Killer di Tolosa, l'ultimo delirio: voleva pubblicare il video della strage

Una giornalista di France24 nella notte ha ricevuto una telefonata: era un uomo che ha detto di essere l'autore della strage. Ha detto che si è voluto vendicare per la legge sul velo e la partecipazione della Francia nella guerra in Afghanistan. Poi ha assicurato di aver filmato la strage e di volerla pubblicare su internet"

Killer di Tolosa, l'ultimo delirio: voleva pubblicare il video della strage

Una giornalista di France24 nella notte ha ricevuto una rivendicazione, che gli inquirenti considerano attendibile, da parte di un uomo che ha detto di essere l’autore delle stragi di Montauban e Tolosa. "Qualcuno mi ha telefonato per dire di essere lo stragista", ha detto ai colleghi la giornalista Ebba Kalondo, del servizio Africa di France 24/RFI. "Si trattava di un uomo molto loquace, che ha detto subito di voler rivendicare gli attentati di Montauban e Tolosa, poi con grande calma ha continuato a fornirmi dettagli molto precisi delle circostanze e dei luoghi delle stragi". A quanto risulta il numero esatto dei proiettili e il tipo di arma utilizzato.

"Poi ha aggiunto di volersi vendicare per la legge sul velo e per la partecipazione della Francia alla guerra in Afghanistan e anche per protestare contro la situazione in Palestina", ha raccontato la giornalista.

A quanto pare l'uomo al telefono "non era affatto agitato, né preoccupato, né eccitato. Molto, molto calmo, convinto delle sue parole, educato. Non ha fatto che ripetere che si trattava solo dell’inizio e che avrebbe compiuto altri attacchi". L’uomo ha aggiunto che sarebbe "andato in prigione a testa alta o verso la morte con il sorriso", ha riferito la giornalista "e poi ha assicurato di aver filmato tutto e che tutto sarà presto sulla rete".

Commenti