Da assistente ad assessore: al posto di Battiato Crocetta nomina la segretaria 31enne

Al posto del cantautore il governatore vuole Michela Stancheris. Da anni la 31enne bergamasca è la segretaria personale di Crocetta: "Colta di sorpresa"

Il governatore della Regione Sicilia Rosario Crocetta con i nuovi assessori Michela Stancheris
Il governatore della Regione Sicilia Rosario Crocetta con i nuovi assessori Michela Stancheris

Da assistente del governatore ad assessore al Turismo. È la parabola della 31enne bergamasca Michela Stancheris che entrerà nella Giunta dellla Regione Siciliana al posto di Franco Battiato. Una nomina che farà sicuramente discutere. Rosario Crocetta ha definitivamente archiviato la breve, ma roboante carriera di Franco Battiato e Antonino Zichichi. La Stancheris, finora componente dello staff del presidente, sarà il nuovo assessore al Turismo, mentre ai Beni culturali andrà l’archeologa di Siracusa Mariarita Sgarlata.

"Battiato deluso? Macchè, l’ho sentito e non gliene frega niente". Il governatore ci ha tenuto a dare in pompa magna i nomi dei nuovi asessori convocando la seduta straordinaria "con carattere d’urgenza" dell’Assemblea regionale siciliana: all’ordine del giorno, oltre alla legge elettorale, le comunicazioni del presidente sui rumorosi movimenti di giunta. "Mi sembra nobile da parte degli intellettuali lanciare un appello in favore di Battiato ma avrebbero dovuto farlo quando si trovava in difficoltà - ha spiegato Crocetta - gli intellettuali che fanno questa petizione vogliono esasperare questo scontro, erano gli stessi che lo criticavano per essere entrato in giunta". In realtà, le polemiche a Palazzo dei Normanni sono destinate a durare. La Sgarlata prende il posto del fisico Antonino Zichichi, che Crocetta aveva estromesso dalla Giunta contestualmente a Battiato. Allo scienziato il presidente aveva contestato le troppe assenze dovute al suo impegno nella ricerca al Cern di Ginevra, mentre il cantautore era stato esonerato dopo le sue dichiarazioni al parlamento europeo sulle "troie in parlamento disponibili a fare tutto". Due personaggi, dunque, molto vicini al presidente. Del resto Battiato e Zichichi erano stati nominati proprio in quota Crocetta. Di certo è che si vuole chiudere presto il cerchio, pressati sia da Roma, sia dalle emergenze economiche dell’Isola, dove i Beni culturali e il Turismo soffrono moltissimo. Il suicidio oggi di un albergatore di Lipari e l’annuncio della chiusura di due storiche strutture ricettive di Vulcano, sono la rappresentazione della gravità della situazione e rendono impellente assicurare il governo di settori ritenuti fondamentali per aggredire la crisi economica.

"Crocetta mi ha colto di sorpresa, mi ha proposto di fare l’assessore un quarto d’ora prima di annunciarlo in conferenza stampa". Fino a qualche ora fa la Stancheris, 31enne maestra di sci e tifosa dell’Atalanta, è da anni "angelo custode" di Crocetta, di cui segue ogni passo come assistente personale. Una nomina giunta inaspettatamente. Tanto da creare subito qualche brusio. Fino a ieri sera era, infatti, dato per certo l'ingresso in Giunta del mecenate messinese Antonio Presti, animatore del miracolo artistico di Tusa. "Non sono siciliana - ha detto Stancheris - ma spero che questo sia positivo, farò l’assessore al Turismo con l’occhio e l’approccio della turista". Quasi a prevenire le polemiche Crocetta si è subito messo sulla difensiva: "La scelta della Stancheris? Mi sono vergognato di non averla fatta prima".