Sosta a pagamento: Pdl contro Chiappori «Affidati 140mila euro senza alcun appalto»

Si è discusso di pratiche di ordinaria amministrazione nell'ultimo consiglio comunale a Diano Marina. Ma c'è stato un documento che ha fatto infervorare i consiglieri di minoranza del Pdl: si tratta dell'affidamento del servizio di gestione delle aree di soste a pagamento alla Società Gestioni Municipali spa, partecipata del Comune. Il consigliere di centrodestra Roberto Manduca, come la sua collega Monica Muratorio non ha votato la pratica: «La giunta Chiappori è al di fuori delle regole. Hanno affidato 140mila euro senza fare alcun tipo di appalto, tutto ciò non è regolare, pertanto presenteremo un esposto alla Procura. L'amministrazione deve prendersi le proprie responsabilità». La lista «Diano Insieme», sempre della minoranza si è astenuta dal voto viste le perplessità dei colleghi del Pdl. Per quanto riguarda le interrogazioni, il gruppo «Diano Insieme» ha chiesto all'amministrazione lumi sulla raccolta della nettezza urbana in città: «È la terza interrogazione che sottoponiamo al sindaco - ha detto il consigliere Edoardo Marino - e l'appalto non è decollato, perché non ne usciamo? Il servizio della nettezza urbana deve essere personalizzato, perché Diano Marina ha esigenze diverse rispetto ad Imperia». Sulla politica turistica, Marino ha evidenziato: «Abbiamo chiesto come si sta muovendo l'amministrazione, quali sono i progetti immediati per il turismo dianese? Ad oggi c'è poco, il sindaco ha detto che ha svolto numerose riunioni tra le categorie ma c'è stato un nulla di fatto. Ne convocherà un'altra e se non ci saranno spiragli agirà in prima persona. Staremo a vedere...».

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento