Barbato: "Formigoni e Scopelliti in un campo di concentramento"

Il deputato dell'Idv: "I vari Formigoni e Scopelliti io li farei ritornare in campo, ma in un campo di concentramento!". E oggi ricorre l'anniversario della deportazione di mille ebrei

Barbato: "Formigoni e Scopelliti in un campo di concentramento"

"Formigoni vuole ritornare in campo? Allora, i vari Formigoni e Scopelliti io li farei ritornare in campo, ma in un campo di concentramento!".

L'esternazione, o forse sarebbe meglio chiamarlo auspiacio, è stata espressa dal deputato dell'Italia dei Valori, Francesco Barbato in Aula alla Camera. Chiedendo "un immediato intervento per normalizzare la Calabria", l'esponente del partito di Antonio Di Pietro ha continuato dicendo: "Normalizzare la Calabria significa eliminare immediatamente, prima ancora di Formigoni, lo stesso Scopelliti. Formigoni vuole ritornare in campo? Allora, i vari Formigoni e Scopelliti io li farei ritornare in campo, ma in un campo di concentramento!".

La frase è ancora più grave se si considera che il 16 ottobre di 69 anni le SS rastrellarono 1024 persone, tra cui oltre 200 bambini, in quello che fu definito il "sabato nero" del ghetto di Roma. Solo quindici uomini e una donna ritornarono a casa dai campi di concentramento di Auschwitz.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti