Genoa, ora Gasperini aspetta Juric

Luca Russo

Ufficializzati Bega, Milanetto, Rios e Adailton presto toccherà ad Ivan Juric. L'accordo è in dirittura d'arrivo e già all'inizio della prossima settimana Gian Piero Gasperini potrebbe disporre anche sotto la Lanterna di uno dei suoi pupilli a Crotone. Trentuno anni, esterno sinistro veloce e agile con il suo metro e 75 d'altezza, Juric è reduce da una buona stagione in serie B fatta di 38 presenze e due gol. Ed è stata proprio la squadra calabrese a catapultarlo nel calcio italiano nel 2001 prelevandolo dal Siviglia dove ha militato per quattro stagioni intervallate da una parentesi all'Albacete. Il centrocampista croato in passato nel giro della nazionale e cresciuto nell'Hadjuk Spalato, si svincolerà dal Crotone e quindi sarà libero di accasarsi alla società rossoblù. Per lui si parla di un contratto biennale. Con Juric il Genoa 2006-2007 potrebbe così prendere una fisionomia ben precisa da completare con una punta centrale ed eventualmente con un altro esterno. Per il ruolo dell'attaccante radio mercato parla di una corte spietata a Erjon Bogdani che proprio giovedì Preziosi aveva indicato come giocatore "molto interessante" considerando quasi impossibile l'obiettivo Di Vaio.
Intanto ieri mattina in sede prima riunione operativa per Gian Piero Gasperini e il suo vice Bruno Caneo. Il neo tecnico rossoblù e il suo primo assistente che vanta un'esperienza con la maglia del Grifo nella stagione 1980/1981 si sono confrontati sul piano di lavoro, sulle strategie di mercato e anche sulla rosa da sfoltire. "Sono molto contento dell'accoglienza che ho ricevuto " ha dichiarato il tecnico, che si concederà la prossima settimana qualche giorno di riposo. "Un po' di vacanza non può che fare bene - ha sottolineato- : quando ci ritroveremo ci sarà da lavorare molto". Gasperini si è recato a visitare i dintorni di Pegli. "Non ho ancora deciso dove andrò ad abitare - ha detto - ma ho dato un'occhiata ai posti che mi sono stati segnalati".
Intanto è arrivato il momento delle partenze. All'inizio della settimana prossima dovrebbero essere definite le cessioni di Scarpi, Gazzoli, Minetti, Cavallo e persino quel Mamede che in un primo momento sembrava destinato a rimanere. De Vezze sembra destinato alla Lucchese rifiutata invece da Baldini che alla fine potrebbe andare a Rimini. Tornando agli acquisti infine da decidere la strategia sul portiere: o dare una chance a Barasso e affiancargli un portiere esperto come Taibi (svincolatosi dal Torino) o acquistare un portiere titolare come Pegolo (Verona).

Commenti