I grillini scelgono Skype per le lezioni di diritto

Contatti diretti con i professori. Smentito il corso alla Luiss per i neoeletti del M5S: ciclo di videoconferenze sulle regole del Parlamento

Roma - Che differenza c'è tra un disegno di legge e un decreto? E tra un ordine del giorno e un emendamento? In Commissione la sede referente e quella deliberante si trovano nello stesso posto? Cercasi esperto di lavori d'assemblea per corso intensivo urgentissimo e possibilmente a costo contenuto.
È vero o no che Beppe Grillo ha deciso di far prendere lezioni di «tecnica parlamentare» agli eletti del Movimento 5stelle? Nei giorni scorsi è circolata la notizia che l'università Luiss era stata contattata proprio per organizzare un corso accelerato per i grillini completamente a digiuno di diritto costituzionale e parlamentare. Notizia però prontamente smentita sia dal direttore generale della Luiss, Pier Luigi Celli, sia dal maggiore «indiziato» ovvero il professore di Diritto ordinario delle assemblee elettive, Nicola Lupo. «Sono molto incuriosito da questa notizia - ha confessato Celli - Ma l'ho soltanto letta sui giornali e non mi risultano contatti». Indubbiamente nelle loro prime dichiarazioni pubbliche i grillini sono riusciti a collezionare un bel mazzetto di gaffe, rivelando, tra le altre cose, di non sapere che un governo ha bisogno della fiducia per governare e il numero esatto di senatori e deputati. E se la dote principale degli appartenenti al Movimento 5 Stelle è proprio la loro verginità politica una volta entrati in Parlamento questa totale inesperienza rischia di trasformarsi in un boomerang che potrebbe ridurli all'impotenza, impantanandoli in regole e procedimenti a loro ignoti.

Insomma di queste lezioni i grillini hanno bisogno e il contatto con alcuni professori ci sarebbe stato a livello del tutto personale, non passando attraverso l'istituzione universitaria. Anche perché dietro la Luiss c'è Confindustria che non nutre molta simpatia per il Movimento a 5 stelle. Anzi. Qualche giorno fa proprio il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi ha bocciato senza appello le proposte del Movimento. «Se applicassimo il programma di Grillo l'industria italiana sarebbe finita», aveva detto Squinzi. Insomma pure se ci fossero stati contatti tra la Luiss e i grillini dopo le dichiarazioni di Squinzi si sarebbero comunque interrotti.

I neoeletti grillini però non vogliono rinunciare a imparare almeno l'Abc delle tecniche parlamentari e dunque la soluzione trovata sarebbe quella di una serie di lezioni via Skype. Un pacchetto di videoconferenze organizzato in modo da seguire in collegamento il professore garantendo così oltre a un notevole risparmio economico anche una maggiore privacy. È ovvio che 163 persone, i 109 deputati ed i 54 senatori eletti con il Movimento 5 Stelle, riunite non potrebbero passare inosservate, tenendo anche conto del fatto che Grillo e grillini sono al centro del mirino di tutti i media che registrano passo passo tutti i loro movimenti. Mistero fitto infatti anche intorno ai professori contattati. Tutti i nomi fatti sino ad ora, oltre allo stesso Lupo, si era parlato di Loretta Napoleoni e Paolo Mottona, sono stati smentiti dai diretti interessati.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Nopci

Nopci

Dom, 03/03/2013 - 09:03

I GRILLINI? NEL VARCARE MONTECITORIO TRA SBIGOTTIMENTO E FELICITA' SARANNOO PRESTO RENDERSI AD ACQUISIRE I "MIGLIORI VIZI E (VIRTU')DEI LORO PRECEDESSORI.DOPO UNA SETTIMANA LA PRIMA COSA "LA BORIA" DI ESSERE QUALCUNO,LA SECONDA L'AGIATEZZA DI NON FARE CHE POCHE COSE,TERZA FARANNO I SALTI DI GIOA DELLO LORO STIPENDIO SAPENDO CHE PASSATI DUE ANNI E SEI MESI DI LEGISLATURA PANTALONE PROVVEDERA' A MANTENERLI A VITA COME I PICCOLI "FINI". SARANNO CAPACI DI FAR CRESCERE L'ITALIA? RINGRAZZIERANNO GRILLO DI NON ESSRE STATI SCELTI COME AL GRANDE FRATELLO MA DI AVER VINTO LA "R I F F A"DELLE 5 STELLE DEL FIRMAMENTO DEI NABABBI

Ritratto di AlbertodaLecco

AlbertodaLecco

Dom, 03/03/2013 - 09:47

Mi sembra una iniziativa intelligente e seria. Devono prepararsi, se vogliono influenzare i lavori. Invece sembra che tutti quelli eletti da PD e PDL siano già pronti appena eletti: sanno tutto, sono dei professori. Ricordiamo la Minetti o Cosentino, famosi insegnante di diritto a Oxford, tanto per esemplificare. Giudicheremo come se la cava il M5S fra sei mesi. Per gli altri, lo sappiamo già: è per questo che hanno dimezzato i voti.

angelomaria

Dom, 03/03/2013 - 10:31

era quello che volevano solo ed esclusivamente per i l vile denaro i peggiori di tutti ipolitici mai conosciuti

uggla2011

Dom, 03/03/2013 - 11:00

Ma per seguire lezioni di diritto bisogna conoscere l'italiano quindi i grullini devono pazientare.Farebbero meglio a prendere lezioni su come evitare i cachi che riceveranno presto.

xywzwyx

Dom, 03/03/2013 - 11:32

Mi rendo conto che il trotismo è il vostro motto ed il vostro principio ispiratore ma secondo me, studiare un po' di regole di quello che si andrà a fare è già un partire con il piede giusto.

walter54

Dom, 03/03/2013 - 11:38

Immagino che ha queste lezioni parteciperanno pure Razzi e Scilipoti che, se non sbaglio, sono stati eletti pure loro nel movimento 5 stelle......... Magari ai due sopracitati, si potrebbe far fare anche un corso di "itagliano"

MMARTILA

Dom, 03/03/2013 - 12:13

Skype? Hanno scelto il peggior strumento, se fanno così anche nelle scelte politiche siamo rovinati...ma magari tra una canna e l'altra qualcosa capiranno.

Ritratto di MigliorLettorUltim150anni

MigliorLettorUl...

Dom, 03/03/2013 - 12:22

per sapere come funziona il sistema e riformarlo bisogna studiare e condividere le informazioni, skype è un mezzo come un altro. ...ma se preferite il sapiente Razzo o il Trota che si compra la laurea in Albania coi nostri soldi continuate pure a votare PDL-Lega

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 03/03/2013 - 12:36

Hanno pienamente ragione a ragguagliarsi perchè l'attuale sistema parlamentare è stato creato per fare le scarpe agli sprovveduti sulle regole burocratiche interne al Parlamento. Giochetti del piffero che osano chiamare "politca". D'altra parte un certo numero di regole ci vuole per gestire il confronto tra i parlamentari e per l'applicazione delle leggi. Di conseguenza la normale gente che Grillo ha mandato in Parlamento deve giocoforza ragguagliarsi se non vuole rimanere al palo o essere raggirato dai più smaliziati politici che già ci sono.

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 03/03/2013 - 12:39

La cosa migliore che il M5S può fare per ragguagliarsi è registrare un Tutor esplicativo sui vari aspetti parlamentari e studiarselo, prima e durante il loro insediamento, in modo da non farsi prendere in contropiede.

Boccato

Dom, 03/03/2013 - 20:12

I PROBLEMI DEGLI GRILLISTI NON SONO LE COSE DELLO DIRITTO MA QUELLA COSA DEL DOVERE !