A forma di croce, calice e Bibbia Anche la pasta ha un gusto celestiale

La croce, il calice, la Bibbia sono solo simboli del Cattolicesimo? D'ora in poi sono il sacro che arriva nel piatto e rende speciale un pranzo o una cena. In poche parole tre nuovi formati di pasta di grano duro realizzati per il couturier Michele Miglionico dal pastificio Gusto Fantastico e lanciati in occasione della mostra Madonne Lucane - Vestiti che profumano d'incenso allestita in giugno a Matera come evento di rilievo del calendario del Premio Moda Città dei Sassi, concorso dedicato ai giovani stilisti dalla città che si appresta a diventare, l'anno prossimo, capitale europea della cultura. Non a caso il premio viene ideato e organizzato dalla Publimusic.com di Sabrina Gallitto e dall'Officina della Cultura con la direzione artistica di Enzo Centonze. A proposito della pasta dal gusto celestiale, c'è da aggiungere che il pastificio Gusto Fantastico azienda custode dell'antica tradizione dei maestri pastai lucani nota per l'alta qualità nella produzione artigianale di Senise (Basilicata) esprime l'ottima sintonia tra due aziende: il brand di alta moda di Michele Miglionico e il pastificio Gusto Fantastico.

Ma non finisce qui: fashion e food si troveranno ancora insieme nella ricetta che Miglionico ha chiesto allo chef lucano Andrea Uccelli per interpretare ed esaltare questi nuovi originali formati. Prossimo appuntamento con la sacra pasta durante le giornate di prêt à porter donna di Milano di settembre.

LSer

Commenti