Enel porta gli investimenti sostenibili in America Latina

Enel unisce le forze con la Bei e Sace in finanziamenti sustainability-linked da 600 milioni

Enel porta gli investimenti sostenibili in America Latina

Circa 600 milioni di euro per promuovere gli investimenti sostenibili in America Latina. È questa la cifra della linea di finanziamento che Enel ha concordato con la Bei (Banca europea per gli investimenti) e con Sace per lo sviluppo di programmi di energie rinnovabili in America Latina, e nello specifico in Brasile, Colombia e Perù.

Era già dall’anno scorso che si parlava di questa operazione che rappresenta uno dei finanziamenti più cospicui che la Bei abbia mai concesso ad un ente privato che opera al di fuori del contesto europeo. Inoltre si tratta della prima operazione congiunta di Banca europea per gli investimenti con la Sace in materia si sostenibilità con Bei nel ruolo di fornitore del finanziamento per interventi multi-Paese e multi-business e la società italiana (controllata da parte del Ministero dell'economia e delle finanze, specializzata nel settore assicurativo-finanziario) come “garante”.

Il piano di investimenti si colloca nell'ambito del Climate Bank Roadmap della BEI e, per quanto riguarda l'Enel, nel quadro del Sustainability-Linked Financing Framework societario con cui viene integrata la sostenibilità nel programma di finanziamento globale del Gruppo.

"Questo nuovo accordo con Enel e SACE chiarisce perfettamente come la BEI intenda operare attraverso EIB Global, laddove i partenariati rivestono un ruolo centrale", ha sottolineato alla stampa Ricardo Mourinho Félix, Vicepresidente della Banca Europea per gli Investimenti, aggiungendo "alla BEI, crediamo fermamente che solo promuovendo la transizione energetica possiamo raggiungere gli obiettivi climatici globali alimentando la crescita economica e creando nuove opportunità di lavoro".

Gli interventi finanziati dovrebbero garantire la produzione di 2.307 GWh di energia sostenibile ogni anno, quantitativo commisurabile al consumo annuo di circa 1,32 milioni di famiglie; inoltre, sempre nell'ambito dell'accordo circa 130 milioni di prestito (parzialmente garantito da Sace) dovrebbero andare alla Enel Green Power Perú S.A.C., con cui la società controllata del Gruppo Enel promuoverà lo sviluppo di progetti da fonti rinnovabili (eolici e solari) per quasi 300 MW in Perù.

Le somme di investimenti sostenibili restanti serviranno a promuovere la crescita degli investimenti del gruppo Enel in Brasile e Colombia sempre sulle energie rinnovabili e distribuzione di energia.

Il tutto sarà realizzato e finanziato a seconda livello di raggiungimento degli obiettivi; il prestito, difatti, prevede un meccanismo di step-up/step-down che darà il via a un adeguamento del margine.

Sempre sul settore delle rinnovabili, come riportato dall’Ansa, nelle scorse settimane Enel e Santander hanno firmato il primo accordo globale a supporto dei propri clienti sulla fornitura e il finanziamento di impianti solari, batterie al litio e soluzioni per l'efficienza energetica rivolto a famiglie, Pmi e aziende, così da ottimizzare il proprio consumo energetico.

Commenti