Fisco, Equitalia riscuote 7,7 miliardi dalla lotta all'evasione (+10%)

Aumenta il pressing sui grandi debitori. Il gruppo approva il bilancio 2009

Via libera al bilancio 2009 del gruppo Equitalia: l'anno scorso sono stati riscossi 7,7 miliardi, il 10% in più rispetto al 2008, anche grazie alla lotta all'evasione fiscale. E il 20% di questa somma è stata ricavata dai grandi debitori. Quello del 2009 è stato il primo esercizio in cui è stata interamente soppressa l'indennità fissa riconosciuta dallo Stato per l'attività di riscossione, il cui importo era di 470 milioni fino al 2006, anno di passaggio dalla gestione privata a quella pubblica, poi gradualmente ridotto fino all'eliminazione.
Dal 2009, quindi, l'attività del gruppo Equitalia è remunerata esclusivamente dall'aggio sui ruoli riscossi. Il venir meno dell'indennità fissa - si legge nella nota - ha comportato una sensibile riduzione del margine economico del gruppo che ha però mantenuto l'equilibrio della gestione e ha chiuso in attivo.
Quanto alle riscossioni, Equitalia segnala che è aumentato significativamente l'ammontare recuperato da posizioni con debiti fiscali e contributivi oltre i 500mila euro: nel 2009 si è registrato un incremento del 17,5% rispetto all'anno precedente che in termini assoluti si traduce in 1,5 miliardi.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti