Mercoledì sera il voto sulla decadenza di Silvio Berlusconi

Votata all'unanimità la proposta del presidente Stefàno. Mercoledì alle 20.30 la decisione sulla decadenza da senatore di Silvio Berlusconi. Grasso: "Bene la condivisione di tempi e regole". Letta: "Prevarrà il buon senso"

Mercoledì sera il voto sulla decadenza di Silvio Berlusconi
Il Cavaliere Silvio Berlusconi

La Giunta per l'immunità del Senato ha preso una decisione. Accogliendo la proposta del presidente Dario Stefàno (Sel) all'unanimità, ha messo in programma per mercoledì sera il voto sulla decadenza di Silvio Berlusconi.

Una data che sta bene al Pdl. Il capogruppo in Giunta, Andrea Augello, ha ricordato che il centrodestra aveva proposto di votare "mercoledì sera o giovedì" e che dunque la scelta non solleva nessun tipo di problema. Sul tipo di voto a cui si affiderà l'Aula non ha dato certezze. Se si sceglierà lo scrutinio segreto "lo vedremo quando ci sarà la seduta". Giuseppe Cucca, capogruppo Pd in Giunta, ha precisato che "i tempi non saranno lunghissimi, visto che ogni gruppo potrà intervenire, con un suo rappresentante, per non più di 10 minuti".

Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha apprezzato la definizione di una data, "quello che tutti aspettavamo". Ovvero "una condivisione di tempi e di regole per portare avanti quello che è nelle cose". Il premier Enrico Letta si è detto sicuro che "prevarrà il buon senso".

La tabella di marcia

Dalle 15.15 di oggi e fino alle 20 andrà avanti la discussione generale sulla relazione di Andrea Augello, senatore Pdl che ha proposto la conferma della carica parlamentare per il leader del Pdl. I lavori riprenderanno lunedì e occuperanno le ore dalle 15 alle 20 e martedì, dalle 9 alle 14. Mercoledì sera, alle 20.30, le dichiarazioni di voto e il voto sulla decadenza.

Se la relazione Augello dovesse essere bocciata - ha detto il presidente della Giunta Dario Stefàno - "nel giro di pochi minuti sarà nominato un nuovo relatore all'interno della maggioranza che si è creata, quindi ci saranno 10 giorni per l'udienza pubblica. Il senatore Berlusconi potrà difendersi di persona o tramite i suoi legali".