Caro procuratore, no a scorciatoie e attese da tortura

La politica ha avuto due mesi di tempo per rimediare a questa barbarie. Non lo ha fatto. Ora mi mandino in carcere

Il direttore del Giornale, Alessandro Sallusti

A mezzanotte scade la sospensione dell'ordine di carcerazione emesso nei miei confronti dopo la condanna a dodici mesi per un reato di opinione commesso da altri ai tempi in cui dirigevo Libero. Inutile ricordare che la cosa ha soltanto due precedenti, Guareschi e Jannuzzi (evitò il carcere con la grazia) nella storia della Repubblica, inutile ricordare come a mio avviso la sentenza sia stata motivata con dei falsi, inutile sostenere, come è, che si tratta di una vendetta nei miei confronti e dell'area politico-culturale cui appartengo da parte di una magistratura ideologica che se la fa e se la mena (la querela è di un pm).

La politica ha avuto due mesi di tempo per rimediare a questa barbarie. Non lo ha fatto. Non pochi senatori si sono prima messi il passamontagna (voto segreto) come comuni rapinatori per confermare il carcere ai giornalisti, poi hanno versato lacrime di coccodrillo approvando un comma ad personam che salva i direttori (ma, paradosso, non me) e infine si sono arenati nelle sabbie mobili. Il nostro Senato l'unica cosa che ha provocato è uno sciopero dei giornali italiani, al quale noi non aderiamo come spiega oggi su questa pagina Vittorio Feltri. Non parliamo di Napolitano, capo della magistratura, che non ha proferito parola in tutti questi giorni dimostrando di essere quello che è, un rancoroso comunista che pensa così di prendersi una squallida rivincita sulla storia che lo ha visto sconfitto. Non sono da meno il premier Monti, campione di liberismo a parole, e la ministra Severino che evidentemente ha una coscienza che sta alla Giustizia come la mia al greco antico.

Dunque non c'è via d'uscita, devo andare in carcere, è questione di ore. L'ordine lo deve firmare la Procura di Milano, il cui capo è Bruti Liberati. Mi dicono, ho letto su alcuni giornali, che lui non è entusiasta di rimanere con il cerino in mano e fare eseguire una condanna scritta da altri e che sporcherebbe il suo prestigioso curriculum. Procuratore, almeno lei non mi deluda. Ha il dovere di applicare la legge, senza inventare per me scorciatoie o privilegi non richiesti, tipo ulteriori dilazioni, arresti domiciliari diretti o cose del genere.

Glielo dico, glielo chiedo, perché lei non ha il diritto di infliggermi ulteriori pene rispetto a quella erogata. Che sia prolungare l'attesa (a questo punto lei si macchierebbe oltre che di omissione di atti d'ufficio anche del reato di tortura) o che si tratti di farmi entrare in una casta alla quale non voglio appartenere. Non si inventi balle o scuse. Nelle carceri italiane solo quest'anno sono entrate 6.095 persone con condanne simili alla mia (pena definitiva inferiore ai due anni) e altre diciassettemila potrebbero uscire per fine pena anticipata (residuo inferiore ai due anni). Io non ho alcun diritto di passare davanti a tutti questi disgraziati, neppure all'ultimo marocchino, solo perché dirigo un giornale. Non ci provi, procuratore, perché l'unico patrimonio che abbiamo noi giornalisti sono credibilità e coerenza. Se proprio c'è un problema di sovraffollamento faccia così: scarceri o mandi ai domiciliari un avente diritto con più anzianità di me e così si libera la branda.

Io e gli italiani, signor procuratore, ci aspettiamo che lei faccia fino in fondo il suo lavoro senza guardare in faccia nessuno e si prenda le responsabilità che le competono come io mi sono prese le mie. Se poi, per caso, si dovesse vergognare, sono affari suoi, non miei. Non mi rovini più di quanto abbiano già fatto suoi indegni colleghi. Mi creda, non me lo merito.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

baldo1

Ven, 23/11/2012 - 09:16

A Sallusti gli amici di PDL e LEGA hanno regalato l'immunità a scapito dei giornalisti. Ora dove sta la notizia? Come mai Sallusti non si scandalizza più?

ro.di.mento

Ven, 23/11/2012 - 09:58

ehi baldo 1 !! non ha capito nulla, si vada a fare un giro !!!

ro.di.mento

Ven, 23/11/2012 - 10:01

Direttore, sono anni che dico che questa nostra magistratura è indegna ! Preferisco non precisare di più, altrimenti mi becco una loro querela ! mi spiace per lei.

melamarzia

Ven, 23/11/2012 - 10:32

NOn credo che un omesso controllo dovrebbe mai poter causare il carcere. E' vero anche che c'erano mille modi di evitare questo risultato, con una semplice rettifica e delle scuse. Ma sarebbe anche il caso che si ristabilisse il principio che se si accusa un magistrato (ma anche qualsiasi altro cittadino) di un qualsiasi comportamento fuorilegge, bisognerebbe avere in mano le prove di quel che si dice.

Rossana Rossi

Ven, 23/11/2012 - 10:44

E questi sarebbero i magistrati che devono amministrare la giustizia? Quale? Dio ce ne scansi, qui siamo peggio che all'Inquisizione.......

Ritratto di spectrum

spectrum

Ven, 23/11/2012 - 12:27

bene, ora aspettiamo il comunistello sfaccendato di turno che qui scriva qualche stupidaggine. Si stupidaggini perche non e' ancora chiaro che il Direttore chiedendo di andare in galera non si aspetta e non vuole leggi "ad personam", parola di cui tanto i comunistelli si riempiono la bocca. Mentre i loro politici non sono mai colpevoli di nulla, perche sono tutti onesti, e anche quando sono inquisiti negano sempre, sono assolti in un batter d'occhio, e la fanno franca, il direttore chiede di andare in galera anche per reati non da lui compiuti.

cesaresg

Ven, 23/11/2012 - 14:37

@baldo1 quanti bicchieri di vino ti sei fatto prima di leggere l'articolo? Guarda caso dalla legge che dovrebbe essere approvata proprio Sallusti sarebbe fuori il che vuol dire che andrebbe in prigione comunque. Da retta a me, quando ti è passato l'effetto vino, rileggiti l'articolo piano piano però.

Ritratto di pediculo

pediculo

Ven, 23/11/2012 - 14:51

Direttore carissimo, non tenga conto di nulla, vada per la Sua strada benchè lastricata di ostacoli e contrarietà. Il percorso intrapreso potrà essere anche lungo e difficoltoso ma sappia che idealmente è sostenuto dalla considerazione delle tantissime persone oneste che hanno visto in lei una bandiera. Di onestà intellettuale, coerenza e saggezza.

reliforp

Ven, 23/11/2012 - 15:31

Giusto. Niente scorciatoie né torturanti attese né, aggiungerei, porcate in parlamento per salvarti le chiappe rinsecchite. Quindi fai la borsa e falla finita.

silverio.cerroni

Ven, 23/11/2012 - 15:32

@- condivido!

Ritratto di Ovidio Gentiloni

Ovidio Gentiloni

Ven, 23/11/2012 - 15:43

Buona fortuna, Diretùr! Lei ha coraggio, coerenza e onestà. Merce rara!!! Alla faccia di chi continua a dimostrare soverchia soddisfazione o a menarla con spiegazioni ridicole su come avrebbe potuto evitare il gabbio. E' una sentenza politica, quindi non c'era possibilità di scampo nemmeno se si fosse chiamato Madre Teresa di Calcutta. Spero possa continuare a scrivere!

eureka

Ven, 23/11/2012 - 15:48

Dovrebbero correggere la dicitura sui palazzi di giustizia: LA LEGGE NON E' UGUALE PER TUTTI. Ai media questa verità era già conosciuta da tempo ma non avevamo modo di farci sentire. SALLUSTI RAPPRESENTA TUTTI NOI. Non è il Senato che deve indire uno sciopero, loro si devono limitare a fare leggi giuste anche quelle che limitino i poteri della magistratura e che prevedano che anche i magistrati/giudici che sbagliano paghino per i loro errori come facciamo tutti. Leggi che vietino l'entrata in politica ed enti pubblici di ex magistrati/giudici perchè ci sarà(già c'è)un tacito accordo tra ex colleghi. Questi espedienti li usa la mafia per intrufolare i suoi uomini, non copiamoli o saremo un paese sempre alla mercé di qualcuno che ci farà muovere solo per i propri interessi.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Ven, 23/11/2012 - 16:12

La politica ha avuto due mesi per rimediare la barbarie ma lei ,Sallusti,ha avuto un po' più di tempo per abiurare l'articolo e non farlo. O no ?

enpassant

Ven, 23/11/2012 - 16:29

Come lo scriveva qualche giorni fa Maxmello "Sallusti è stato trovato colpevole, oltre che recidivo, di diffamazione tramite NOTIZIE FALSE a mezzo stampa, non ha mai rettificato né chiesto scusa per lui o per l'autore dell'articolo, radiato dall'albo dei giornalisti, giusto per non farci mancare niente. Personalmente , e lo ho già ribadito, essere condannati per diffamazione, per un giornalista, vale per ignominia ad una condanna per corruzione o mafia per un politico. Alessandro Sallusti non è stato condannato per un reato di opinione( in Italia non esiste) ma per aver affermato (o permesso ad altri di farlo) scientemente il falso tramite menzogne e diffamazione grave ( art. 595 C.P.). Affermando cioè che un giudice abbia costretto una minore ad abortire. Falso! Perchè in Italia NESSUNO può costringere chicchessia ad abortire. Mai! In nessun caso. Il 14 giugno 2011 è stato sospeso per due mesi dalla professione giornalistica dall'Ordine dei giornalisti della Lombardia, per avere consentito all'ex giornalista e deputato Renato Farina radiato dell'Ordine nazionale dei giornalisti per i suoi rapporti con i servizi d'informazione di scrivere sul Giornale, del quale Sallusti era all'epoca direttore, dall'ottobre del 2006 al luglio del 2008.Sallusti non è insomma un esempio di alta deontologia professionale, ma uno che ha già ignorato regole e sentenze. Acclarato quindi che il presunto “reato d’opinione” , in Italia non esiste, secondo il codice penale vigente sono state punite (soltanto) le falsità e la diffamazione, peraltro con il minimo di pena prevista, mediante tre gradi di giudizio analoghi, emessi da giudici e tribunali diversi. Di più, prima della ultima udienza, in Cassazione, i difensori di Sallusti chiedono una transazione a Cocilovo, che propone di devolvere 20.000 euro a “Save the children”. Proposta rifiutata da Sallusti che sostiene un altro falso: il giudice avrebbe richiesto questi soldi per sé. Insomma in puro stile Sallusti, il caso che lo riguarda è farcito di falsi moralismi e ancor più false notizie." mi sembra che tutto è statto detto NB : NON HO LETTO SU STO GIORNALE NOTIZIE DELL'INIZIATIVE DI PARLAMENTARI PDL DI INTRODURRE UN QUARTO GRADO DI GIUDIZIO (CON EFFETTO RETROATTIVO) E' MOLTO PIU FACILE CRITICARE I GIUDICI CHE RIFFLETERE SULLA GENTE CHE FA QUESTE LEGGE ASSURDE. E CHI LE METTE AL PARLAMENTO, STI FANULLONI, CORROTTI ? VOIIIIIIII ;)))))

Ritratto di enzo33

enzo33

Ven, 23/11/2012 - 16:40

In Siberia, eppure sto qui a domandarmi, se fosse stata la loro comarella dell'unità, anche lei avrebbero mandata in Siberia, quelli del partito domunista? enzo33

duball

Ven, 23/11/2012 - 16:41

"Napolitano, capo della magistratura, che non ha proferito parola in tutti questi giorni dimostrando di essere quello che è, un rancoroso comunista che pensa così di prendersi una squallida rivincita sulla storia che lo ha visto sconfitto". --GRANDISSIMO-- Direttore lei e la sua storia siete un pericolo per questa dittatura travestita da democrazia. Lei e'l'emblema dell'aforisma :" colpirne uno per educarne 100". Ora chiunque nella stampa non sia strabico a sinistra,cioe'quella manciata di giornalisti che non leccano il cu.lo alla magistratura,o che pensassero di ribellarvisi in un dato momento e' avvisato. solidarieta' a lei e alla sua famiglia,massimo biasimo alla magistratura politicizzata.VERGOGNA!

Ritratto di Ovidio Gentiloni

Ovidio Gentiloni

Ven, 23/11/2012 - 16:55

enpassant, lei non ha letto da nessuna parte che nessuno ha chiesto la rettifica? No? allora perché sbraita scrivendo scemenze? Inoltre si rimangi gentilmente l'arrogante ignoranza della sua frase finale. Se noi mandiamo i corrotti in parlamento, voi mandate in parlamento i corrotti. Se ne faccia una ragione, non ci sono buoni o cattivi, solo gente con idee diverse dopo quella (comune) di arricchirsi alle nostre spalle! Infine lei fa anche finta di non sapere che i giudici che hanno giudicato il Direttore, lo hanno definito socialmente pericoloso per aggravare la pena. Se non è persecuzione questa? Il 3° giornalista in 60 anni condannato alla galera, anche questo le dice niente? 60 anni di vergini vestali, oppure c'è qualcuno che ha deciso di colpire un Direttore scomodo? Alla fin fine, perché scassa su queste pagine se fanno tanto schifo? Forse perché qui vengono ospitate anche opinioni diverse (dicesi democrazia), mentre altrove o sta allineato e coperto o la censurano?

ARNJ

Ven, 23/11/2012 - 17:13

#baldo1 :.....mi sa che lei non ha capito un accidenti.......i casi sono due: o è in malafede oppure è ignorante come una capra !!!!!....decida lei.....

gian carlo galli

Ven, 23/11/2012 - 17:31

questa e' una canagliata contro un uomo onesto. L'Italia con tutte le sue istituzioni si VERGOGNI !!! ai 'reliforp' : andate a caxxre !

fabiou

Ven, 23/11/2012 - 17:40

grande sallutsi. fai vedere che hai le palle. forse silvio capirà che è circondato da fighetti e darà piu ascolto alla Santanchè. frattini, cicchitto, gelmini, tutti viscidi che stanno sempre dalla parte del piu forte come monti. gente cosi non deve stare nella società e tanto meno in parlamento.

fabiou

Ven, 23/11/2012 - 17:49

nel PDL vogliamo gente come sallusti . non sti leccaculo che sorreggono il governo monti. reggete il governo monti, traditori del PDL e vedrete alle urne la nostra rabbia. porcate come l IMU non verranno perdonate. perdonavamo bungabunga e altre cose, ma le tasse non ve le perdoniamo. siete senza spina dorsale, schierati col piu forte che adesso è monti. va bene peggio per voi. tra un po ci saranno le elezioni.

gionaelabalena

Ven, 23/11/2012 - 17:49

Nello stesso tempo in cui il coraggioso Direttore Sallusti - un uomo in un mondo di quaquaraquà a cui va la mia solidarietà - viene messo in carcere da una magistratura indegna, il quaquaraquà Alfano vorrebbe far decidere le sorti del centrodestra dai magistrati, minacciando di non candidarsi alle primarie se ci sono altri candidati indagati (sai che perdita). Berlusconi, toglici dalle palle queste deficiente. Non ti è bastato Fini?

Ritratto di coni

coni

Ven, 23/11/2012 - 18:06

Credo che un bel chissenefrega, ci stia proprio tutto, ed anche un forte vaffanc.......ai due ex magistrati. E PER BALDO 1-----quanto sopra lo estendo anche a lei. prima di ragliare ci pensi.

Picobello

Ven, 23/11/2012 - 18:06

Ma perché non esaudite il desiderio di Sallusti e lo mandate in carcere? Perché i giornalisti possono essere incarcerati e i direttori no? Il "delitto" è lo stesso...Sallusti è e sarà recidivo, quindi non abbiate pietà!

giovanni PERINCIOLO

Ven, 23/11/2012 - 18:09

Come per caso i soli tre giornalisti condannati al carcere negli ultimi sessanta anni sono Guareschi, Jannuzzi e ora Sallusti. E sempre per puro caso tutti e tre invisi alla sinistra! Ora poi alla casta magistrale si é aggiunta l'infamia dei senatori incappuciati e il cerchio si chiude : casta non mangia casta! Evidentemente ai "signori" politici (tutti) fa comodo imbavagliare la stampa e ai "signori" magistrati fa comodo continuare a incassare lauti indennizzi. In tutta questa storia l'unico che ne esce bene e a testa alta é lei, caro direttore, e non sarà certo questa infamia della condanna al carcere a diminuire la stima che abbiamo per lei, anzi!

Ritratto di coni

coni

Ven, 23/11/2012 - 18:16

BALDO 1----è scusabile, un emerito analfabeta, che purtroppo non sapendo ne leggere e scrivere da somaro, domostra di non avere letto l'articolo. Non sono calato dal cielo per difendere Sallusti che lo fa benissimote da solo. Ma mi incazzo tremenda mente (anche da sinistra) quando vedo che dei ququaraqua, che aprono bocca e vomitano, e la vergogna li sommerge.

Ritratto di coni

coni

Ven, 23/11/2012 - 18:23

PER RELIFORP: un'altro con la faccia al poso del c...lo ed il cu al posto della faccia. Ma che ne dice lei se a Bersanov, ricorda che il suo ladro (penati) ha fregato più di tutti gli altri messi insieme, e sembra anche per finanziare il partito (cosi si vocife ra negli ambienti giudiziari) Ora ritardano la manette al mister Penati, aspettano le elezioni per non rovinare il P.D. Ma alei chiedo come mai lei chiede al Sallusti di fare il fagotto, e per un superladro (cosi dicono) non si pronuncia. Ammirabile il suo comportamento, e glielo dice uno che votava sinistramente.

enzo1944

Ven, 23/11/2012 - 18:25

Caro dr.Sallusti,sappia che la gente seria ed obbiettiva,le sta vicino e la pensa come Lei!....Purtroppo oggi,dobbiamo fare i conti con il PDrepubblica che ci ritroviamo,komunista della peggiore specie,falso e bugiardo,che è solo impegnato a portare il suo PCI-PD al potere,con l'aiuto di tanti servi sciocchi(a cominciare da fini+casini+monti,bersani etc)!...tutto alla faccia della Democrazia e degli Elettori!...Lei,purtroppo è schierato, come tantissimi Italiani,contro i Poteri Forti della sinistra,massoni,banchieri,Industriali e magistratura rossa(90% dei giudici)!...e per questo,offeso,vilipeso e ignorato da politici livorosi,che nutrono nei confronti di avversari solo cattiverie,vendette e falsità sempre al soldo dei potentati economici!....oggi rideranno i suoi avversari,ma la vita li castigherà,insieme ai politici falsi,bugiardi,quaquaraquà e ladroni che ci ritroviamo a comandare!..presto le Elezioni,ne faranno sparire almeno il 50%,compresi i vertici!!

Ritratto di coni

coni

Ven, 23/11/2012 - 18:30

Non riesco a comprendere, come mai in questo giornale, si fa del masochismo. Come mai si da spazio a gentaglia che scrive quattro righe insulse, soltanto per offendere, e senza fare eslusivo riferimento ai fatti. Sappiamo benissimo che i magistra ti prima di procedere si accertano del colore della tessera, poi proseguono, chiudendo tutti due gli ochi quando si tratta di determinate persone. Ma che in questo giornale si dia spazio solo per incassre delle offese, è il colmo. Poi magari si dice che il giornale è pilotato dal Berlusca, ed i giornalisti sono solo delle marionette i cui fili sono in mano, sempre al Berlusca

Ritratto di deliziosagrc

deliziosagrc

Ven, 23/11/2012 - 18:34

Sallusti lei è un galantuomo con le palle. Che c. ci fa in Italia??!!

22ssalvo

Ven, 23/11/2012 - 18:49

Sallusti portati il sapone liquido, non le saponette

Il giusto

Ven, 23/11/2012 - 18:49

Certo se finisce in galera può solo ringraziare a sua parte politic!I magistrati hanno solo fatto il loro lavoro!Nessuno dei silvioti che accenna al possibile 4 grado di giudizio chiesto dal pdl?

cast49

Ven, 23/11/2012 - 18:51

e quante diffamazioni da parte dei giornaletti di sinistra, a cominciare da repubblica in tutti questi anni contro Berlusconi? il suo direttore dovrebbe farsi almeno 20 anni di galera...

Ritratto di onollov35

onollov35

Ven, 23/11/2012 - 18:56

Direttore, un abbraccio per la Tua dignità.Purtroppo,il 1968 ha prodotto questo! E i nostri parlamentari (la minuscola è d'obbligo) che non sono riusciti a modificare la legge del 1948? Ricordiamoci di questi attuali signori quando si va a votare!

gigi0000

Ven, 23/11/2012 - 19:04

Caro Direttore Sallusti, Lei ha esaurientemente rappresentato il pensiero di tutti noi, meno avvezzi allo scrivere, ma che profondamente condividiamo le Sue scelte ed intensamente Le siamo vicini. L'ammiro da sempre e sono sinceramente addolorato dalla Sua vicenda dalla quale traspare tutto il livore di taluni imbecilli nei Suoi confronti di uomo onesto. Lei ha già perfettamente inquadrato i potenti che avrebbero dovuto evitare tanta ignominia: la loro! Malgrado speri, nel profondo del mio animo, che la Sua carcerazione non si prolunghi tanto, sono anche convinto che qualche giorno potrebbe rappresentare quell'onta indelebile che tanti cialtroni si meriterebbero. Sicuramente Lei avrà letto e riletto qual capolavoro di Piero Calamandrei "L'elogio dei giudici", mi auguro possa rileggerlo e condividerne ancora una volta la sottile ironia con la quale viene rappresentata una realtà ancora attuale, oggi più che mai. Sono convinto che i Suoi detrattori non abbiano mai nemmeno sfiorato questo libro. Ma nemmeno i giudici! Un grande abbraccio!

Ritratto di pischello

pischello

Ven, 23/11/2012 - 19:16

per cast: saresti in grado di citarne qualcuna di queste " diffamazioni" che continui a citare a sproposito? saluti

Ritratto di drazen

drazen

Ven, 23/11/2012 - 20:07

Mi spiace molto per lei, caro direttore Sallusti, ma ormai non c'è più limite all'arroganza di magistrati che si credono superiori a tutto e a tutti. Qui leggo commenti infami, faziosi e disinformati. Vergogna! Scrivono a lettere maiuscole - che equivale a gridare - perchè sono prepotenti, come tutti quelli di sinistra, ma restano gli ignoranti che sono. Se, purtroppo, dovrà andare in carcere, anche per colpa di politici inetti, rancorosi e ladri, vorrò vedere se lei sarà trattato come Adriano Sofri, che dal carcere poteva scrivere sui giornali, dare interviste, fare conferenze stampa! In tal caso, la prego, non ci faccia mancare i suoi commenti, per esempio sulla vita carceraria e sullo schifo, oggi, delle carceri italiane.

Ritratto di Riky65

Riky65

Ven, 23/11/2012 - 20:37

Questa è l'Italia di oggi,un lento declino degli usi, dei costumi ,della legge, una tristezza che affonda nella malinconia assale noi che ancora crediamo in una giustizia superiore e questo paese come una barca senza timone si allontana dai noi per poi sprofondare nel gorgo nero del buio della ragione di esseri che furono Italiani! coraggio e auguri direttore.

Ritratto di Margherita Campanella

Margherita Camp...

Ven, 23/11/2012 - 20:40

Caro Direttore, in queste ore angosciose il mio pensiero va a lei. So che il coraggio non le manca. Lei è davvero un grande. La sua battaglia è anche la battaglia di milioni di Italiani che sono entrati ormai in pieno regime, grazie ad una magistratura partigiana, ad un governo che fa l'interesse dei banchieri e ad una classe politica di inetti e mangiapane a tradimento. Grazie Direttore! Continuo a sperare in un miracolo.

maytag

Ven, 23/11/2012 - 21:51

Signor Sallustri, in questo caso lei è molto fortunato perchè se andrà in galera è perchè l'italia è ancora uno stato di tipo stalinista.. io invece come ingegnere stò rischiando la galera perchè per un errore grafico ho ecceduto di qualche centimetro quadrato la superficie di una tettoia ovvero per il cosiddetto stato italiano ho dichiarato il falso

rikkà

Ven, 23/11/2012 - 21:59

Sei un GRANDE UOMO, vittima di uomini piccoli! Ti abbraccio.

Prameri

Sab, 24/11/2012 - 01:47

Mezzanotte è passata. E' ora di riposare. Dicono che domani sarà una giornata pesante. L'unica cosa di buono che si possa fare per il bene dell'umanità, quando è l'ora giusta, è dormire. Domani continuerà la sfida di Sallusti contro il nemico. Evidentemente non ha paura di morire. Come un kamikaze. Armato di penna e imbottito di pensieri esplosivi. I due grandi giornalisti ricordati per essere stati ingiustamente condannati, Guareschi e Jannuzzi, avevano scritto la verità, ma uno aveva osato sfidato De Gasperi (che aveva chiesto agli americani di bombardare la periferia di Roma) e il secondo aveva difeso Tortora contro l'infame trattamento giudiziario che ingiustamente aveva travolto il presentatore. Adesso non resta che arrestare Sallusti e tirarsi addosso un mare di melma, con la scusa di una fesseria, con le elezioni alle porte, subissati ogni giorno dai messaggi (ai tempi di Guareschi non c'erano, ora in tre giorni raggiungono un bel numero per i poliziotti) di tutti i lettori compattati contro una pericolosa bestialità che ha partorito per lui la diffamazione: 'individuo socialmente pericoloso'.

RenzoTra

Sab, 24/11/2012 - 07:32

Dopo anni di delegittimazione finalmente una sentenza che riabilita la giustizia italiana.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 24/11/2012 - 08:09

Il commento di enpassant a pag. 1 (venerdì ore 16.29) riassume alla perfezione tutta la vicenda di Sallusti. Qualcuno mi sa dire se c'è qualcosa di non veritiero in questo commento? Se si quale?

Ritratto di diavolino

diavolino

Sab, 24/11/2012 - 09:34

Sono con te, dalla tua parte e condivido il tuo pensiero e il tuo esprimerti almeno al 90%. Mi permetto, sapendoti sincero, di essere sincero: non dire ai tuoi giudici quello che devono fare, lascia loro questa responsabilità, qualcuno potrebbe accusarti di vittimismo. Comunque ti esprimo la mia assoluta solidarietà.

Passalapalla

Sab, 24/11/2012 - 11:41

Capirai che perdita per la categoria, In galera !! e mi raccomando le chiavi!

jerry_it

Sab, 24/11/2012 - 16:02

Non sarà certo Bruti Liberati a vergognarsi, Direttore. Per certi pm, con quella faccia di bronzo che si ritrovano, la vergogna è un sentimento sconosciuto. A vergognarsi di questa vicenda, invece, saremo noi italiani.

Ritratto di Ovidio Gentiloni

Ovidio Gentiloni

Sab, 24/11/2012 - 17:14

Andrea626390, tanto per cominciare nessuno ha chiesto la rettifica.

minestrone

Sab, 24/11/2012 - 17:54

ciao Sal ho visto il dibattito sul film della Ferrari, ma porca miseria perchè devi sempre sparare a zero hai fatto una figura a dir poco marron

Ritratto di Zione

Zione

Sab, 24/11/2012 - 23:11

Lo disse Dante, che un Bubbone è peggio di un Cialtrone; ma siccome piove sul bagnato, va anche detto che un Giudicione è ancora peggio di un Bubbone; ma se poi lo Scellerato è pure un Mandrogne, allora parluma nein, boja fass !!!

KAKTUS_MIMMO

Dom, 25/11/2012 - 12:44

Vogliamo condividere le nostre torture? Ti racconto la mia. "Mi hanno licenziato dall’Agenzia delle Entrate e vi spiego perché” Buongiorno, sono un ex funzionario dell’Agenzia delle Entrate fin dal 1978. Sono stato incastrato, mi hanno fatto perdere il lavoro per un motivo che non esisteva. Hanno sostenuto che fossi socio di una società di fatto che non è mai esistita per dimostrare l'incompatibilità con il mio ruolo di incarico dirigenziale. E questo solo perché mia moglie ha un centro di elaborazione dati, circostanza già nota all’A.F. da moltissimi anni in quanto da me informata e per la quale avevo subito due indagini ispettive regolarmente archiviate. Ho sofferto molto. E' solo per fortuna che adesso io non viva sotto un ponte, anche se mi hanno rovinato irrimediabilmente la vita, pur avendo dal gennaio 1994 al 24 giugno 2009, giorno in cui ho ricevuto la nota di contestazione, per circa 16 anni , mai fruito di un giorno di assenza dal lavoro. E poi, il 14 settembre 2009 il LICENZIAMENTO IN TRONCO ed il 3 OTTOBRE un INFARTO al miocardio per l’immane dolore. Ora convivo con il mio infarto e mi auguro solo che la Giustizia Divina arrivi lì dove l’essere umano non può. Ed è mai possibile che per delle mere congetture io debba pagare un prezzo così assurdamente alto senza aver mai sottratto un euro a nessuno? AI MALVAGI LA MIA MALEDIZIONE ETERNA FINO ALL’ULTIMA GENERAZIONE!

ciannosecco

Dom, 25/11/2012 - 13:28

"pischello" Un'esempio di diffamazione,da parte di certi giornali può essere stata quando si è dato del pedofilo o mafioso ad una persona incensurata.Se non le è chiaro,posso continuare con l'elenco,ma ritengo sufficientemente dimostrata, la diffamazione.Saluti.

monnalisa5

Lun, 26/11/2012 - 07:52

Questo è un paese dove può accaderti di tutto:rimanere povero, essere perseguitato politico, non trovare lavoro se non hai la tessera giusta, se non ti svendi o ti prostituisci,dove chi è bravo lo emerginano,dove un direttore di un giornale-perchè non ha la tessera giusta-può ,appunto, finire in galera ..L'ITALIA E' SEMPRE STATO UN PAESE PERICOLOSO PER LE PERSONE LIBERE-che non si sono vendute-perchè i comunisti, che sono quelli che ci governano, li considerano DISSIDENTI e per loro SALLUSTI è UN DISSIDENTE:

robytopy

Lun, 26/11/2012 - 13:50

l'unico informato sui fatti(nemmeno Sallusti lo è) è -Enpassant-

Amelia Tersigni

Lun, 26/11/2012 - 17:44

L'ho già scritto in un altro commento. Mi ripeto. I politici li comprendo: devono mettersi contro la Magistratura per difendere...la libertà di stampa !!! Ma la ...paura...fa novanta !!!. Berlusconi insegna. E' il "nostro" sistema giudiziario che va rifatto dalle ...fondamenta. E nessuno ha il coraggio di farlo. I Cittadini devono avere fiducia nella giustizia e non... paura se non addirittura ..."rigetto". Altrimenti saremo noi tutti cittadini (plurale maiestatis) tante pecore che si accontentano di essere "anarchiche"... per sopravvivere. Lo stesso ragionamentovale per le tasse eccessive. Si "svirgola" per... sopravvivere. Abbiate pazienza. Queste ovvietà ve le devo dire io !?!?.

giovannibid

Lun, 26/11/2012 - 18:02

come mai questi "strapagati magistrati" hanno paura ad applicare una "LORO" sentenza? Forse perché lei è direttore di un giornale conosciuto che leggono anche i loro "simpatizzanti"? Se, al suo posto, ci fosse stato un "cittadino qualunque" a quest'ora, sicuramente, sarebbe già tra le sbarre

nino47

Mar, 27/11/2012 - 11:08

@baldo1: baldo baldo baldo....non ho letto altri tuoi post e quindi penso che tu sia una new entry:mi sà che sei entrato male..forse eri col "popolo della strada" a gridare qualche slogan e te lo sei riportato qui?NON C'AZZECCA NIENTE per dirla in modo a te caro!!!

Ritratto di Rondò Veneziano

Rondò Veneziano

Mar, 27/11/2012 - 13:40

Gentile direttore, vorrei significarle tutta la mia solidarietà in questa grave circostanza che la vede costretto in casa del concessionario della pubblicità del giornale che dirige, e mi auguro che la concessione le venga rinnovata insieme ai fidi Bpm ed alla poltrona parlamentare altrimenti se il suo ospite non disporrà più di un reddito lei sarà costretto ad eleggere i domiciliari nel mausoleo neomassonico del suo capo, eventualità alla cui sola ipotesi il fondatore del suo giornale si sarebbe già sfregato i maroni senza parsimonia. Mi ha detto il Betulla che comunque le spedirà la fricassea surgelata in modo da alleviare le sue pene inflittele da questo sistema giudiziario barbaro e medievale che non trova eguali nei paesi altrettanto mafiosi come il nostro, e lei lo sa bene visto che lavora alle dipendenze del garante del patto stato mafia siglato nel '94. Mi raccomando, se girando per casa dovesse imbattersi in protesi di silicone posticce non meglio identificate, non le tocchi altrimenti dopo la diffamazione le verranno a contestare anche l'appropriazione indebita finalizzata al compimento di atti osceni, tanta è la malvagità e l'invidia che nutre in seno la procura.

Ritratto di mario bonelli

mario bonelli

Mar, 15/03/2016 - 21:43

#ENPASSANT - Tra le altre cose, probabilmente le è sfuggito che la notizia è stata data in "anteprima" da un articolo della "bùsiarda" detta anche La Stampa e che il quotidiano di Sallusti ha ripreso la notizia con l'articolo di Dreyfus. E però - guarda caso, vero trinariciuto mio - la posizione de La Stampa è stata archiviata, e tutta la potenza di fuoco dei sxxxxxxxxxi si è concentrata su Sallusti!