Disavventura in kayak per Russel Crowe: salvato dalla guardia costiera

L'attore neozelandese è partito insieme con un amico dal porto di Cold Spring, sull’isola newyorchese di Long Island. Ma i due poco dopo hanno perso l’orientamento, ritrovandosi con i loro kayak a circa 16 km di distanza

Disavventura in kayak per Russel Crowe: salvato dalla guardia costiera

L'attore neozelandese Russel Crowe se l'è vista brutta. Durante un’escursione in kayak, il protagonista del film Il gladiatore si è trovato in difficoltà ed è stato salvato dall’intervento della Guardia Costiera.

Sabato pomeriggio, l'attore 48enne è partito insieme con l’amico e personal trainer Chris Feather dal porto di Cold Spring, sull’isola newyorchese di Long Island. Ma i due poco dopo hanno perso l’orientamento, ritrovandosi con i loro kayak nei pressi della baia di Huntington, a circa sedici chilometri di distanza.

Crowe e il suo compagno di gita sono stati quindi messi in salvo da una barca della Guardia Costiera che pattugliava la zona intorno alle 10 di sera. Gli ufficiali, sentite le grida di aiuto della coppia in difficoltà, li hanno soccorsi e trasportati fino al porto di Huntington.

L’attore è attualmente impegnato a Long Island nelle riprese del film biblico "Noè", del regista Darren
Aronofsky, pellicola la cui uscita è prevista nel 2014. All’indomani della disavventura, domenica mattina, Crowe ha ringraziato gli ufficiali della Guardia Costiera tramite Twitter, scrivendo: "Grazie a Seth e ai ragazzi della Guardia Costiera americana per averci indicato la via... 4 ore, 30 minuti per 7 miglia (ovvero, 11,2 chilometri, ndr)".

Commenti