Economia

Finmeccanica: commessa da 541 milioni dalle Ferrovie Libiche

Ansaldo Sts realizzerà i sitemi di segnalamento e telecomuniazioni per 1.450 chilometri di strade ferrate.

Finmeccanica si è aggiudicata, attraverso Ansaldo Sts, un'importante commessa in Libia per un valore totale di 541 milioni di euro. Il contratto prevede la realizzazione dei sistemi di segnalamento, telecomunicazioni e alimentazione relativi alla linea costiera Ras Ajdir - Sirt e a quella verso l'interno Al-Hisha - Sabha, per un totale di circa 1.450 km.
La firma del contratto è avvenuta oggi a Tripoli alla presenza del presidente e ad di Finmeccanica Pier Francesco Guarguaglini, del ministro dei Trasporti libico Muhammad Ali Zidane, del sottosegretario agli Esteri Stefania Craxi, del presidente delle Ferrovie Libiche Said Mohammed Rashid e dell'ad di Ansaldo Sts Sergio De Luca. All'eventoha partecipato anche l'ad delle Ferrovie dello Stato Mauro Moretti.
Con questo successo Finmeccanica diventa il principale partner delle Ferrovie Libiche (Libyan Railroads) nella realizzazione della nuova rete ferroviaria nazionale.
«Dopo la firma di questo contratto - ha dichiarato Pier Francesco Guarguaglini, presidente e ad di Finmeccanica - si aprono per il nostro gruppo importanti prospettive industriali e commerciali anche nel settore ferroviario. L'eccellenza tecnologica di Finmeccanica nel campo civile, in particolare nei trasporti, nella sicurezza e nell'energia rappresentano un'importante opportunità per un Paese in forte sviluppo, che ha recentemente concluso un accordo strategico con l'Italia».
Il progetto delle ferrovie libiche prevede l'applicazione delle più innovative tecnologie del settore quali l'Ertms/Etcs, fornito da Ansaldo Sts, e Gsm-R, realizzato da Selex Communications.

Commenti