Il Cav firma le disposizioni del giudice

Da questo pomeriggio inizia dunque a scorrere il tempo della pena inflitta all'ex presidente del Consiglio nel processo per i diritti tv

Il Cav firma le disposizioni del giudice

Silvio Berlusconi è arrivato pochi minuti fa in via Numa Pompilio, negli uffici milanesi dell'Uepe, l'Ufficio esecuzione penale esterna del Ministero della Giustizia. Il Cavaliere è salito al primo piano negli uffici di Severina Panarello, capo dell'Uepe, davanti alla quale è atteso per la firma che segnerà la sua accettazione delle condizioni dettate dal tribunale di sorveglianza di Milano per l'affidamento ai servizi sociali. Da questo pomeriggio inizia dunque a scorrere il tempo della pena inflitta all'ex presidente del Consiglio nel processo per i diritti tv (quattro anni di carcere per frode fiscale, ridotti a uno per via dell'indulto). Berlusconi è entrato nella palazzina senza rilasciare dichiarazioni. Il folto gruppo di giornalisti presenti si augura che al termine dell'incontro il Cavaliere possa fornire qualche delucidazione sul contenuto degli accordi che prenderà con l'Uepe, in particolare per gli incontri con gli assistenti sociali e l'attività di volontariato. Dal momento della firma, Berlusconi sarà soggetto agli obblighi. Questa sera quindi dovrà rientrare nella sua residenza di Arcore entro le ore 23.

Commenti