Portobello acquista il portale ePrice

Operazione da 6 milioni in partnership con un gruppo spagnolo

Portobello acquista il portale ePrice

Portobello aggiunge un tassello importante al suo percorso di crescita. La società quotata su Euronext Growth Milan, proprietaria della catena retail di prodotti di qualità a prezzi accessibili, si è aggiudicata il ramo d'azienda marketplace di ePrice Operations. L'operazione è arrivata nell'ambito della procedura di pre-concordato preventivo pendente al Tribunale di Milano.

Fondato nel 2000, ePrice è uno dei principali negozi online italiani, specializzato nella vendita di prodotti high-tech e leader nel segmento grandi elettrodomestici. Nel 2020 ha fatturato 101,4 milioni con un ebitda di -14,1 milioni. Il ramo d'azienda sarà acquistato attraverso PB Online, società costituita a maggio e partecipata e gestita pariteticamente con Riba Mundo Tecnologia, società spagnola specializzata nell'acquisto e rivendita di prodotti elettronici. Il prezzo per la compravendita è di circa 6 milioni di euro, interamente corrisposto in denaro alla data del closing e in parte con accollo del debito di circa 900 mila euro.

L'offerta comprende il portale eprice.it e l'avviamento, i beni strumentali e l'hardware, i beni immateriali, incluso il database, i contratti e tutte le autorizzazioni necessarie. Oltre alla partecipazione per il 25% in International Marketing Network, joint venture fondata con altri 3 operatori per creare un marketplace tra Italia, Francia, Germania e Romania e i rapporti di lavoro con 25 dipendenti in forza. Il closing è stimato una stima di circa 90 giorni.

«L'acquisizione è una pietra miliare della crescita di Portobello che da oggi diventa uno dei principali player italiani dell'e-commerce», commenta Roberto Panfili, co-founder di Portobello. «Ci consentirà di diventare un operatore omnichannel creando forti sinergie tra online e offline, di ampliare la gamma prodotti sul portale eprice.it, sviluppare economie di scala sui costi legati a logistica, spedizioni, comunicazione e marketing e di sviluppare un'offerta B2B competitiva per le Pmi».

Per il presidente del gruppo Pietro Peligra «l'operazione accelera il percorso di crescita e di migliorare tutti i principali indicatori economici e finanziari».

Commenti