Poste spinge i profitti. E vede rosa per il 2022

Utile su del 10,6% e i ricavi sfiorano i 3 miliardi. Del Fante: "Migliora la traettoria di crescita"

Poste spinge i profitti. E vede rosa per il 2022

La trimestrale di Poste italiane rappresenta «il primo caposaldo di un 2022 di successo», assicura l'ad Matteo Del Fante presentando al mercato i conti a fine marzo. «Dal 2020 abbiamo conseguito una performance costante e in miglioramento», prosegue Del Fante rimarcando come alla «forte ripresa nel 2021» segua ora la crescita del trimestre: c'è «uno spostamento strutturale verso l'alto della nostra traiettoria di crescita». A fine marzo l'utile netto di Poste sale del 10,6% a 495 milioni, a fronte - sottolinea il gruppo - di una «forte crescita» del risultato operativo (+11,8%) e della «continua crescita» dei ricavi (+1,4%) a quasi 3 miliardi ( 2,973).

«Il nostro modello di business diversificato continua a produrre ottimi risultati finanziari», prosegue l'ad analizzando i business: dai servizi assicurativi arriva «il contributo maggiore alla profittabilità del gruppo», positivo sia il ramo Vita sia il Danni: +12,5% l'ebit dei Servizi finanziari. Nel settore pagamenti e mobile l'ebit (+11,9%) è stato spinto «dalla capacità di valorizzare i trend positivi del mercato»: 2 miliardi le transazioni gestite nel 2021 e oltre mezzo miliardo nel primo trimestre. PostePay è la società che ha contribuito di più in termini di fatturato incrementale. Mentre «il risultato operativo nella divisione Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione è stato solido nel trimestre (-3,8%), grazie alla razionalizzazione dei costi che ha compensato l'impatto della normalizzaziotne dei volumi dei pacchi che si attestano strutturalmente al di sopra dei livelli pre-pandemia»: malgrado il contesto sfidante - indica l'ad - per il settore c'è la fiducia di «mantenere la piena visibilità sull'obiettivo di ebit del 2022». I ricavi da corrispondenza sono invariati a 510 milioni, con una crescita dei prodotti a più alta marginalità, che compensa il calo della corrispondenza tradizionale di base. Ritraccia il boom dei pacchi, -9,5% i ricavi rispetto al recod di marzo 2021: è «una fase di normalizzazione» dopo la corsa dell'e-commerce in epoca Covid. In ogni caso Poste ha consegnato 1 milione di pacchi al giorno.

Del Fante, ricordando il 160mo compleanno di Poste, ha quindi confermato che il gruppo vuole essere un «pilastro strategico per l'Italia». Confermato infine il prossimo ingresso nel mercato retail dell'energia con una offerta «100% green».

Commenti