passati tanti anni, ed io, grazie alle stupide leggi dello stato attuate prima e dopo, fatti 41 anni di lavoro non riesco ancora a lasciare. Inoltre sperpero nello sperpero ho conosciuto tanta gente che, oltre ad essere andata in pensione prima del tempo, ha preso buonuscite elargite a pioggia a titoli vari da far venire i brividi. Il tutto lo stiamo pagando adesso.

bernardo47

Gio, 28/11/2019 - 15:50

Mozzafiato,non ha capito. Essendo la legge di stabilità ancora in divenire e art. 58 della stessa passibile di emendamenti, ragionare ora per allora è pillaccherume o rischia di esserlo. Articolo confuso e insipito. Confermo.

titina

Gio, 28/11/2019 - 16:35

Prendono i contributi dei lavoratori e fanno assistenza, chi ha lavorato diventa sempre più povero. Perchè non vogliono separare la previdenza dall'assistenza?

mozzafiato

Gio, 28/11/2019 - 16:53

BERNARDO 47 come arrampicatore di specchi, sei un asso kompagno! E INSISTI PURE! Quindi grazie alla tua "taumatorgica miracolosa legge di stabilità" IL DECRETO INTERMINISTERIALE CITATO BELL'ARTICOLO E FATTO DAL TUO GOVERNO PCI/5ST, SAREBBE PILLACCHERUME? Il bello è che al culmine dello sforzo estremo della tua immane arrampicata sullo specchio di turno, aggiungi comicamente: "... e' o RISCHIA DI ESSERE PILLACCHERUME". Non è la prima volta che ti capita di scrivere scemenze qui e poi, una volta smascherato, tenti ridicolmente ed infantilmente, di correggere il tiro NELLA ILLUSIONE TUTTA BOLSCEVICA , CHE I TUOI INTERLOCUTORI, SIANO DEGLI EMERITI FESSI! Vai a giocare col secchiello BERNARDO: la cosa ti riuscirà senz'altro meglio che scrivere PILLACCHERATE QUI

ilrompiballe

Gio, 28/11/2019 - 17:04

Sono riccooooo!

ilrompiballe

Gio, 28/11/2019 - 17:12

Se lo Stato vuol fare assistenza e beneficenza crei un apposito ente e la smetta di mettere le mani sulle somme versate dai lavoratori

bernardo47

Gio, 28/11/2019 - 17:36

mozzafiato la legge di stabilita' decorre da gennaio p.v. e puo' interferire sulla vicenda. Tutto qua.Per cui potrebbero aversi variazioni non sul decreto che cita articolo, ma sulle percentuali di perequazione delle pensioni. Infatti, gia' nel ddl , anche alle pensioni fino a 4(tra tre e quattro) volte la minima INPS(poco piu' di 2000 lordi mensili e cioe' circa 1450 euro netti mensili, la perequazione passa al 100%.....e possono aversi emendamenti al testo e variazioni nella perequazione anche di quelle superiori. Abbi pazienza e aspetta.....a proposito compagno sarai tu.

bernardo47

Gio, 28/11/2019 - 17:39

mozzafiato, sei davvero simpatico, credimi. E come ti impegni eh? bravo!

manson

Gio, 28/11/2019 - 17:45

e certo lavorare fino a crepare per mantenere feccia clandestina e fancazzisti col reddito di cittadinanza! perchè finalmente non TAGLIARE LA PENSIONE SOCIALE AI GENITORI DEGLI EXTRACOMUNITARI? ennesimo trucchetto inventato dai sinistri per coccolare meglio i non italiani

polonio210

Gio, 28/11/2019 - 18:41

Accidenti un aumento della mia pensione dello 0,4% dell'incremento del costo della vita.Era ora così finalmente potrò permettermi la Porsche Cayman che volevo da molto. Festeggerò,questo faraonico aumento,stappando bottiglie di champagne millesimato ed aprendo confezioni di caviale iraniano a profusione.

mozzafiato

Gio, 28/11/2019 - 18:42

BERNARDO 47 beh kompagno lo so che sono simpatico; quanto all'impegno, non occorre molta verve per smascherare le bischerate che scrivete qui VOIALTRE zecche rosse. Caro bernardo, tu sei relativamente nuovo di questi blog: diciamo che sei un provocatore novizio, perciò non puoi sapere quante zecche rosse come te, ho incontrato qui nei lunghi anni della mia permanenza! Tu sei soltanto l'ultima della serie e quindi preparati ad arrampicate sugli specchi SEMPRE PIÙ IMPEGNATIVE KOMPAGNO. A proposito: può anche darsi che grazie che all'art 58 della legge di stabilità, POTRESTI ANCHE RITROVARTI SOTTO MANO UNA PICCOZZA MECCANIZZATA PER RENDERTI PIÙ AGEVOLE LE TUE FANTASMAGORICHE ARRAMPICATE SUGLI SPECCHI... si sa mai kompagno: abra cadabra! Tutto puo' saltar fuori dal cilindro di giuseppi CAMALECONTE ed il suo CIRCUS di tragicomici saltimbanchi rossi...

lorenzovan

Gio, 28/11/2019 - 19:48

,mozzascorreggia..ma quando te ne torni a mungere cammelli?

bernardo47

Gio, 28/11/2019 - 20:57

mozzafiato, chi usa termini come zecche rosse, non mi pare persona equilibrata; non me ne volere. E da quello che scrivi, traggo pessimi presagi, Abbi pazienza e ricordati che anche grazie ai compagni dell'allora PCI come li chiami tu, assieme a socialisti, cattolici, azionisti ecc. italia e' stata liberata e abbiamo una meravigliosa Costituzione appena riconfermata con 20 milioni di NO alla riforma Renzi, cosa che accadde anche qualche anno prima pure a quella di berlusconi. Le due grandi chiese contrapposte, hanno fatto grande italia,portandola a sesta potenza mondiale. Io, appartenevo alla Chiesa contrapposta al PCI se proprio ti interessa pero' porto rispetto e quello che penso, lo scrivo e lo dico sempre. Magari cercando di studiare e di documentarmi ed evitano per quanto possibile di scrivere cose sgangherate.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 28/11/2019 - 21:28

Aumento dello 0,4 % ? Quindi la massa prenderà 5 euri di aumento. Azz!!!

killkoms

Gio, 28/11/2019 - 21:31

@ilbelga,non capisci un c()o di più della osce,che in tanti anni non lo ha ancora imparato e lo ripete ogni santissimo anno!in Italia la spesa pensionistica è alta perché i fondi accumulati per la pensioni coprono anche il costo del ssn!altri paesi europei usano assicurazioni o mutue! e la maggior parte dei paesi nord europei tengono fuori dal bilancio i costi per le altre spese del welfare!

killkoms

Gio, 28/11/2019 - 21:34

@ moshe,sicuramente lei ci avrà fatto caso!chissà perché quando spendevamo 4/5 miliardi di € all'anno per accogliere i sedicenti profughi,non ci dicevano che non potevamo permettercelo!

mozzafiato

Gio, 28/11/2019 - 22:31

LORENZOVAFF ci risiamo con le canne kompagno! Stai di nuovo stranito ed in preda ai consueti vagheggiamenti, tale e quale al "post stropicciamento" notturno col MACOLD al kollettivo! Su lorenzo!A forza di pensare al piacere che ti provocherebbe lo stropicciamento con un nerbuto cammello, ti sei confuso fra penisola Italica e penisola arabica: malandrino!

VittorioMar

Ven, 29/11/2019 - 08:29

..inutile fare queste Previsioni ..se Approvato il Mes...si rimette tutto in discussione e il calcole sarà molto SEMPLICE : DIMEZZATE !!..parlateci della GRECIA oltre che di BIBBIANO...E' INTERESSANTE e ISTRUTTIVO per coloro che IGNORANO...!!

donzaucker

Ven, 29/11/2019 - 08:57

Ma che è con tutte queste "K"? Siamo tornati alle medie?

scurzone

Ven, 29/11/2019 - 10:03

Ma la UIL continua a fare confusione! Il 12% del PIL è superiore al 8,5% del PIL. Perchè la Lega ha voluto mandare in pensione anticipata con quota 100 qualche statale nullafacente???? Nessun vero lavoratore va in pensione con quota 100 e non si libera nessun posto produttivo.

scurzone

Ven, 29/11/2019 - 10:08

E bravo Gneo 58 che è l'unico che ha detto la verità. L'unica cosa è che quando si sono consumate le nefandezze delle pensioni baby nessuno protestava.

flip

Ven, 29/11/2019 - 11:29

aumnento delle pensioni??? così aumenta l'imponibile e di conseguwnza aumentano le trattenute. Con una mano danno, ma con tutt'e due prendono! Se proprio hanno intenzione di "aiutare" i pensionati, il calcolo delle tasse dovrebbe essere effettuato (con le attuali aliquote) da un'imponibile sopra un certo importo.

jaguar

Ven, 29/11/2019 - 11:30

Sarebbe più corretto dire che dal 1°gennaio arrivano le prese per i fondelli sulle pensioni.