Fondatore del Ccd e da sempre alleato del premier

Pierferdinando Casini è nato il 3 dicembre 1955 a Bologna. È laureato in Giurisprudenza. Comincia la sua attività politica da giovanissimo nella Democrazia cristiana. È uno dei giovani delfini di Arnaldo Forlani. Nel 1983 viene eletto per la prima volta alla Camera e sarà poi rieletto in tutte le legislature successive. Nel 1987 è membro della Direzione nazionale del partito e dirigente del dipartimento Studi, propaganda e stampa. Quando la Dc si spacca, Casini non entra nel Ppi e con Mastella fonda il Ccd (Centro cristiano democratico), alleato con il Polo. Da allora il sodalizio con Berlusconi e Fini non è mai stato in discussione. Coerente con la sua impostazione politica iniziale, è sempre stato un difensore dei valori cattolici. Nel 2000, insieme all’ex segretario del Ppi, Rocco Buttiglione, dà vita all’alleanza del Biancofiore, all’interno della Casa delle libertà, contribuisce alla vittoria elettorale ma la sua formazione non arriva all’obiettivo del 4%. Il 31 maggio 2001 viene eletto presidente della Camera dei deputati a 45 anni e lascia la poltrona di segretario del partito al presidente del Ccd, Marco Follini, che sarà eletto segretario dell’Udc per acclamazione l’8 dicembre 2002.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento