La Foce si ribella a Tursi: «Lasciati in mano agli incivili»

(...) approdano in piazza Paolo da Novi. Ma a vivere la situazione come abbandono da parte delle istituzioni sono i residenti, alle prese con una pulizia scadente e un traffico stradale spesso molto caotico. «Qui - dice un anziano - arrivano molti turisti soprattutto durante i saloni espositivi, senza contare gli ospiti dell'hotel di Corte Lambruschini. Eppure l'Amiu si vede poco, e anche i controlli dei vigili urbani lasciano a desiderare». In via Antiochia, via parallela di corso Buenos Aires, la pulizia meccanizzata è stata fatta l'ultima volta il 1° febbraio scorso. Dolente anche il capitolo spazzatura. L'angolo con Corte Lambruschini è usato sistematicamente come discarica di rifiuti ingombranti e addirittura pallets di legno, utilizzati come imballaggio. «Dalle finestre vediamo gli addetti alle pulizie di molti uffici della zona lasciare quotidianamente i sacchi di spazzatura non chiusi appoggiati ai bidoni. Ci sono anche sacchi di bottigliette di plastica lasciati fuori perché il buco dei bidoni è troppo piccolo e nessuno si prende la briga di gettarle una a una - dice un altro residente - Di conseguenza, essendo la zona molto ventosa, tutta la spazzatura fuori dai bidoni vola ovunque». Basta poi fare quattro passi per verificare di persona che le strade e i marciapiedi sono invasi dall'erbaccia e spesso anche i tombini sono otturati. In piazza Paolo da Novi c'è un'altra emergenza del quartiere. «I giardinetti sono invasi da scooter e motorini - dice una mamma con il passeggino - le macchine sono posteggiate anche sul marciapiede e non si sa dove passare». Nelle aiuole, inoltre, le panchine che, soprattutto nella stagione più calda potrebbero essere un'oasi tranquilla per gli anziani, sono praticamente inaccessibili, tenute in ostaggio dalle moto, centinaia, che invadono ogni spazio libero della piazza, anche sui marciapiedi».
I posteggi a pagamento hanno tolto spazio a chi arriva a lavorare in scooter, visto che i parcheggi per le due ruote sono limitati. Alla fine i disagi sono di tutti e tutti sono scontenti. Non si direbbe, ma siamo in una delle zone più belle della città.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

franco@Trier -DE

Sab, 18/05/2013 - 17:05

Faceva già schifo quando ci abitaVO io negli anni 80 ora è peggio.