Adesso attenzione alla patente. Cambiano (ancora) le scadenze

Con la circolare del ministero sono slittati i termini di scadenza

Adesso attenzione alla patente. Cambiano (ancora) le scadenze

Una proroga di 10 mesi per le patenti in scadenza o scaduta nel periodo tra il primo settembre 2020 e il 30 giugno 2021 ed ulteriori 6 mesi - e comunque non oltre il primo luglio 20201 - per le patenti che hanno già usufruito della precedente proroga.

Dal primo marzo scorso è entrato in vigore nel nostro Paese il Regolamento comunitario 2021/267 con cui è stata estesa, per la circolazione su tutto il territorio dell'Unione europea e della See, la validità delle patenti in scadenza a causa della proroga dello stato emergenziale dovuta alla pandemia di Covid-19.

Oltre alle regole per la circolazione tra Stati membri, con il nuovo Regolamento - recepito dalla circolare n° 7203 del ministero delle infrastrutture - sono state modificate anche le scadenze per la circolazione in Italia per cui le patenti in scadenza nel periodo compreso dal 31 gennaio 2020 al 29 settembre 2020 sono state prorogate al 29 luglio di quest'anno, mentre per il documento in scadenza tra il 30 settembre 2020 ed il 31 giugno 2021 la proroga sarà di 10 mesi a decorrere dalla data originale riportata sulla patente.

Ma come funziona il rinnovo della patente. A prescindere dalla crisi sanitaria la legislazione italiana prevede che il rinnovo debba avvenire ogni 10 anni fino al raggiungimento dei 50 anni di età, mentre per chi ha un'età tra il 50 ed i 70 anni, il rinnovo va effettuato ogni 5 anni. Superati i 70 anni e fino agli ottanta, il rinnovo ha scadenza triennale mentre successivamente è ogni 2 anni.

Unica eccezione a questi limiti temporali per le Patenti di tipo C e di tipo D.

La prima - che abilita alla guida dei "camion" ovvero dei veicoli adibiti al trasporto cose in conto proprio (per il trasporto professionale invece adesso è richiesta, in aggiunta alla patente C, anche la CQC merci) - deve essere rinnovata ogni 5 anni fino ai 65 anni di età e ogni due anni dopo i 65.

Per la Patente D - abilita alla guida di autoveicoli per trasporto di persone con numero di posti superiori a 9 compreso quello del conducente (autobus), ma solo in uso proprio. Per guidare autobus e scuolabus occorre conseguire adesso, la CQC persone - restano gli stessi limiti di proroga previsti per la Patente di tipo C ma fino ai 60 anni; superata questa età il rinnovo dovrà essere annuale.

Per rinnovare la patente ci si può rivolgere ad una scuola guida, ad una delegazione Aci, alla Motorizzazione civile o presso un Ufficio Asl e andranno pagati i bollettini per il rinnovo.

Commenti