Magistrati, diplomatici, funzionari: gli eccessi degli stipendi pubblici

Per oltre 110mila dipendenti pubblici le retribuzioni superano gli 80mila euro lordi

Magistrati, diplomatici, funzionari: gli eccessi degli stipendi pubblici

Diplomatici, magistrati, prefetti, funzionari delle authority. Benvenuti nell'Eldorado della Pubblica Amministrazione, dove gli stipendi sono sempre al top. Un esempio? Il 96,4% del corpo diplomatico (890 unità sulle 923 monitorate nel 2012 dal Sole24ore) guadagna più di 80mila euro lordi l'anno. Ci sono poi le toghe: in circa 9 casi su dieci superano anche loro la soglia degli 80mila euro lordi annui. Il quotidiano economico ha stilato una sorta di mappa delle retribuzioni nella quale figurano anche quelle dei prefetti, che "percepiscono una retribuzione lorda superiore ai 60mila euro l'anno (tra i 3mila e i 35oo euro mensili) che in oltre il 60% dei casi va oltre gli 80mila euro".

Nel complesso, sono 117mila i funzionari, i dirigenti o i semplici addetti che guadagnano oltre 80mila euro lordi annui. Ci sono poi 224.273 travet che guadagnano più di 60mila euro (tra i 3mila e 3,500 euro al mese). Le retribuzioni dei commissari e dei presidenti delle Autority sono al di sotto del tetto agli stipendi dei vertiti della Pubblica amministrazione introdotto dal 2012 ma in alcuni casi superano pure quella del capo dello Stato (239.181 euro lordi). Secondo i calcoli della Ragioneria Generale, alla Presidenza del Consiglio tutto il personale guadagna più di 40mila euro lordi l'anno e in 488 casi sui circa 2400 in servizio la retribuzione supera i 70mila euro l'anno.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti