Ex maggiordomo del Cav "Pagare per il sesso? Una cosa assurda"

Alfredo Pezzotti, in una intervista al Fatto, parla della Pascale, delle feste da Putin e delle cene eleganti

Ex maggiordomo del Cav "Pagare per il sesso? Una cosa assurda"

È stato al fianco di Silvio Berlusconi per 25 anni. Adesso, Alfredo Pezzotti è solo l'ex maggiordomo del Cavaliere. E, in una intervista al Fatto quotidiano, racconta alcuni particolari della sua esperienza lavorativa e, soprattutto, della vita privata dell'ex presidente del Consiglio. Pezzotti parla del rapporto del Cavaliere con il capo dello stato: "Lui e Berlusconi sono amici si sentono spesso, sono amici". Stesso discorso anche per Enrico Letta: "Stima moltissimo anche lui, e non solo perché è il nipote di Gianni".

Sulle feste a casa di Putin, Pezzotti racconta: "Non potete immaginare: atterravamo con l'aereo su laghi ghiacciati. Eravamo lontani da tutto, isolati nelle foreste. Putin ci aspettava ai cancelli e subito cominciava lo show: feste in maschera, combattimenti di arti marziali, partite di hockey su ghiaccio. Le guardie del corpo, russe e italiane che si sfidavano".

Sulle donne l'ex maggiordomo non ammette dubbi: "Lo posso giurare. Solo cose galantissime. Alle 11 e mezzo si andava a letto. Divento furioso quando leggo certe falsità sul capo. Soprattutto l'idea che potesse pagare per il sesso: assurda. Non ne ha avuto mai - e ripeto mai- bisogno. Ero io a svuotargli le tasche della giacca. E trovavo manciate di numeri di telefono. Richieste di ogni tipo: li buttavo quasi tutti via".

Sul rapporto con la Pascale: "Una ragazza molto carina, che gli vuole bene per davvero. Quei due si vogliono bene veramente. Sono una coppia proprio normale. Colazione a letto, insieme. Fette biscottate e tè per lui, spremuta d'aranciata fresca per lei". Pezzotti, che ha lasciato il Cavaliere per aprire un ristorante, ha raccontato il momento dell'addio: "Berlusconi mi ha regalato la piscina, sono andato a svegliarlo e mi ha detto: la piscina la offro io, per le tue figlie. Il giorno dopo Marinella (Brambilla, la storica segretaria a ndr) mi ha consegnato ventimila euro".