Festival La lumaca «corre» a Cherasco

Fedele alla tradizione, da sabato a lunedì prossimo torna a Cherasco la rassegna internazionale dell’elicicoltura, dedicato alla «produzione e commercializzazione della lumaca helix». Negli stessi giorni e nella stessa località, in perfetta sintonia, si svolge il «Quarto Festival della Lumaca in cucina», tre giorni di gastronomia, folklore, spettacolo, cultura, sempre attorno alla lumaca helix. Il programma della duplice manifestazione prevede infatti mostre, convegni, riunioni e, naturalmente, appuntamenti gastronomici nel segno della chiocciola, oltre all’incontro con personalità e personaggi dell’elicicoltura, in particolare le «Lumache d’oro» che in tutti questi anni, «con il loro lavoro e la loro sapienza hanno migliorato l’immagine della chiocciola». Nell’ambito del convegno saranno assegnati anche quest’anno i due premi nazionali «La lumaca d’oro 2009», mentre le relazioni saranno tenute da studiosi, nutrizionisti e operatori del settore italiani e stranieri. Specifica attenzione però, fra l’altro, verrà dedicata al «menù del Festival» che vedrà in posizione preminente anche un piatto d’origine ligure: la lumaca helix aspersa in guscio alla maniera di Segno (Savona), proposta in tavola con i vol-au-vent di lumache alle erbe, le pappardelle al sugo di rigatella mediterranea e le lumache helix pomatia sgusciate al sugo di campagna e polenta, con contorno di insalata e patatine, prima del finale con macedonia (ma sarà possibile - avvertono gli organizzatori - scegliere piatti senza lumache). Appendice, dal 19 settembre all’8 novembre, per la rassegna gastronomica nei ristoranti tipici di Cherasco. Tutto all’insegna - sottolinea l’Istituto internazionale di elicicoltura di Cherasco, che promuove l’iniziativa con la Città di Cherasco e la Regione Piemonte - di «un Festival che offre al grande pubblico l’opportunità di avvicinarsi a questo straordinario prodotto della gastronomia mediterranea, in piena libertà, in una città d’arte e di tradizioni».