Inter-Juve di Coppa Italia, quarti di nobiltà

I bianconeri a San Siro per riscattare un'intera stagione: è la quindicesima volta che le due squadre si sfidano a Milano in questa manifestazione. Una sfida che è stata anche due volte finale: nel 1959, proprio in questo stadio, fu un trionfo juventino

Inter e Juventus si affrontano per la quindicesima volta in coppa Italia a San Siro. La sfida in onda domani sera alle 21 mette di fronte due squadre dallo stato d'animo completamente opposto ma, come ha detto Mourinho, in coppa Italia si parte alla pari. Gli archivi raccontano che l'Inter finora ha vinto 5 volte, la Juve 4 e i pareggi sono stati 6, uno dei quali risolto ai rigori in favore dei bianconeri. Dunque equilibrio quasi perfetto come vuole la tradizione e la nobiltà della sfida.
Sempre gli archivi ci dicono che l'ultima volta è stato nel 2007-08, anche allora quarti di finale ma non a turno secco come domani. E infatti finì 2-2 senza bisogno di prolungamenti. Segnarono Cruz (doppietta), Del Piero e Boumsong. L'Inter di Mancini giocava con Toldo, Rivas, Burdisso, Materazzi (Vieira), Maxwell, Solari (J.Zanetti), Pelè, maniche, Cesar (Cambiasso), Crespo, Cruz. La Juve di Ranieri rispondeva con Belardi, Birindelli (Baumsong), Grygera, Legrottaglie, Molinaro, C.Zanetti, Nocerino, Marchionni (Trezeguet), Palladino, Del Piero, Iaquinta. Per la cronaca passarono il turno i nerazzurri che andarono poi a vincere il ritorno a Torino per 3-2.
È la settima volta che le due squadre si affrontano nei quarti di finale della coppa nazionale, ma Inter-Juve è stata due volte semifinale e due volte finale della manifestazione, nel 1959 e nel 1965, entrambe vinte dai bianconeri. Tra l'altro, una delle due finali, quella del 1959 si giocò proprio a San Siro e vide un trionfo bianconero per 4-1 con i gol di Charles (18'), Cervato (33'), Bicicli per i nerazzurri (38'), poi ancora Sivori (66') e Cervato su rigore (81'). L'Inter, allenata da Campatelli, giocava con Matteucci (Da Pozzo), Guarneri, Gatti, Masiero, Cardarelli, Bolchi, Bicicli, Firmani, Angelillo, Corso, Rizzolini. La Juventus di Depetrini era invece in campo con Mattrel, Castano, Sarti, Emoli, Cervato, Colombo, Boniperti, Nicolè, Charles, Sivori e Stivanello.
Nel 1965, invece, la finale si giocò all'Olimpico di Roma e i bianconeri si imposero per 1-0 con un gol di Menichelli.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.