Sparatoria in scuola ebraica: quattro vittime a Tolosa Si segue la pista neonazista

Strage alla scuola ebraica Ozar Hatora: foto. Il killer è lo stesso degli agguati contro i parà a Tolosa e Montauban. Guarda i video: 1 - 2

Sparatoria in scuola ebraica:<br />quattro vittime a Tolosa<br />Si segue la pista neonazista

Un'altra strage. A Tolosa, una sparatoria davanti alla scuola ebraica Ozar Hatora ha causato la morte di quattro persone, tre delle quali sono bambini, e il ferimento di quattro persone (guarda le foto).

Le vittime della sparatoria sono un professore di 30 anni e i tre bambini di 10, 6 e 3 anni (guarda il video). A renderlo noto è il procuratore incaricato del caso, Michel Valet. Un altro bambino sarebbe rimasto gravemente ferito. Il responsabile della sparatoria è arrivato davanti all’istituto Ozar Hatorah posto su uno scooter con il quale poi è fuggito rapidametne. "Ha sparato addosso a tutto quello che si è trovato davanti, bambini e adulti, e alcuni bambini sono stati inseguiti fin dentro la scuola", ha detto il procuratore alla stampa.

Dalle prime indiscrezioni, il killer è riuscito a fuggire a bordo di uno scooter nero. La sparatoria è avvenuta davanti all’istituto non molto lontano dalla fermata del pulmino della scuola.

Si sospetta che l’autore possa essere lo stesso dei due agguati contro i militari avvenuti proprio a Tolosa e nella vicina Montauban, che hanno provocato la settimana scorsa la morte di tre persone. Infatti, secondo le prime indiscrezioni, l'uomo ha utilizzato una calibro 11-43 ed è la stessa arma che ha ucciso tre soldati la settimana scorsa e lo stesso scooter. L'identikit del killer sarebbe lo stesso: un uomo muscoloso, tatuato e vestito di nero. Si sospetta quindi che si tratti di uno dei militari espulsi dal reggimento perché affiliati a associazioni neonaziste.

Secondo Le Figaro, un uomo ha sparato su un gruppo di 4-5 persone, uccidendo tre persone. Altri due bambini sono rimasti gravemente feriti e uno è in condizioni gravissime e rischia di morire. Il ministero dell’Interno francese ha disposto il "rafforzamento della sorveglianza" davanti alle scuole ebraiche del paese. 

Il governo di Israele si è detto "inorridito" per l’attacco e "confidiamo che le autorità francesi faranno piena luce su questa tragedia e ne porteranno i responsabili davanti alla giustizia", ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri francese, Yigal Palmor.

La sparatoria è avvenuta intorno alle 8.10 nelle vicinanze del luogo dell'attacco di giovedì a Montauban, dove un uomo armato a bordo di una moto ha aperto il fuoco contro tre soldati paracadutisti di fronte a un bancomat uccidendone due e ferendo gravemente il terzo. Quattro giorni prima un altro parà è morto a Tolosa sotto gli spari di un assalitore, fuggito sempre in moto. Le autorità avevano comunicato che l'arma usata nelle due sparatorie a Montauban e Tolosa era la stessa, ma non è chiaro se l'attacco di oggi di fronte alla scuola ebraica sia collegato ai precedenti. In ogni caso, anche oggi l'assalitore, dopo aver sparato, è fuggito in scooter. 

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento