Guerra ai parcheggiatori abusivi, 2mila euro di multe davanti all'Old Fashion

Blitz dei vigili ieri sera davanti alla discoteca di viale Alemagna: sanzionati tre stranieri, uno clandestino è stato accompagnato in questura. De Corato: «IL fenomeno sfocia spesso in minacce e danni alle auto per chi non paga». Controlli anti-prostituzione in viale Umbria.

Guerra ai parcheggiatori abusivi. L'ha dichiarata il Comune di Milano, che solo ieri sera ha fatto scattare oltre duemila euro di multe a carico di tre stranieri, un bengalese, un rumeno e un egiziano clandestino, che si facevano pagare il posto auto vicino alla discoteca Old Fashion di viale Alemagna. Un blitz dei vigili nella zona e in viale Umbria, Ortles, Toscana e Airaghi, che ha portato in poche ore le sanzioni a ottomila euro, visto che sono stati controllati anche due autonegozi e tredici prostitute dell'Est.
A fare il resoconto della nottata di controlli nell'area vicino al parco Sempione e in viale Umbria da parte della polizia municipale è il vicesindaco Riccardo De Corato, anche assessore alla Sicurezza. Multe da 709 euro nei confronti dei tre stranieri, spiega, sono state assegnate sulla base dell'articolo 7 del Codice della strada che sanziona l'attività abusiva di parcheggiatore. L'egiziano, in quanto sprovvisto di permesso di soggiorno, è stato denunciato anche per la legge sull'immigrazione. «Il sospetto - ammette De Corato - è che dietro questa attività ci siano gli interessi di organizzazioni criminali che sfruttano stranieri e clandestini. La presenza degli agenti rappresenta quindi un utile deterrente contro un fenomeno che spesso sfocia anche in vere e proprie minacce, come il danneggiamento del veicolo se un autista si rifiuta di pagare. Senza contare che alcuni cittadini hanno segnalato la sosta selvaggia dei veicoli sui prati dei giardini antistanti alla Triennale».
I controlli si sono spostati anche intorno a viale Umbria: tredici le multe per la violazione dell'ordinanza anti-prostituzione del sindaco, per un totale di 5.850 euro, a prostitute rumene. E due autonegozi sono stati poi sanzionati all'Arco della Pace e in viale Abruzzi: il primo di 1.032 euro per mancanza di autorizzazione sanitaria, il secondo di mille euro per non aver rispettato le limitazioni imposte sul commercio ambulante.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti