Ue, ok all'AI Act. "Adesso abbia dignità giuridica"

Ue, ok all'AI Act. "Adesso abbia dignità giuridica"
00:00 00:00

Il Consiglio dell'Ue ha dato l'ok all'AI Act, la legge sull'intelligenza artificiale che disciplina lo sviluppo, l'immissione sul mercato e l'uso dei sistemi di intelligenza artificiale e stabilisce una serie di obblighi. Le nuove regole entreranno in vigore tra sei mesi e due anni, a gradualità crescente, in base ai diversi livelli di rischio identificati.

Se ne parlerà oggi al Vivatech 2024, la kermesse dedicata all'innovazione tecnologica e alle start up, che dal 2016 si svolge al Paris Expo Porte de Versailles a Parigi fino al 25 maggio, con 174 paesi, 11.400 start up e 450 speaker. C'è anche un pezzo d'Italia: il nostro Paese sarà presente sotto le insegne di TrAI Group Italia, azienda leader dell'IA predittiva, che si distingue dai competitor per la matematica sottostante usata nei suoi algoritmi proprietari. Le sue innovative IA predittive, forgiate con marchio Kelony, spaziano dalla Finanza al marketing, passando dalla logistica e Supply Chain o la Cybersecurity e le previsioni di comportamento nello spazio pubblico (grazie a algoritmi di Affective Collective Bevahiours). Nel corso della fiera verrà presentata la prima lezione del master universitario di II livello «Digital Transformation and Metaverse» sulla trasformazione digitale, le tecnologie emergenti e il progresso dell'Intelligenza Artificiale (le cui iscrizioni sono ancora aperte), organizzato dal Consorzio Universitario Humanitas di Roma, che vede Genséric Cantournet e Angela Pietrantoni, fondatori di Kelony e co-fondatori di TrAI Group assieme a Stefano Tronelli e Andrea Festuccia, alla direzione scientifica.

L'Ai sviluppata da TrAI Group e Kelony «non è più uno strumento per eseguire, ma una leva per creare contenuti, in autonomia». Da Parigi i vertici delle due società lanceranno anche l'appello al governo per investire l'intelligenza artificiale di una «personalità digitale» che si affianchi ai soggetti giuridici attuali.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica