Il governo prepara le misure: sospesa l'imposta sulla casa

Giovedì in Consiglio dei ministri lo stop alla prima rata Imu: servono 2 miliardi. Si cercano anche le risorse per il blocco dell'aumento Iva e per finanziare la Cig

Roma - Il taglio dell'Imu arriva in Consiglio dei ministri, probabilmente giovedì. Sul tavolo ci sarà una bozza di decreto per sospendere la rata di giugno sulla prima casa. Sulla copertura finanziaria il governo sembra ottimista, anche dal fronte Pd: «Sono 2 miliardi di euro - spiega il ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato -, non è molto, il bilancio dello Stato è 800 miliardi. C'è un lavoro per recuperarli, l'impegno che ha preso Letta è che la rata di giugno non si paga». Il Pdl spinge per l'abolizione senza distinzioni di reddito (Brunetta: «L'Imu va eliminata come abbiamo fatto con l'Ici nel 2008»), mentre Pd e M5S pensano ad un'esenzione entro una soglia massima attorno ai 500 euro, ma nei progetti del centrodestra c'è anche la restituzione dei soldi versati nel 2012. «Sarebbe un atto riparatore da parte dello Stato - dice Silvio Berlusconi al Tg4 -, una riappacificazione dello Stato con i cittadini, il segno che lo Stato riconosce di aver sbagliato e rende una tassa ingiusta e dannosa». I problemi da risolvere sono due. Dove prendere i 2-3 miliardi da impiegare nell'operazione Imu, e come compensare i Comuni che hanno già messo a bilancio i soldi previsti per giugno.
Sulle coperture non si esclude l'intervento della Cassa depositi e prestiti, già impegnata però sul fronte spinoso dei crediti da rimborsare alle aziende fornitrici della Pubblica amministrazione. E i Comuni, già stritolati dal patto di stabilità e dai debiti, come faranno senza la rata Imu? Il governo rassicura i sindaci italiani: «Le preoccupazioni sono giustificate, ma assicuriamo la compensazione sull'Imu - dice a TgCom24 il sottosegretario all'Economia, Pierpaolo Baretta -. Capire da dove verranno prese le risorse è il problema di questi giorni, ma è fuori discussione che questa compensazione arriverà». Un'altra ipotesi è arrivata dal presidente lombardo Roberto Maroni, che ha proposto di coprire, come Regione Lombardia, il mancato introito dei Comuni, ma a condizione che il governo dia garanzie sul finanziamento dell'operazione.
La soluzione più accreditata è che la tassa sugli immobili finisca dentro una manovra, valutata in 5-6 miliardi complessivi, per coprire l'abolizione Imu, evitare l'aumento dell'Iva di un punto percentuale programmata per luglio e finanziare la Cig in deroga. In particolare si toglierebbe il carico Imu rimodulando le tasse comunali come la Tares, magari «impacchettandole» in una nuova imposta complessiva, una sorta di «service tax», ancora da definire. Nonostante l'accelerazione che porterà il nodo Imu al Cdm già entro la settimana, la strada è complicata da ostacoli tecnici. Alla Camera e al Senato mancano le Commissioni competenti in materia. E anche nei ministeri non sono stati ancora nominati i nuovi capi di gabinetto e i nuovi uffici legislativi.
La maggioranza per un taglio dell'Imu c'è, perché oltre a Pdl e Lega, favorevoli all'abolizione, anche i grillini hanno in programma la cancellazione dell'odiosa tassa sulla casa. Ma a certe condizioni. «Il M5S tendenzialmente dice sì al decreto sulla sospensione dell'Imu a giugno - spiega il capogruppo Crimi -, ma deve essere non un sì orizzontale, altrimenti favoriremmo chi ha casa e redditi elevati. Invece deve essere garantito a soglie di reddito basse, con un limite». Anche il Pd pensa a una rimodulazione delle aliquote e non all'abrogazione dell'Imu. Su questo punto però il Pdl non sembra disposto a passi indietro. «La fiducia del Pdl al governo è legata all'abrogazione dell'Imu», dice Berlusconi: «È così, ma non per puntiglio: è cosa buona e giusta non pagare l'Imu a giugno».

Commenti
Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 06/05/2013 - 08:34

"Via alla settimana decisiva: sul taglio dell'Imu e dell'Iva il premier va in tv e conferma la linea di Berlusconi" egregio Bracalini sa dirmi presso quale ufficio RAI è possibile reclamare per il fatto che il sonoro da lei udito è diverso dal mio?

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Lun, 06/05/2013 - 08:48

L'IMU verrà abolita, cosi il cav., Brunetta e il PDL potranno dire di aver vinto. Poi (tutti d'accordo) istituiranno la I.I.A. (Imposta Immobili e Affini) con una qualche forma di progressività. E così il PD potrà dire di avere vinto. E come nella migliore tradizione delle favole (italiane): tutti vissero felici e contenti.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 06/05/2013 - 09:20

Al di là dei proclami trionfalistici ecco che la verità timidamente si riaffaccia: l'IMU è "sospesa" fino a che non sarà inventata una nuova tassa che la ingloberà (quindi si pagherà, eccome se si pagherà, solo che, dato che la chiameranno in modo diverso, ci sarà sempre il tonto di turno che dirà "Fatto!"). Nel frattempo si mettono i Comuni nella cacca dalla mattina alla sera. Presto o tardi si farà piazza pulita di questa banda di briganti e venditori di fumo.

libertà primo amore

Lun, 06/05/2013 - 09:27

Quale mai tenaglia stritola il povero italiano vero! Una tenaglia tutta massonica dalle finalità stravolgenti cultura e tradizioni popolari nazionali. Un inquinamento a tutto sesto del vivere nostro: o italiani veri! Meditiamo gente libera ... meditiamo

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 06/05/2013 - 09:39

la sinistra, comunque vada, dovrà fare i conti con berlusconi e con la destra. non potranno mai fare programmi come piace a loro ed escluderci dalle decisioni :-) perciò, detto questo, che i comunisti sinistronzi la facciano finita con gli insulti e con le pippe antiberlusconiane :-))

libertà primo amore

Lun, 06/05/2013 - 09:48

Gentile Ciompi, il Pci-Pds-Ds (uno della casta) vuole vivere nel lusso a spese degli italiani veri, il tuo messaggio ne certifica il voluto dovere! "Sbraniamo", dicono loro, chiunque parli di Siena, Napoli, Palermo e taglio del finanziamento ai partiti! Altre tasse sovietiche e nessun taglio alla casta! Si ripete la fiorentina vicenda dei Ciompi: schiavizzati e trucidati ... Meditiamo gente libera ... meditiamo

Azzurro Azzurro

Lun, 06/05/2013 - 09:54

5 milioni di statali di cui meta' inutili. Cassa integrazione solo per una minoranza dei lavoratori che dura anni e anni. Immigrati da rispedire a casa loro che ci costano un fiume di miliardi. Ecco dove tagliare per reperire risorse

giancav2008

Lun, 06/05/2013 - 10:27

“”E i Comuni, già stritolati dal patto di stabilità e dai debiti, come faranno senza la rata Imu?”” poveretti !! dovranno fare come fanno i loro cittadini padri e madri di famiglia, ovvero, ridurre le spese all’essanziale, e prima di aumentare l’addizionale irpef, il coefficiente IMU, Tarsu ect… che ci pensassero bene, non due ma sette volte sette. Siamo tutti in crisi economica, specialmente noi cittadini! Che non possiamo ricorrere a sotterfugi per aumentare le nostre entrate economiche. Non c’è lavoro, lo Stato ci tartassa, i servizi aumentano, e non possiamo sfuggire agli esattori perché il mostro stipendio/pensione è diventato un bancomat. Non possono ,continuare a chiederci soldi! Che si dimentichino la paventata «service tax».

roberto78

Lun, 06/05/2013 - 10:38

quanto scritto da Ciompi non solo è ragionevole ma è anche assai probabile ... e potrebbe anche starmi bene se per esempio la casa venisse accorpata a tutte le tasse per i servizi e diventasse una tassa solo locale. (come già doveva essere, come invece non si ha avuto il coraggio di fare)

xgerico

Lun, 06/05/2013 - 10:52

- @roberto78- Caro lei, per il PDL la cancellazione della "PAROLA" IMU e una questione di principio, poi dopo possono mettere una qualsiasi tassa,(TARES) a compensazione, a loro non gliene puo fregar di meno.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 06/05/2013 - 10:56

Mortimer bravo,ecco fatela finita e governate abbracciati voi e i compagnucci vostri che tanto siete statalisti della stessa pasta e finite sto teatrino che tanto dipende solo dai processi del suo idolo,non appena si mettono male cade tutto,altro che imu e baggianate varie,lei intanto si abbracci stretto con i compagnovsky e bjonauna di miele..

antoniociotto

Lun, 06/05/2013 - 11:10

una delle cause che ci ha portato a questa crisi economica è sicuramente la grande macchina statale che per colpa di tutti i partiti è enorme come numero e non produce quello che dovrebbe, esempio. se in una famiglia lavorano solo due persone su dieci è molto facile che non si arrivi a fine mese e che si impoverisca sempre più. se invece di assumere senza regole persone che poi non lavorano, si seguisse la prima regola dell'economia e cioè quella della domanda e dell'offerta tutto il paese ne trarrebbe utilità. non parliamo poi dell'elevata tassazione delle imprese e delle famiglie. la sinistra come al solito sbaglia nel sostenere che se tutti pagassero le tasse queste si ridurrebbero per tutti. pura demagogia. è grazie all'evasione che siamo ancora vivi. una tassazione equa comporta più sviluppo e di conseguenza più soldi allo stato.

Manuela1

Lun, 06/05/2013 - 11:15

E' molto ma molto più importante che non venga toccata l'Iva, ma vi siete fossilizzati sull' Imu, ma come fate ad essere così miopi?

Ritratto di vaipino

vaipino

Lun, 06/05/2013 - 11:30

Questi non sanno neanche dove stanno di casa. L'IMU dovrebbe essere tolta dalla prima casa e da ogni attività produttiva. Nessuno verrà in Italia investire fino a quando per aprire un capannone ci sarà da pagare una vagonata di IMU. I soldi ci sono basterebbe tagliare le pensioni sopra i 3000€ , non versare più nulla al fondo salvastati, tagli ai costi della politica, tagli alle organizazioni pseudoumanitarieparassitarie, blocco dei regali agli extracomunitari e fare della Sicilia e Sardegna dei porti franchi con tanto di segreto bancario per attirare soldi e capitali dall'estero. Che nessuno parli di scrupoli morali, di moralità non c'è ne stata quando si è trattato di affamare le famiglie per regalare soldi all'Europa!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 06/05/2013 - 11:33

Brava Manuela,e' fondamentale bloccare l'aumento dell'iva gentile regalo lazciato dal governo berlusconi 2011 in previsione del2013,sarebbe una catastrofe per i consumi

Duka

Lun, 06/05/2013 - 11:47

Forse NON ha ben capito: se vuole fare il premier DEVE restituire l'IMU e togliersela dalla testa. Servono soldi? Bene riduca i compensi (non lo stipendio) dei parlamentari alla decenza Euro 4000/mese bastano; vada all'assalto della vergognosa corruzione in sanità; riformi la giustizia altrettanto vergognosa; è un primo assaggio che le frutterà almeno 50 Mld. : LE BASTANO ???????

Ritratto di falso96

falso96

Lun, 06/05/2013 - 12:11

Questo correre a tappare "i danni" la dice lunga sul governo monti\fornero, voluto dalla sinistra e dal Capo dello Stato per scalzare Berlusconi!!!

marvit

Lun, 06/05/2013 - 12:23

...E che troppa gente(senza produrre un fico secco) vive alla grande,ormai,sulle spalle del popolo italiano ch'è sempre più costretto(meglio,condannato)a delle privazioni per soddisfarli. Bisogna far finire questa fastidiosa ricreazione!! Aumentano i suicidi per disperazione....è immoralmente sconfortante

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 06/05/2013 - 13:56

@Manuela1 "E' molto ma molto più importante che non venga toccata l'Iva, ma vi siete fossilizzati sull' Imu, ma come fate ad essere così miopi?". Perché hanno rinunciato ad avere un cervello loro. I numeri dicono che l'IMU MEDIA sulla prima casa in Italia è di 255 euro e il taglio medio di una casa in Italia e di quasi 5 vani (cioè, gli italiani, mediamente, non vivono in un loculo e non vengono svenati dall'IMU), se si facessero due conti di quanto gli costerà pagare l'1% in più su tutto ciò che viene tassato ad aliquota ordinaria magari reindirizzerebbero meglio il tiro. Ma gli hanno detto che il problema è l'IMU e quindi ..... si allineano. Al punto tale da preferire una tassa Statale ad una Comunale che è una caz..ta che fa luce!

Il giusto

Lun, 06/05/2013 - 14:37

IL falso problema imu per dei falsi ex presidenti...

Il giusto

Lun, 06/05/2013 - 19:18

Pago 104 € all'anno di imu per un appartamento da 180.000 €...e 235 € di bollo auto per una golf da 10.000 €!