Per i 60 anni di Renato Zero una serie di concerti a piazza di Siena

Il prossimo 30 settembre Renato Fiacchini (alias Renato Zero) compie 60 anni. Per l’occasione l’artista romano sarà protagonista di un evento più unico che raro nel panorama della musica italiana. Insieme con i suoi produttori Renato Zero ha infatti pensato a una serie di concerti da tenersi all’interno di un’unica cornice: una sorta di «villaggio» dove oltre l’area dedicata all’esibizione musicale trovano spazio anche luoghi espositivi e una sala proiezione.
L’area prescelta è quella di Piazza di Siena a Villa Borghese. Un angolo elegante e inimitabile della capitale che verrà letteralmente requisito per un paio di settimane a cavallo tra settembre e ottobre. I concerti si concentreranno tra il 29 settembre e il sei ottobre.
Per il primo - ovviamente - ci si aspetta un gran finale, degno avvio delle celebrazioni del compleanno. Tra ospiti illustri, effetti speciali e una scenografia che sfrutterà i più suggestivi «trucchi» del cinema per poter aggirare gli ostacoli di palcoscenico più piccolo rispetto a quello offerto da uno stadio, il genetliaco si consumerà in un’atmosfera irripetibile.
«A parte quattro o cinque canzoni che ritorneranno per ogni concerto - spiega lo stesso Zero -, ogni sera la scaletta sarà diversa. Fatti due conti, riuscirò a mala pena proporre un decimo del mio repertorio. Però ne varrà lo stesso la pena».
Piazza di Siena ospiterà 10.500 persone (posti numerati) per concerto. «Un numero ovviamente inferiore a quello che mi avrebbe consentito un’unica data all’Olimpico - aggiunge il musicista -. Ma questa dimensione è più adatta per un evento che vuole sostanzialmente tributare un omaggio davvero sentito al mio pubblico».
Da giovedì saranno messi in vendita i tagliandi per assistere a questi concerti. Ogni serata sarà quindi unica. Non solo per la scaletta ma anche per gli ospiti in scena (da Bocelli alla Carrà, è lunga la lista degli amici da invitare, assicura Zero). Ci sarà modo di riascoltare in una nuova versione pezzi indimenticabili come Il triangolo, Il carrozzone, Cercami, Mi vendo, Ancora qui, Il cielo, Amico e I migliori anni della nostra vita (per citarne soltanto alcuni).
Tutto il mondo di Renato Zero verrà quindi ospitato nel villaggio di Piazza di Siena. E sarà la prima volta che gli appassionati fan dell’artista romano potranno godere di tutto il suo lavoro a 360°, rivivendo tutti gli aspetti di questa lunga avventura musicale che ha avuto come più recenti tappe il disco Presente (360mila copie vendute) e il tour negli stadi del 2009.
Lo «Zero Village» si proporrà quindi come luogo d’incontro per tutto il pubblico e i fedelissimi «sorcini». Un luogo dove partecipare ad iniziative e visitare, per la prima volta, la mostra dei suoi indimenticabili ed eccentrici costumi di scena, oltre a gallerie fotografiche, videoproiezioni inedite, stand dove acquistare tutti i suoi dischi (da settembre, infatti, torneranno in vendita i primi cinque album di Zero sia cd che vinile).
Ci sarà spazio anche per una sala cinematografica che regalerà l’occasione di rivedere tutti i suoi più grandi concerti e le partecipazioni cinematografiche, da Zerofobia a Orfeo9 fino all’introvabile Ciao Nì, primo e unico film da protagonista di Renato (diretto da Paolo Poeti nel 1979).

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti