Cuba, la figlia del numero 2 scappa in Florida (forse per amore)

Giallo sull’espatrio di Glenda Murillo Diaz, figlia del vicepresidente cubano, che potrebbe succedere a Raul Castro

È un mistero la fuga in Florida di Glenda Murillo Diaz, la ventiquattrenne figlia del vicepresidente cubano Marino Murillo, indicato come possibile successore - in un futuro indeterminato, vista la peculiarità della gerontocrazia dell’Avana - di Raul Castro al vertice del regime dell’isola. La giovane ha attraversato il confine terrestre tra il Messico (dove aveva seguito un seminario di psicologia) e gli Stati Uniti nel Texas, sembra lo scorso 16 agosto, senza disporre di un regolare visto. Secondo una fonte anonima Glenda ha poi raggiunto Tampa, in Florida.

La notizia è stata diffusa dal quotidiano «Nuovo Herald» di Miami. Successivamente la zia della giovane, Irania Diaz, che vive a tampa, ha confermato per telefono al «Nuevo Herald» che Glenda «sta con me, è felice», aggiungendo che «è venuta qui per stare con il fidanzato» e negando che per questo strano viaggio ci sia qualsiasi spiegazione di natura politica. Risulta strano, però, che la signora abbia precisato che Glenda non è sposata, come invece ha affermato «il misterioso uomo che, all’Avana, ha risposto al cellulare della ragazza», sostenendo con il «Nuevo Herald» di essere suo marito.

Commenti

chiara2012

Ven, 31/08/2012 - 17:14

da cuba e paradisi comunisti si continua a fuggire.auguri alla signorina che è riscita nell'impresa.e voi, ci fate o ci siete ,beline,a proporre qui sopra il viaggio a cuba.andate voi e restateci.

prodomoitalia

Ven, 31/08/2012 - 19:10

Se 'sta storia la viene a sapere il luigipisolo gli viene un travaso di bile !