Esulta per la vittoria della Roma, due interisti lo sprangano

Avevano guardato la partita al pub, poi il romanista esce per sfottere un amico interista al cellulare. Escono anche due fratelli di fede nerazzurra che, sentiti gli sberleffi, tirano fuori una mazza da baseball dall’auto e lo pestano a sangue. Ora il giovane è in ospedale, grave ma dovrebbe cavarsela, e loro in galera. L’aggressione sabato sera fuori dall’«Old Fox» di piazza Sant’Agostino dove Mirko J, 21 anni, sta scherzando con un amico. Improvvisa la reazione di Alessio e Cristian Mario Giuseppe S., 28 e 32 anni. I due poi fuggono ma un passante chiama il 113 mentre la vittima e un suo amico forniscono la descrizione del più violento dei teppisti «Testa rasata, cappellino interista, una A e una D tatuata sul collo» e il modello e la targa della vettura. Indicazioni utili per rintracciarli in un altro bar poco distante. Più tardi sarà accertato che uno dei due, per le sue intemperanze, aveva ricevuto anche un Daspo, divieto di partecipare a manifestazioni sportive. Mirko è invece finito al Policlinico: le sue condizioni, all’inizio gravi, sono migliorate nel corso della notte.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento