Il gol di De Silvestri regala la salvezza alla Sampdoria

Quella che doveva essere una serata di svago, si è trasformata invece in una di lutto. Poca la voglia di andare allo stadio dopo i tragici fatti di Genova. La Lega calcio però è stata sorda davanti alle richieste giunte da più parti di rinviare la partita. Niente da fare. Nonostante fossero arrivate pure dal consigliere del Pdl Matteo Rosso. «Una scelta inopportuna - ha dichiarato - dove hanno avuto il sopravvento le altre logiche che governano il calcio». Per concludere. «Non ci pare che in un momento così tragico e drammatico, con morti e dispersi, possa essere condiviso un appuntamento gioioso come una sfida calcistica». La Lega ha dato via libera al minuto di raccoglimento, accompagnato prima da un silenzio irreale e poi da un commosso applauso, mentre Gastaldello e compagni hanno giocato con il lutto al braccio. La società ha devoluto l'incasso ai famigliari delle vittime. Prima dell'avvio innumerevoli gli striscioni. Nella Sud. «Cordoglio per le vittime del porto», «Genova piange le vittime del porto» e «Il rispetto del dolore vale più di una partita». «Basta morti sul lavoro, vicini alle famiglie Portuali Genova» lo striscione che invece ha fatto il giro del campo. Non sono mancati cori contro la Lega Calcio da parte dello stadio, ovviamente senza striscioni e bandiere. Silenzio assordante per tutto il primo tempo nonostante una Sampdoria quanto meno aggressiva e vogliosa che poco dopo la mezz'ora va in vantaggio. Cross di Renan e De Silvestri segna di testa. Nella ripresa errore di Da Costa e pareggio catanese. La Serie A comunque è certa grazie alla sconfitta del Palermo.
DA COSTA 5: Mai chiamato in causa, al primo pericoloso traversone in area fa come il suo predecessore e sbaglia l'uscita. Pensare che era stata accolto come il salvatore della patria.
CASTELLINI 6: Le due gare in tre giorni hanno dimostrato che forse ci si poteva puntare anche prima.
PALOMBO 7: Soffre le palle alte in area. Spigoloso il duello con Barrientos. Che alla fine vince
GASTALDELLO 6.5: Dalle sue parti c'è Gomez. Cliente temibile che rende innocuo.
ESTIGARRIBIA 5.5: Il pubblico borbotta. Lui ci mette almeno grinta e convinzione. Però non basta.
RENAN 7: Suo il traversone del vantaggio. Dolce sorpresa.
OBIANG 6: Tanti recuperi e qualche errore d'appoggio.
POLI 6.5: Appare indemoniato. Lo trovi a spingere e pure a spazzare via la sua area.
DE SILVESTRI 6.5: Un'incornata degna di un vero attaccante che regala la salvezza alla Samp.
MAXI LOPEZ 6: Sprazzi del giocatore che si conosceva.
EDER 6.5: Corsa e abnegazione non mancano. Ovunque. Dal 16' s.t. SANSONE 6,5: Subito in partita. Palo clamoroso.
ROSSI 6.5: Ha toccato le corde giuste alla squadra.
CELI 6.5: Arbitraggio intelligente senza sbavature.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento