Elezioni Regionali 2023

Fedriga domina in Friuli Venezia Giulia: vola oltre il 60% e strappa il bis

I primi risultati: il governatore ha già ipotecato la riconferma con il 64,24%. Più che doppiato il candidato di Pd e M5S, Moretuzzo, che si ferma al 28,37%

Fedriga domina in Friuli Venezia Giulia: vola oltre il 60% e strappa il bis
Tabella dei contenuti

Dal Friuli Venezia Giulia arriva l'ennesima conferma dell'ottimo momento che sta attraversando il centrodestra: Massimiliano Fedriga è stato confermato presidente della Regione, da sempre dato per assoluto favorito rispetto ai suoi avversari. Il governatore uscente è riuscito a imporsi con un sonoro 64,24%. Non c'è stato nulla da fare per gli altri contendenti, che non sono mai stati della partita e che infatti sono stati fatti fuori dai giochi in maniera inequivocabile.

È arrivato puntuale il commento del presidente del Consiglio, Giorgia Meloni: "Ha lavorato molto bene in questi anni, insieme a tutta la coalizione, e sono certa continuerà a farlo. Una vittoria che premia il modello amministrativo e il buongoverno del centrodestra e che ci sprona a fare sempre meglio".

La soddisfazione di Fedriga

Massimiliano Fedriga ha ringraziato gli elettori del Friuli Venezia Giulia per averlo confermato alla guida della Regione: a suo giudizio si tratta di una "importante manifestazione di fiducia che rappresenta una grande responsabilità", anche perché è il primo governatore di questa Regione a essere rieletto dai cittadini. "Sapere che il lavoro svolto in questi cinque anni sia stato così apprezzato dalla gente è un orgoglio e uno sprone per continuare a lavorare ancora più fortemente al fine di conseguire gli obiettivi del nostro programma", ha aggiunto.

La disfatta di Pd, M5S e Terzo Polo

Il principale sfidante di Fedriga era Massimo Moretuzzo del centrosinistra: il candidato - su cui hanno puntato Partito democratico, Movimento 5 Stelle, Verdi-Sinistra italiana e alcune liste civiche - non è riuscito ad andare oltre il 28,37%. Il nulla di fatto riguarda pure Giorgia Tripoli (4,66%) sostenuta da Insieme liberi. Molto distante anche Alessandro Maran appoggiato dal Terzo Polo: l'uomo proposto da Azione e Italia Viva si è fermato al 2,73%.

L'affluenza si è attestata al 45,26%, ovvero circa quattro punti in meno del 2018. Anche in quella occasione Fedriga aveva riscontrato un grande successo, con il 57,09% che lo aveva premiato in maniera larghissima. Il candidato del centrodestra aveva avuto la meglio su Sergio Bolzonello del centrosinistra (26,84%), Alessandro Fraleoni Morgera del Movimento 5 Stelle (11,67%) e Sergio Cecotti (4,40%).

Esulta il centrodestra

Il responso è stato accolto con entusiasmo da Matteo Salvini, segretario della Lega e ministro delle Infrastrutture, che sui propri canali social ha postato una foto con Massimiliano Fedriga: "E dopo le vittorie di inizio 2023 in Lombardia e nel Lazio, oggi arriva la terza! Grazie Friuli Venezia Giulia".

Per Alessandro Cattaneo di Forza Italia l'ampia percentuale di consenso ha premiato l'operato del governo "a dimostrazione della validità della nostra proposta politica". E ha assicurato l'apporto positivo del partito azzurro "per incrementare lo sviluppo economico e sociale di una regione strategica per l'Italia". Gli ha fatto eco Emanuele Loperfido, deputato di Fratelli d'Italia, secondo cui questo è "anche frutto dell'entusiasmo per quanto sta facendo" Giorgia Meloni a Palazzo Chigi.

Le reazioni

In attesa di dati ufficiali Debora Serracchiani del Partito democratico, intervenuta in occasione dello speciale elettorale su Rai 3, ha voluto ringraziare il candidato Moretuzzo e ha rivendicato la scelta del campo giallorosso con i grillini: "È riuscito in condizioni difficili a tenere unita la coalizione di centrosinistra ed è cresciuto molto. Lo ringrazio, era una partita non facile ma abbiamo messo in campo una coalizione credibile".

Stefano Patuanelli, senatore del Movimento 5 Stelle, ha rivolto un augurio di buon lavoro a Fedriga e ha indicato Moretuzzo come un punto di partenza: "Ha operato in condizioni proibitive, difficili. Credo sia giusto partire da qui. Fedriga ha governato per cinque anni e dunque ha avuto modo di farsi conoscere. Moretuzzo ha avuto poco tempo e ha tentato di recuperare, ma ha fatto un gran lavoro in prospettiva".

Commenti