"Ero in aereo con loro stavano per tornare, poi ho sentito il boato"

Il racconto di Cristina Balotelli inviata di Radio 24 arrivata oggi a Kabul insieme ai parà vittime dell'attentato

"Ero in aereo con loro stavano per tornare, poi ho sentito il boato"

Milano - "Stavamo caricando i bagagli in un container, quando abbiamo sentito il rumore sordo di un’esplosione in lontananza, fuori dall’aeroporto, e abbiamo visto alzarsi una colonna di fumo verso il cielo", racconta Cristina Balotelli, giornalista di Radio24-IlSole24Ore, arrivata questa mattina a Kabul proprio sul velivolo che accompagnava in Afghanistan alcuni dei militari italiani poi coinvolti nell’attentato. "I militari sono saliti sui loro Lince e si sono diretti verso il quartier generale Isaf di Kabul. "’Fra poco torniamo indietro e veniamo a riprendervi", ci hanno detto, e noi giornalisti siamo rimasti qui all’aeroporto di Kabul", sottolinea l’inviata di Radio24.