Gb, fratellini alla sbarra per violenze e torture su bambini di 9 e 11 anni

Due fratelli inglesi, di dieci e undici anni, con precedenti penali per aggressione e rapina, sono sotto processo per aver attirato in trappola due bambini, rispettivamente di undici e nove anni e averli seviziati

Gb, fratellini alla sbarra 
per violenze e torture 
su bambini di 9 e 11 anni

Londra - A dieci e undici anni violentarono e torturarono quasi a morte due coetanei. Due fratelli inglesi, con precedenti penali per aggressione e rapina, nonostante la giovanissima età, sono sotto processo per aver attirato in trappola due bambini, rispettivamente di undici e nove anni, su cui hanno infierito con estremo sadismo. Il fatto è successo lo scorso 4 aprile a Edlington, cittadina inglese con sacche di estremo degrado sociale. È stato ricostruito nei minimi particolari solo oggi, nell’ambito del processo ai "piccoli barbari", come li chiama la stampa britannica, i cui nomi non sono stati rivelati perchè minorenni.

I piccoli barbari
I due fratelli hanno avvicinato due bimbi loro coetanei e li hanno attirati con l’inganno in un luogo solitario. Una volta arrivati lì, i "piccoli barbari" hanno aggredito le loro vittime. Hanno picchiato con sassi e bastoni il bambino più grande, per poi costringerlo a subire abusi sessuali talmente atroci che lui ha implorato i suoi carnefici di lasciarlo morire. Alla vittima più piccola hanno spento sigarette sulle palpebre e su ferite profonde da loro stessi appositamente provocate. Quando il bambino più grande è crollato a terra svenuto, i piccoli carnefici se ne sono andati credendolo morto. Ma il bimbo più piccolo, pur essendo sotto shock e ricoperto di sangue, è riuscito a raggiungere il paese e a chiamare aiuto, salvando l’altro - che è suo zio nonostante l’età ravvicinata - da morte certa.