Portano l'Italia allo sfascio: questi sono pazzi

Follia fiscale: più tasse agli artigiani per trovare i soldi per gli esodati. Follia politica: il governo regala milioni di euro a De Benedetti. Follia giudiziaria: bloccano Berlusconi, ma fanno fuggire un serial killer

Portano l'Italia allo sfascio: questi sono pazzi

A Silvio Berlusconi il giudice di sorve­glianza nega il permesso di an­dare all’estero dodici ore per partecipare ai lavori del Partito Popolare Europeo. Un suo collega magistrato concede una libera uscita dal carcere a un detenuto se­ri­al killer che invece di rien­trare prende un ostaggio, ruba una macchina e fugge. Questo è lo stato in cui è ri­dotta l’Italia di Napolitano e Letta. Siamo allo sfascio etico, materiale e politico. Pensate. Nella manovra fi­nanziaria approvata l’altra notte, oltre a più tasse sulla casa, ci sono pure più impo­ste per gli artigiani ma, tra le pieghe, un comma ad perso­nam che regala venti milio­ni a Carlo De Benedetti, edi­tore di La Repubblica , non­ché tessera numero uno del Pd. Bell’esordio per Renzi: soldi al suo sponsor ( La Re­pubblica ) pagati da noi. Se questo è il suo concetto di abolizione di finanziamen­to pubblico stiamo freschi. Scommetto che il rottama­tore non porrà neppure il caso del lager di Lampedu­sa (gli immigrati costretti a spogliarsi all’aperto per la disinfestazione). Il motivo? Perché gestito dalle coop rosse.

Tutti bravi a parlare quan­do no­n si ha la responsabili­tà di decidere. E tutti bravi a raccontare balle. La mano­vra finanziaria tutta tasse è una vera porcata, ed è umi­liante che porti anche la fir­ma di un gruppo di deputa­ti, gli alfaniani, eletti con i voti del centrodestra. La tra­gedia è che non vogliono sentirne di staccare la spina e andare a votare. L’ultima barzelletta è che non si può perché ora entriamo nel se­mestre di presidenza euro­pea affidato all’Italia. In Si­cilia direbbero: minchia! Se­mestre europeo? Sfido chiunque di voi a dirmi che cos’è il «semestre euro­peo », a che serve e da chi è composto. Parliamo, come abbiamo documentato sul Giornale di ieri, di pura bu­rocrazia politica, per di più costosa. Me li vedo i nostri piccoli imprenditori (ma anche i grandi, come ha scritto Il Sole24Ore , quoti­diano di Confindustria, che ieri per la prima volta ha pre­so le distanze dall’operato di Letta) mettersi le mani nei capelli e disperarsi: per carità, paghiamo più tasse, altrimenti che figura faccia­mo col semestre europeo?

Sapete perché Letta e Al­fano la tirano in lungo sulla legge elettorale? Perché un minuto dopo l’approvazio­ne si andrebbe a votare. E al­lora addio sogni di gloria e cenoni al semestre euro­peo. Se la giocherebbero Renzi, Berlusconi e Grillo. Tutto il resto sono chiac­chiere.