Il fabbro controtendenza: «Da 23 anni lavoro in agosto»

«Io e mio fratello Maurizio siamo reperibili 365 giorni all'anno -spiega il fabbro- perché collaboriamo con le forze dell'ordine milanesi»

«Ho aperto il mio laboratorio in via Tadino 18 nell'aprile del 1987. Quattro mesi dopo ho fatto il primo agosto a Milano. Con questo sono ventitre ferragosti passati a lavorare». A parlare è il 47enne Marco Fadda, professione fabbro. «Io e mio fratello Maurizio siamo reperibili 365 giorni all'anno -spiega il fabbro- perché collaboriamo con le forze dell'ordine milanesi». La Questura conferma che Fadda fa parte del terzetto di riferimento di via Fatebenefratelli. «Sono consulente tecnico del tribunale -racconta orgoglioso il fabbro- e vengo anche convocato per aprire porte e casseforti in caso di perquisizioni».
Insomma un artigiano onesto, ma chissà quante ne ha viste in ventitre agosti passati in città. «Un classico è la famiglia con l'automobile carica, i figli a bordo, il traghetto prenotato e la chiave della porta blindata che si blocca nella serratura e non ne vuole sapere di uscire -racconta Fadda-, una situazione simile può accadere al rientro dopo le vacanze. Il fabbro di fiducia è in vacanza e alla fine si chiama il primo che si trova. Se va male ci si trova davanti degli approfittatori come quella signora che si è vista presentare un conto da 4.500 euro. Era il 2005 e ha pagato con un assegno. Situazione simile quella accaduta negli anni '90 a un avvocato che si è rifiutato di pagare 400 mila lire di conto per il cambio di una serratura. Per ripicca i fabbri lo hanno chiuso in casa e lui mi ha dovuto chiamare per liberarlo. Indimenticabili i due amici che dopo essersi ubriacati in mutande si sono ammanettati l'un l'altro per gioco perdendo poi le chiavi. Io non faccio domande, lo sa bene quella ragazza che è entrata nel mio negozio con una manetta al polso e che mi ha chiesto di levarle lo "scomodo" e pesante braccialetto. Non ho chiesto a cosa fosse legata l'altra estremità, a volte ci vuole discrezione». Fadda (www.fabbrofadda.it) non applica alcun rincaro nel mese di agosto e neppure nel giorno di ferragosto. Certo se lo si chiama a notte fonda si spendono 50 euro in più come per l'urgenza. Ma a volte il suo intervento tempestivo non ha prezzo e in ogni caso si rifiuta lui stesso d'intervenire senza aver prima fatto un preventivo. Pazzie d'agosto? «Mi ha chiamato una giovane donna dicendo che si era bloccata la porta blindata e che lei era chiusa in casa e doveva uscire molto in fretta. Dissi che entro due ore al massimo sarei stato li. La sua risposta non ammetteva repliche: "Tra due ore mio marito torna a casa ed io sono qui con il mio amante, le do qualsiasi cifra ma venga subito". Non sono legati alle vacanze i dispetti tra vicini, ad una famiglia ho cambiato quattro volte la serratura perchè "qualcuno" la bloccava con la colla». I fratelli Fadda, ovviamente, da sempre aderiscono all'iniziativa «Milano aperta ad agosto» ma quest'anno per un disguido non sono stati inseriti nell'elenco degli artigiani operativi anche questo mese. Chi avesse bisogno della loro opera li può trovare allo 02.29402237 oppure al cellulare 339.5041164

Commenti