Formigoni svela la nuova Giunta

Formigoni: "Giunta di qualità a periodo limitato". Confermato vicepresidente il leghista Gibelli. Alla Sanità Melazzini. Tre assessorati al Pdl: Colozzi, Aprea e Bozzetti

Una squadra di tecnici. Il governatore Roberto Formigoni ha presentato la nuova Giunta che traghetterà la Regione Lombardia alle prossime elezioni. Quattro mesi di lavoro per mettere a punto quelle riforme che il presidente, prima di porre la parola fine alla passata squadra, ha definito fondamentali. In mattinata già i primi tre nomi: all'alba Formigoni fa sapere via Twitter che in Giunta ci sono anche il presidente dell’associazione italiana Sla Mario Melazzini e il docente della Bocconi Andrea Gilardoni e che conferma vicepresidente il leghista Andrea Gibelli. Nel pomeriggio la presentazione alla stampa degli undici assessori e dei due sottosegretari.

"Sono molto soddisfatto di aver trovato numerosissime disponibilità per formare la nuova giunta lombarda, uomini e donne con titoli conquistati sul campo che ne certificano la qualità la rilevanza". Durante la conferenza stampa, Formigoni non ha dimenticato di mostrare la propria soddisfazione per aver formato una Giunta snella e rinnovata che annovera al suo interno personalità tecniche e di qualità: "Tutti hanno accettato l'incarico pur sapendo che si tratterà di un periodo limitato". All'alba il governatore ha anticipato su Twitter i primi tre nomi. Il tecnico Melazzini, nato nel 1958, è dirigente per la programmazione sanitaria della Regione e prende il posto del leghista Luciano Bresciani, medico di Umberto Bossi, all'assessorato alla Sanità. Gilardone, classe 1955, sostituisce come assessore alle Infrastrutture Raffaele Cattaneo. Formigoni, che nei giorni scorsi aveva chiesto la convocazione di un Consiglio regionale per presentare la Giunta ma non l’aveva ottenuta, ha lavorato per trovare la quadra sui nomi durante tutto il fine settimana impegnandosi a preparare una squadra con la maggior parte di assessori nuovi e ridimensionata nel numero rispetto a quella precedente. "Ripartiamo con una nuova compagine - ha commentato Gibelli - continueremo in via ordinaria rispetto al programma indicato andando verso le elezioni che rappresentano un elemento di necessità e chiarezza nei confronti degli elettori". Nel pomeriggio la seconda tranche di nomi. Oltre a quelli già annunciati in mattinata, Formigoni ha presentato alla stampa anche gli altri assessori: il generale Nazzareno Giovannelli (con le deleghe a territorio, Protezione civile e casa), Carolina Elena Pellegrini (con delega alla famiglia), Leonardo Salvemini (con le deleghe all'ambiente e alle reti), Giuseppe Elias (con delega all’agricoltura) e Filippo Grassia (con la delega allo Sport). Del Pdl entrano, invece, Valentina Aprea (con le deleghe all’occupazione, al lavoro, all'istruzione e alla formazione) Romano Colozzi (con le deleghe al bilancio, ai rapporti istituzionali e alla semplificazione e Giovanni Bozzetti (con la delega al turismo). Paolo Alli, invece, ricopre il ruolo di sottosegretario alla presidenza e vice commissario generale all’Expo.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti