«Si dimetta l'assessore che avalla le occupazioni»

Quello che non ha detto nel corso della sua replica il consigliere biasottiano Aldo Siri, lo afferma con durezza estrema il responsabile della sicurezza del Pdl, Gianni Plinio: «Se l'assessore regionale alle politiche Abitative non è in grado di fare il proprio mestiere, si dimetta». Non ha tardato a scatenare polemiche il dibattito sorto in consiglio regionale sulle occupazioni abusive dei centri sociali, in particolare nei palazzi di pregio. Giovanni Boitano aveva spiegato a Siri che «è difficile pensare che non si ripetano le occupazioni» e che in fondo è stato controllato che gli occupanti «non facessero danni eccessivi e non accendessero fuochi», ringraziando la polizia per aver agito «con buon senso aspettando e non intervenendo subito». «Invito l'Assessore Boitano a dimettersi - tuona Gianni Plinio -. Se non è in grado di far rispettare la legalità, passi la mano. Non è assolutamente consentibile che un pubblico amministratore avalli, di fatto, violazioni della legge. Invece di stare a guardare se gli occupanti di pubblici immobili non provocano danni sarebbe più opportuno che, insieme con la giunta di Tursi, promuovesse un censimento aggiornato degli immobili pubblici occupati abusivamente ovvero sfitti a rischio di occupazione abusiva, in modo da poterli utilmente assegnare, soprattutto in tempi di grave crisi, alle tante famiglie di sfrattati da tempo in lista di attesa».

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento