Prodi e quei grandi misteri d'Italia che gli sbarrano la via del Quirinale

La seduta spiritica su Moro, i rapporti con Cina e Kgb e la vendita della Sme: troppe le ombre e i sospetti su chi sgomita per il Colle

Autorevoli personalità, anche se trite e ritrite, danno Romano Prodi al Colle dopo Giorgio Napolitano. Settimane fa, si sbilanciò per lui il Corsera che lo ebbe tra i collaboratori. L'augusto Paolo Mieli, che già nel 2006 lo candidò a Palazzo Chigi, lo vede favorito al 95 per cento. Di simil parere sono il mordace Enrico Mentana e il pensoso Gad Lerner. Non ha ancora profetato il venerando Eugenio Scalfari ma le sue inclinazioni prodiane sono note.

Prodi ha un cursus di peso - presidente Ue, due volte premier - anche se, essendo accanitamente di parte, difetta della neutralità che sarebbe il più bell'ornamento di un inquilino quirinalizio. Il nodo, però, sono i misteri che aleggiano sulla sua persona. C'è intorno a lui un quid inesplorabile, emerso in diverse circostanze, che egli stesso, trincerandosi dietro il famoso sorriso giocondo, rifiuta di chiarire.

L'episodio che lo rese famoso è la seduta spiritica del 2 aprile del 1978, sedici giorni dopo il sequestro di Aldo Moro. Il professore, con altri amici, si trovava nel rustico del collega Alberto Clò, in località Zappolino, trenta chilometri da Bologna. Con i bimbi in giardino e le mogli in cucina, gli uomini si chinarono su un foglio con le lettere dell'alfabeto e, chiedendo lumi sulla prigionia di Moro, lo percorsero con una medianica tazzina di caffè. Gli spiriti risposero: Gradoli. Prodi si precipitò a Roma nella sede Dc di Piazza del Gesù, per comunicare il responso dell'Aldilà. Causa equivoci, gli inquirenti finirono a Gradoli, paese laziale, anziché nella romana via Gradoli, dove effettivamente Moro era incarcerato. Vi giunsero solo giorni dopo, col covo ormai vuoto e la sorte del prigioniero segnata. Ma ciò che conta, è che l'informazione era buona. Come l'aveva veramente avuta Prodi? Lui ha sempre giurato sulla seduta spiritica. Tutti sono invece convinti che si sia inventato un paravento per coprire un tizio in carne e ossa. I più - da Andreotti, al ds Pellegrino, all'ex vicepresidente Csm, Galloni - pensano che la soffiata venisse dai collettivi universitari bolognesi o da Autonomia operaia, ossia tipi loschi vicini alle Br.

Da 35 anni, Romano convive con questo sospetto. Nessuno finora lo ha preso per la strozza ingiungendogli di dire il vero. Dormono le autorità, ronfa la stampa e le illazioni infittiscono. L'ultima, del 2005, è che ci sia stato lo zampino del Kgb. Per un uomo che potremmo vedere presto sul Colle, l'alone è pesante. Ma lui fa lo gnorri. Imperterrito.

Seduta spiritica a parte, di connessioni tra Romano e spionaggio sovietico si è supposto molto nell'ultimo decennio. Primo a parlarne, nel 2006, fu un eurodeputato britannico, Gerard Batten. Stando a costui, l'ex agente dell'Urss, Alexander Litvinenko (poi ucciso col polonio dagli ex colleghi) gli avrebbe rivelato che «il nostro agente in Italia è Romano Prodi». Colma la lacuna, una seconda testimonianza che in parte conferma e in parte attenua questo imbarazzante passato prodiano. Un altro ex Kgb, Oleg Gordievsky, in un'intervista al senatore Paolo Guzzanti, già presidente della Commissione d'inchiesta Mitrokhin, disse: «Non ho mai saputo se Prodi fosse o no reclutato dal Kgb, ma una cosa è certa, quando ero a Mosca, tra il 1981 e il 1982, Prodi era popolarissimo nel Kgb: lo trovavano in sintonia dalla parte dell'Unione sovietica». Dunque, se non agente, perlomeno simpatizzante del paradiso socialista in anni in cui Romano era già stato ministro (1978) e assumeva la guida dell'Iri (1982). Quanto ci sia di vero, è impossibile dire. Sconcerta però che Prodi (ma neanche la magistratura) abbia diradato quest'ombra. Lui tace per ridimensionare, ma l'effetto è di lasciare se stesso in balia di sconcertanti interpretazioni.

Ora, si è aperto il capitolo Cina. Romano, dopo la delusione per la cattiva prova del suo ultimo governo (2006-2008), ha rivolto l'attenzione al gigante orientale. Da anni, è più a Pechino e Shangai che a Bologna. Tiene corsi alla scuola del Partito comunista, è popolare mezzobusto nelle tv locali, pontifica nelle università. È il perito dei cinesi per i loro affari nell'Ue e in Italia. Il suo compito più rilevante è quello di consulente della nuova agenzia di rating cinese, Dagong, che fa valida concorrenza alle tre sorelle Usa, Moody's, Fitch e S&P. Poiché Dagong, a fine 2011, da poco insediato il governo Monti, abbassò l'affidabilità del debito italiano, ci si chiese che parte avesse avuto Prodi nella bocciatura. Più o meno esplicitamente fu accusato di essere il cavallo di Troia cinese nelle nostre faccende. Romano querelò Libero che aveva alluso senza però degnarsi di spiegare il suo ruolo nella vicenda. Con il risultato di tingersi ancora più di fosco.

Sempre sull'indecifrabilità del suo comportamento, ve ne racconto un'altra. Il primo che cercò di dare con beni pubblici una bella mano all'arricchimento di Carlo De Benedetti, proprietario di Repubblica, è stato il nostro Prodi (gli altri furono Carlo Azeglio Ciampi e Giulianino Amato). Graziosamente introdotto dal giornalista Scalfari, l'Ingegnere si presentò da Romano presidente dell'Iri e gli chiese di cedergli la Sme, holding alimentare. All'istante, Prodi si accordò per vendergliela a 497 miliardi di lire. Un regalo. Tanto che il governo Craxi (siamo nel 1985), ignorando la stipula, mandò il piano all'aria.

Si seppe poi che prima dell'Ingegnere si era fatta avanti la Heinz. Fu il ministro liberale dell'Industria, Renato Altissimo, ad annunciare a Prodi l'interesse della multinazionale. Romano però fu secco: «Neppure alla lontana c'è l'ipotesi di una vendita Sme. Hai idea del prezzo? Stiamo parlando di millecinquecento miliardi». Un mese dopo, saltò fuori che aveva firmato con De Benedetti. Altissimo, infuriato, andò da Prodi e gli chiese: «Perché a Renato (cioè a lui, ndr) hai detto no e a Carlo sì?». Romano, con un sorrisone da zucca di Halloween, replicò: «Perché Carlo ha un taglietto sul pisello che tu non hai». Sottile allusione al fatto che De Benedetti, essendo ebreo, fosse circonciso. Con annesso sottinteso che non si poteva dire no alla fantomatica «lobby ebraica». Se Altissimo gli avesse anche chiesto perché valutando la Sme 1.500 miliardi in maggio, abbia tentato di venderla in giugno per 497, la risposta sarebbe stata oltremodo interessante.

Ma ciò non avvenne. Il silenzio si aggiunge alla lista dei misteri di Prodi. Vogliamo davvero al Quirinale un uomo che porta con sé un simile fardello da spy story?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

millycarlino

Lun, 25/03/2013 - 08:38

Prodi lo vedo bene al Colle di Cadibona in bicicletta. Milly Carlino

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 25/03/2013 - 08:48

no. prodi al quirinale non si può vedere assolutamente! è il rappresentante dello schifo che galleggia! quello schifo iniziato come presidente dell'IRI! è totalmente IMPRESENTABILE! prodi continui a mangiare le sue amate mortadelle, la sola cosa che è capace di fare (e dalla faccia, si vede bene...)!

wanting

Lun, 25/03/2013 - 08:52

Se questo gaglioffo invece di chiamarsi Prodi si fosse chiamato Berlusconi, era già in galera. Boccassini perché non indaga? Chissà quali apparati intoccabili ci sono alle spalle della sinistra. Non sapevo che De Benedetti fosse ebreo. Questo spiega molte cose. Vogliamo dare toro a Hitler, diamolo. Però....

MMARTILA

Lun, 25/03/2013 - 08:54

Seduta spiritica o no, Prodi al Quirinale è un insulto alla morale.

idleproc

Lun, 25/03/2013 - 08:56

Che Dio lo fulmini.

Duka

Lun, 25/03/2013 - 09:00

Gia abbiamo l'etichetta della mafia se vogliamo metterci anche quella della delinquenza istituzionale facciamo pure, tanto peggio di così...........

pl.braschi@tisc...

Lun, 25/03/2013 - 09:01

Questo cialtrone dovrebbe andare dritto dritto in galera! Fra quelle che avete ricordato voi ed altre malefatte (nessuno che indaghi su NOMISMA), è un autentico lestofante!Altro che Quirinale!

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Lun, 25/03/2013 - 09:05

ha la faccia dell'ebete , è un impresentabile anche se adorato dai tanti mantenuti dell'europa . fa schifo solo a sentirlo parlare , aiuto si addormenta . è un vecchio rinco alla pari di napolitano . ecco chi è prodi , forse non tutti sanno i miliardi di vecchie lire rubati da lui e da amato . la gente si ricorda solo della percentuale sui conti bancari . ne ha fatte di peggio . dall 'africa lo hanno sbattuto fuori , e d'altra parte un paese come il nostri che non ha saputo difendere due militari innocenti , cosa volete avere a capo , se non un venduto ?

Ritratto di lectiones

lectiones

Lun, 25/03/2013 - 09:07

Benché sommerso da tanta misteriosità da "Pazzi", il signor Prodi ha percorso un cursus honorum di prima grandezza. Berlusconi per moltissimo meno ha subito la gogna e la persecuzione dei moralisti sinistramente in giro. Ci mncherebbe che ce lo vedessimo al Quirinale per ancora 7 anni: vade retro!

vivaitalia

Lun, 25/03/2013 - 09:10

Presidente della Repubblica Prodi? Io valuto si i contenuti storici della persona che dovra`divenire il nostro Presidente della Repubblica da un'altro aspetto... Tocca al centro destra indicare un Presidente a tale carica. Mai alla sinistra che gia`hanno scelto per tre volte consecutive tale incarico. Si mettano l'animo in pace... Bersani e company.

pl.braschi@tisc...

Lun, 25/03/2013 - 09:12

Con quella faccia tutta così ed una claque di simil cialtroni sarebbe veramente il colmo! Vedete, il Quirinale nella sua lunga storia, ha visto, come ospiti pagati, "personaggi" di livello infimo (Papi-Re, Savoia, Gronchi,Scalfaro, Ciampi, ecc.). Ma sì, ci può andare anche un bastardo come lui!Potremo rinominarlo: il colle del CRIMINALE! Nel Palazzo poi, al posto del portone d'ingresso, metterci uno spioncino per i visitatori nostalgici komunisti!

Massimo Bocci

Lun, 25/03/2013 - 09:14

Signori del Giornale,vi siete scordati le truffe delle privatizzazioni agli amici degli amici e la truffa CAPOLAVORO SALVA REGIME COMUNISTA 47,.......quella dopo il crollo del muro di Berlino e dell'impero CRIMINALE bolscevico, l'asservimento COATTO e TRUFFALDINO all'EURO, e allora va bene ce siamo in un REGIME DI MERDA DAL 47, che in Italia la democrazia (e una delle tante truffe di regime) ma anche degli schiavi Bue TARTASSATI come noi potrebbero avere dei sussulti ( di GIRAMENTI DI PALLE) e di LIBERTÀ ad vedersi riproporre certe INETTI CARIATIDI,TRUFFATORI ANTI ITALIANI, anche alle truffe di REGIME c'è un LIMITE??? O no!!!!!

Ritratto di sergio la terza

sergio la terza

Lun, 25/03/2013 - 09:15

il sig.(?)prodi resti a casa sua e non venga a rompere i gabassisi con le sua ventilate aspirazioni.-un colpo di mano per il Colle susciterebbe l'ira del 30%degli italiani che NON LO VOGLIONO.-ricordiamo il suo passato ed il mortadella vada dove l'onu lo ha mandato.-

1filippo1

Lun, 25/03/2013 - 09:17

Un presidente della repubblica come il signore di cui sopra, sarebbe la più clamorosa vergogna di cui potrebbe "fregiarsi" l'Italia,attesi i suoi trascorsi ,gravidi di misteri e di opacità interpretativa.

cast49

Lun, 25/03/2013 - 09:18

i komunisti sono bravi a nascondere i loro guai, meno male che non sia stata instaurata la dittature, oggi non sapremmo nulla su questi fatti; vogliono eliminare Mediaset proprio per avere tutta l'informazione, o colpevolizzare solo e sempre Berlusconi per nascondere i loro delinquenti, e questa sarebbe la loro democrazia? mi fanno schifo...

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Lun, 25/03/2013 - 09:19

Mortadella al quirinale no!!!!! Stia in Cina, è nel suo mondo comunista.

cast49

Lun, 25/03/2013 - 09:24

e vogliamo parlare dell'amnistia, legge ad partitum, per nascondere le loro malefatte evitando i processi? e i vari miliardi avuti dall'urss contro la nato?

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Lun, 25/03/2013 - 09:25

Sarebbe tragicomica avere un presidente, dopo il nostro soviet, che a qualsiasi problema internazionale lo affrontasse col pendolino e le carte da tarocchi. Le carte non le servono. I tarocchi li ha fatti sempre senza carte.

silvanociaranfi

Lun, 25/03/2013 - 09:31

Ritorni in Mali che é meglio. Lì é il suo posto. Non in Italia e meno ancora al Colle per carità, ma non si guarda allo specchio? Come presidente della Repubblica sarebbe un vero disastro.Silvano

lisanna

Lun, 25/03/2013 - 09:33

PRODI MAI. Attiviamoci affinchè un simile personaggio non venga neanche ammesso tra i papabili. L'uomo ci sta lavorando da un pezzo.....

franco@Trier -DE

Lun, 25/03/2013 - 09:33

Buttatelo a mare questa faccia da bulldog e i suoi lecchini.con tutto rispetto per il cane.Ab uno disce omnes...

nino38

Lun, 25/03/2013 - 09:34

Il vecchio che emerge. Siamo stufi di leggere che per il colle si fanno i nomi di Prodi, Amato e D'alema. Questi personaggi devono sparire dalla scena politica italiana. Non vogliamo più vederli in cariche istituzionali. Si godessero la pensione e non ci rompessero più. Per cortesia ignorateli, sono diventati indigesti. Ci sono persone al di sopra delle parti che possono essere candidati per il colle.Annibale Antonelli

PEPPINO255

Lun, 25/03/2013 - 09:35

Prodi o Scalfaro o persino un ragazzino di terza media vanno BENISSIMO. Anzi, chiunque va bene tranne un delinquente qualsiasi preso dal PDL ! Chi ha per anni picconato il sistema legislativo e giudiziario NON PUO' ASSUGERE AL RUOLO DI GUARDIANO DELLA COSTITUZIONE. Bisogna che Berlusconi & Co. si cibino, d'ora in avanti, DEL PROPRIO FEGATO !

MEFEL68

Lun, 25/03/2013 - 09:37

Prodi al Quirinale sarebbe la classica goccia che tracima dal classico vaso. Quello che è strano che in Italia, più si hanno scheletri nell'armadio e più sono papabili per diventare Presidenti della Repubblica. Evidentemente il numero degli scheletri fa punteggio. C'è chi è riuscito a far eleggere Scalfaro e chi si sta dando da fare per Monti o Prodi. C'è qualcuno, anche sinistro, che conosce i loro meriti?

vince50

Lun, 25/03/2013 - 09:37

Alzano il culo da una sedia e lo appoggiano su un'altra,gira che ti rigira sono sempre i soliti a gestire la dittatura rossa in Italia.Persone senza carisma,ne capacità alcuna di fare in modo che gli Italiani possano alzare la testa.Hanno avuto la capacità(monti compreso),di ridicolizzare e svendere per trenta denari la dignità e l'onore degli Italiani.Mai nessuna dittatura ma,se questa si può definire democrazia,allora sarebbe auspicabile la TERZA VIA.

Luigi Farinelli

Lun, 25/03/2013 - 09:38

La gente dovrebbe desiderarlo al Quirinale come se fosse la peste. Ai tanti misteri sollevati dall'articolo potrebbero aggiungersi fatti veri: Prodi ha mandato il suo segretario ad una riunione della massoneria italiana con il messaggio personale: "Voi siete il futuro luminoso d'Italia". Consiglierei di approfondire un pò cosa sia la massoneria e cosa abbia rappresentato negli ultimi secoli per avere un'idea di che cosa possano significare quelle parole. Anche i fatti citati nell'articolo possono ricondursi facilmente ad un indirizzo ben preciso delle azioni e della politica del personaggio. Per esempio, la massoneria, seguendo la neo-gnosi (antinatalità, panteismo e contrasto duro e puro a tutto ciò che sa di cristianesimo e monoteismo) è la responsabile di tutti gli interventi ultralaicisti per abbassare il tasso di natalità delle Nazioni così da inglobarle più facilmente, assieme alle crisi economiche inventate a tavolino, in uno Stato unico a guida "illuminata" (una elite che comanda su un popolo di schiavi). Prodi, al Governo della Commissione Europea ha foraggiato con 40 milioni di euro l'IPPF, multinazionale dell'aborto ONU che si occupa di diffondere nel mondo l'aborto (ecco l'antinatalità) come "nuovo diritto dell'Uomo, libero e garantito" (sfruttando i deliri radical-femministi allo scopo). Con quel sostegno, effettuato con soldi dei cittadini europei (qualcuno li ha interpellati se fossero d'accordo?) ha permesso a quella istituzione criminale di sopravvivere prprio mentre stava per spirare oppressa dai debiti, avendo il Vaticano e il Congresso Americano interrotto per protesta le sovvenzioni all'ONU. Ora siamo a 500 milioni di assassinati nel ventre materno nel mondo, grazie alla spinta ONU (in mano alla massoneria sionista del B'nai B'rith) e alla sua succursale europea già in mano proprio a Prodi (che, come il suo collega Monti, dice pure di "andare a Messa tutte le domeniche": contraddizione in termini cristianesimo-massoneria). Approfondendo le tematiche, non ci si potrebbe meravigliare nè della sua relazione col KGB, nè con i favori a De Benedetti. Prodi è un Massone del Grande Oriente d'Italia, legato a filo doppio con le elite (bilderberg, Trilaterale,...) che stanno portando il mondo verso una direzione ben definita che si chiama Nuovo Ordine Mondiale mercantilista e massonico (oggi chiamato, per renderlo meno appariscente "Globalizzazione totale"), già preannunciato da famosi banchieri, speculatori e "filantropi" con parole chiare e nette e attaccato duramente, ultimamente, da Papa Benedetto XVI nei suoi discorsi famosi all'ONU e in Germania, dei quali i giornali hanno fatto a meno di citare proprio i passi più significativi. Papa Benedetto lo avrebbe fatto pure alla Sapienza di Roma se la massoneria che governa quell'Università, una delle fabbriche del relativismo e sincretismo attuali, non gli avesse impedito di parlare. In ultimo: la massoneria è anche una società di mutuo soccorso (oltre che congrega basata su riti luciferini): permette ai suoi "fratelli" l'ascesa ad ogni brillante carriera, chiedendo in cambio dei "favori". Mettiamo fuorilegge la massoneria, scoperchiamone il contenitore infetto e avremo forse la soluzione a molti degli episodi delittuosi e oscuri che hanno costellato la storia italiana (e mondiale) e non solo per i decenni precedenti. Non è un mistero che la soluzione di tanti misteri si areni quando chi indaga arriva a toccare chi non dovrebbe (Bersellino docet).

sergei

Lun, 25/03/2013 - 09:40

Caro Direttore forse si dimentica anche del famoso contratto che Prodi avrebbe voluto far ottenere a De Benedetti (Olivetti) al KGB per oltre 200 miliardi di lire. Tale fornitura non è stata mai conclusa in quanto il sistema non era adatto e funzionale al KGB.Per compensarlo dell'insuccesso gli fu SVENDUTA parte della SME. Poi i macchinari vennero venduti alle Poste Italiane e tenuti negli scantinati in quanto inservibili per l'attività delle Poste.Mi sono sempre chiesto come poteva un uomo di tale livello dichiarare che in una seduta spiritica ci sia stato un segnale dell'aldilà dove era prigioniero Moro....ma chi gli ha creduto...se fossi stato il capo della polizia lo avrei massacrato di domande per dire la verità che Prodi aveva sicuramente le giuste informazioni (vedi i rapporti con il KGB).Direttore se riesce a farsi dare dalle Ferrovie Italiane il famoso progetto stilato da Nomisma sull'Alta Velocità (pagato oltre 10 miliardi di lire) dentro non c'è scritto niente di tecnico ma solamente fogli per giustificare il volume del lavoro....dimenticavo che una forte accortezza tecnica è stata quella che non si dovevano trovare ostacoli vicino alle rotaie meno di 10 mt altrimenti sarebbero state risucchiate dalla velocità del treno. Oggi questo personaggio che ha l'aspetto del traditore dell'Italia continua ad essere riferimento a compiti istituzionali ....povera ITALIA se continuiamo cosi saremo alla fine del sistema. Da rammentare che fu Prodi quando era Commissario dell'Europa fece entrare la Cina nel WTO dicendo che per l'europa sarebbe stata una grossa opportunità di sviluppo commerciale.....ne vediamo i risultati la Cina è diventata potenza mondiale esporta merci fabbricate con illecito , lavorano in condizioni inumane, bambini, carcerati fatti lavorare a lavori forzati, sicurezza meno di zero, materiali per la maggior parte scadenti, illeciti finanziari verso i paesi dove esporta. Risultato che i nostri imprenditori per sopravvivere hanno trasferito le aziende in Cina e noi oggi pagheremo la conseguenza del lavoro che ci porterà nei prossimi decenni a peggiorare. Rammento che Prodi è un affiliato al CLUB di BILDERBERG e quello che lui ha fatto gli è stato suggerito a farlo in quanto questo CLUB di Banditi agisce ad impoverire i paesi e renderli poveri per poi essere comprati per pochi denari. Perchè dei paesi quali l'Olanda,Svezia e Finlandia hanno fatto una legge che vieta l'importazione dei prodotti cinesi.Per l'ITALIA l'attività di Prodi è stata un disastro totale cercate di informarvi sempre non fate quelli che ascoltano e basta oggi ci sono dei sistemi quali Internet e per questi soggetti sarà l'unico mezzo a contrastarli, infatti c'è un progetto di far "sparire" Internet come veicolo di informazione........capito cosa sta succedendo nel mondo .

Ritratto di laisa1942

laisa1942

Lun, 25/03/2013 - 09:44

ci mancherebbe anche lui al colle..., emigrare prima che succeda !!!

cast49

Lun, 25/03/2013 - 09:46

Prodi è da decenni il becchino delle aziende moribonde. "...Alla corte di De Mita nel 1983, il Professore venne nominato (per volere di Ciriaco De Mita) presidente dell'Iri, la più grande holding pubblica del mondo. In questa veste, il 14 settembre del 1983, si recò a Bari per partecipare ai festeggiamenti del trentennio di attività dell'Isvimer (era un istituto finanziario pubblico). [Allora disse]: "..al Sud mancano infrastrutture tradizionali. Stiamo analizzando a fondo il problema del collegamento stabile (il ponte?) sullo stretto di Messina, perché è uno dei grandi temi che un Paese come l'Italia deve assolutamente svolgere..."..

enzo1944

Lun, 25/03/2013 - 09:49

E' solo un massonaccio della peggiore specie!...Ha svenduto e regalato le cose buone degli Italiani ai suoi amici massoni e ladroni in guanti bianchi(come demaledetti),da presidente IRI(Alfa Romeo,Telecom,Cirio-bertolli-derica,Autostrade,etc etc)!......Mai superpartes,sempre e solo a sinistra,pur di comandare e gestire i soldi degli Italiani(come il suo amico massone monti)e sempre a favore di Banche e potentati economici!.....Socio e fondatore di Bilderberg,Aspen Institute e Trilaterale,ha tanti scheletri nell'armadio,come tutti quelli che hanno fatto e gestiscono soldi!!...E' un massone della peggiore specie!".....Prima e davanti a tutto i soldi,poi............non sono mai stati problemi suoi,le supertasse che pagano gli Italiani,per mantenere i suoi amici di sinistra!.....Le famiglie,i poveri ,coloro che non arrivano alla fine del mese...................non sono mai stati suoi grattacapi! Buffone e ladrone,vai a mosca o a pechino!! Fuori dalle palle!!

Ritratto di mambo

mambo

Lun, 25/03/2013 - 09:49

Solo il sonnacchioso Prodi poteva confondere via Gradoli con Gradoli paese. L'informazione era buona, ma lui non l'aveva capita. Bastava un semplice ragionamento. Questo dimostra il livello mentale dell'ex presidente dell'Iri, da lui stesso distrutta.

antonioamelio

Lun, 25/03/2013 - 09:51

No il mortadellaio mi fa schifo. E poi ve lo immaginate il discorso di fine anno fatto da prodi ?

Giacinto49

Lun, 25/03/2013 - 09:54

Grazie per l'articolo, salvato a futura memoria. Mi chiedo se non sia anche lui responsabile della invasione cinese sempre più vistosa a cui assistiamo da anni.

Paolissimoooo

Lun, 25/03/2013 - 09:55

Consideriamo solo i teoremi principi del giustizialismo di sinistra e vediamo se applicandoli alla lettera sarebbe eleggibile.

barbanera

Lun, 25/03/2013 - 09:55

Cercate in Vaticano la lobby massonica che se la intende con quelli col taglietto sul pisello,alla faccia del sangue rimasto sulla Croce.

Silvano Tognacci

Lun, 25/03/2013 - 09:56

l'anticristo dossettiano è molto pericoloso ...

MEFEL68

Lun, 25/03/2013 - 09:58

@@ Peppino255 - A Peppì, ma qualcosa di più intelligente non ti viene proprio in mente?

bart

Lun, 25/03/2013 - 09:59

Nessun ex Presidente del Consiglio entrerà al Quirinale e non è un mistero che Prodi sia stato Presidente del Consiglio.

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Lun, 25/03/2013 - 10:04

I sacchi di soldi contanti che girarono per l'affare Telekom Serbia? Il prezzo di vendita e quello di riacquisto? I conti misteriosi citati da Igor Marini che i PM cercarono solo nei cassetti della Procura?

Ritratto di trebisonda

trebisonda

Lun, 25/03/2013 - 10:06

Prodi al colle ,ma siamo impazziti!Via tutto il lerciume rosso,se si ventilasse una cosa del genere ,tutti in piazza noi del cd,a difenderci da questi sinistri.

ortensia

Lun, 25/03/2013 - 10:21

La seduta con la tazzina da caffe'? A Bologna e' stata a lungo di moda. Serviva alle mogli per convincere i mariti a fare o comperare qualche cosa. Si faceva per gioco e divertimento nei salotti dopo la canasta. Gli uomini piu' ingenui e creduloni ci cascavano. In quanto a Prodi, se tutto quello che scrivete e' vero, allora bisogna dire che e' un grandissimo fi..furbacchione con protezioni misteriose ad altissimo livello.Quindi sara' lui a decidere e a scegliere tra fare il Presidente della repubblica, il presidente dell'ONU, il predidente del'Africa o dell'intero mondo.Se conquisteremo Marte sara' anche il primo presidente dell'era marziana, a Dio piacendo, visto che anche Prodi ha un piccolo difetto genetico, e' mortale.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Lun, 25/03/2013 - 10:23

Si è salvato dall'Africa perchè la maggioranza dei Ribelli e' islamica non mangiano MORTADELLE. E adesso vuole riciclarsi come vergine. Ma mi faccia il piacere.

Chanel

Lun, 25/03/2013 - 10:43

Non capisco perchè la trattativa sul Quirinale debba limitarsi a moderati e garantisti del Pd. Allora, ha ragione l'Annunziata, nel Pdl non ci sono persone presentabili. Ma dove sta scritto che 10 milioni di elettori non devono riconoscersi almeno una volta nel capo dello Stato? Io vedrei bene Gianni Letta tanto per fare solo un nome!

Baloo

Lun, 25/03/2013 - 10:49

Ma vada a scrivere le sue memorie!Se ce le risparmia meglio! Non ha niente da dire e niente da dare al paese e forse neppure a Bologna. Si ritiri in convento e si chiuda in una cella col saio ed il cilicio in perfetta poverta'ed obbedienza e confidi nella letizia che gli potrà discendere dalla misericordia del Padre,tradito non solo da noi ma specialmente da lui,uomo del potere confuso ! Con lui è inizita la fine dell'Europa e dell'Italia,da ultimo ridicolizzata anche dagli indiani per colpa di suoi epigoni tecnici!

Labronico-bis

Lun, 25/03/2013 - 10:51

Spero che questo bofonchiatore finisca insaccato in una bella e corposa mortadella bolognese. Al contrario se il bambacione salirà al quirinale l'Italia cadrà in un letargo da cui non uscirà più.

migrante

Lun, 25/03/2013 - 11:12

che succede oggi a Bischerolandia ?..e` caduta la connessione internet ?...dove sono i commenti degli idioti in servizio attivo permanente che ogni giorno, dalle 8 del mattino, stanno qua a gonfiarci gli zibidei con le loro frasette ritrite sul Parlamento che vota Ruby nipote di Mubarak ?...non hanno niente da dire in difesa del loro "rappresentante" cialtrone ?

ENRICOP

Lun, 25/03/2013 - 11:16

a parte le ombre su Prodi che non posso giudicare ; invece vi posso dire che qui a bruxelles tutti dicono che é stato il peggio presidente della storia della UE . Saluti Enrico

Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 25/03/2013 - 11:26

Per far conoscere a tutti chi sia stato veramente Romano Prodi nella vita politica ed economica italiana, basterebbe pubblicare ogni giorno una sorta di curriculum vitae, a puntate... Articoli non troppo lunghi, facili da leggere, ma che incisivamente vengano riportate le sue malefatte: dai record delle privatizzazioni delle più importanti aziende pubbliche alla 'sistemazione' della sua numerosa famiglia signora compresa, dalla selvaggia liberalizzazione del mercato del lavoro alla politica del manganello... tutti fatti sicuramente ben noti al bravo e competente dott. Giancarlo Perna.

Myk3

Lun, 25/03/2013 - 11:26

Noooo!! Una mortadella x la presidenza della repubblica!! Noooooo!!! Piuttosto mi dimetto da italiano!!!!!

unosolo

Lun, 25/03/2013 - 11:28

la fortuna per molti politici è avere amicizie che possono , a volte spariscono o vengono rubate carte importanti o a volte vanno perse o forse si mette tutto a tacere , spariscono documenti insomma chi può e chi no , altre volte si ignorano per convenienza altre volte si riprendono in mano dopo 20 anni , questo è l'andazzo della legge in ITALIA.Si perdono anni per processare un tipo mentre si ignorano i cattivoni .

Myk3

Lun, 25/03/2013 - 11:30

X la verità ho un'idea.... Diamo il colle a Grillo, la presidenza del consiglio a Grillo e la vicepresidenza a Crimi..... Sicuramente salveranno l'Italia... Poveri noi!!!! andrà a finire che l'Italia scomparirà anche dalle cartine geografiche!!!! Svegliaaaaaa !!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 25/03/2013 - 11:30

A me piace tantissimo quando fa questa faccia da intelligente.Falso.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 25/03/2013 - 11:30

Ci siamo scordati gli imbrogli di quando era al comando della comunita europea.

roberto.morici

Lun, 25/03/2013 - 11:33

Rieccolo il Mago di Gradoli...

NOCATTOCOMUNISTI

Lun, 25/03/2013 - 11:33

alè...il solito vecchio marcpione cattocomunista allo sbaraglio !! Ma quando ci libereremo , una volta per tutte, di questa gente? ehhhhhhh ...ma loro sono superiori moralmente e presentabilissimi...!!!

mariolosi

Lun, 25/03/2013 - 11:37

chi ha svenduto Arese alla Fiat e la sme a De benedetti a nostre spese non può rappresentarci alla carica più alta Italiana. Capito

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Lun, 25/03/2013 - 11:44

Il Bildeberg lo vuole...

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Lun, 25/03/2013 - 11:46

MORTADELLA Ci auguriamo che i ns bene amati ministri non mettano quest'individuo al quirinale, sono troppi anni che combina guai. (Italsider. alfaromeo, euro ecc ecc)

Aldo Martelli

Lun, 25/03/2013 - 11:47

Super partes? Come potrebbe essere un Presidente super partes uno che e"'salito sul palco del candidato PD. con il proposito di far vincere Bersani?

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Lun, 25/03/2013 - 11:49

Sembra che quando frequentava il liceo avesse l'appellativo di "testa quadra"

maurizio50

Lun, 25/03/2013 - 11:49

Sicuramente tra tutti i nomi che girano per il Colle quello di R.Prodi è il peggiore. Attenti però.: il trombone ha un legame inossidabile con la magistratura e la querela iperfacile.In questo paese di Pulcinella dir male di Berlusconi non solo è lecito ma addirittura consigliabile se vuoi far carriera;viceversa dir male di Prodi ti garantisce una condanna certa ed un pagamento al predetto di un pozzo di soldi:Lui, infatti,nella repubblica degli uguali, è sempre più uguale degli altri.

rainbow1964

Lun, 25/03/2013 - 11:53

l'ultima stronzata che l'Italia potrebbe fare!!! prodi è da archiviare insieme a Fini e a tutti gli altri idioti che hanno dato grande dimostrazione di assoluta incapacità e aggiungo pure che a prodi al riguardo andrebbe pure il nobel !!!!!!!!!!!

tofani.graziano

Lun, 25/03/2013 - 11:55

NO...QUESTO PROPRIO NO.IL PEGGIORE DEL PEGGIORE DEL PEGGIORE DEL PEGGIORE

Lu mazzica

Lun, 25/03/2013 - 11:57

Prodi e tutti quelli della seduta spiritica in località Zappolino,la fecero fuori del vasino !! Il Prodi al Quirinale ?? , la farà fuori dell'orinale !! Rgds. Lu mazzica

Lu mazzica

Lun, 25/03/2013 - 12:01

Prodi e tutti quelli della seduta spiritica in località Zappolino,la fecero fuori del vasino !! Il Prodi al Quirinale ?? , la farà fuori dell'orinale !! Rgds. Lu mazzica

Lu mazzica

Lun, 25/03/2013 - 12:04

Il Prodi al Quirinale ?? Ci sarebbe molta mortadella al fuoco, a dir poco !! Rgds., Lu mazzica

franz44

Lun, 25/03/2013 - 12:04

Ma quali MISTERI, questo prof. Prodi è da 30 anni che fà disastri: vbedi ex LLoyd ora Fin mare, IRI doveva vendere tutte le più grosse aziende alimentari Italiane e sanare 45 mila miliardi e dopo 7 anni ci siamo trovati con 85 mila miliardi e senza aziende, vedi SME escorporata la Cirio la regalava a De Benedetti per 490 miliardi, una azienda nella quale IO lavoravo e che ne valeva 2600 di miliardi. Ma come si può solo proporre un personaggio simile per il Colle, ma siamo matti saluti

lomi

Lun, 25/03/2013 - 12:09

Prodi non sarà simpaticone come un certo nano, ma si è sempre dimostrato persona seria ed affidabile. Ha reso l'Italia non la barzelletta d'Europa, ma una Nazione seria. Ha predicato, assieme al compianto Padoa Schioppa, rigore nel periodo in cui tutti, compresa la sua maggioranza, voleva spendere e spandere. E' facile criticarlo, ma quello che ha fatto e come lo ha fatto è innegabile. Certo è più facile raccontare barzellette e dire che la crisi è psicologica ed i ristoranti sono pieni. La verità era altra ed i barzellettieri smascherati. Ma siamo ancora qui ad inveire contro Prodi.

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 25/03/2013 - 12:44

Mi chiedo come si possa pensare di fare presidente della nazione una persona che prodi-toriamente, in perfetto stile staliniano, senza un referendum e rapinandoci anche una tassa per l'ingresso in quella che poi fu ed è tuttora la nostra rovina, ci trascinò in un'Europa che di unito ha solo il nome, inteso come parola unica indivisa da spaziature. Non dimentichiamo poi le varie "vendite" di beni statali e parastatali fatte dal pr-ofessore ai danni dello stato Italia. Quindi, PERCHE' PROPORRE UNA PERSONA CHE E' STATO LA NOSTRA ROVINA?

hectorre

Lun, 25/03/2013 - 12:49

lomi...il suo è un commento ironico vero???????????????????????

steacanessa

Lun, 25/03/2013 - 12:50

lomi: in che mondo vive?

G_Gavelli

Lun, 25/03/2013 - 12:54

Avete dimenticato - lo fate troppo spesso, Redazione - che fu lui (con Ciampi) a scanbiare l'EURO a Lit. 1936,27 invece che attorno a Lit. 1.700, rovinando gli Italiani ed il Paese!

migrante

Lun, 25/03/2013 - 12:54

siamo proprio sicuri che questi "misteri" ( cosa ci sia di misterioso...a me pare tutto chiaro) sbarrino la strada al colle ?...perche` gia` due volte hanno spianato la strada per montecitorio !!!...Egregio "Iomi"( 12.09), oggi mi sento buono e le do` del "troll" !!!

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 25/03/2013 - 13:00

migrante: ma che ca...volo sta farneticando???

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 25/03/2013 - 13:07

lomi: ma lei dove vive? ha la memoria andata? parla perché ha la lingua? per una volta provi a vivere in Italia, ricordare tutto quello che questo finto professore di università (come monti) ha fatto di male all'Italia, e parlare un poco intelligentemente e non da emerito ignorante.

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 25/03/2013 - 13:07

Al Colle ? Si, purchè sia il Golgota !

Triatec

Lun, 25/03/2013 - 13:10

Nelle condizioni disastrose, nelle quali oggi si trova l'Italia, affidare il proprio futuro a qualcuno che quando ha un problema chiede la soluzione agli spiriti, potrebbe essere un'idea. Una bella seduta spiritica e, su precise indicazioni dell'al di là, tutto si risolve. Oh bravo Prodi!! ne sai una più del diavolo.

silverio.cerroni

Lun, 25/03/2013 - 13:15

@- Stimat.mo Giancarlo! Dalla puntuale sua disamina dei fatti, relativa al "personaggio" pubblico in parola, emergono chiaramente tante ombre, sufficienti di per se a precludere, a priori, una sua candidatura alla Presidenza della Repubblica.

Wolf

Lun, 25/03/2013 - 13:18

Prodi...un totale incapace.

Massìno

Lun, 25/03/2013 - 13:22

Fatemi capire, Beerlusconi preferirebbe D'Alema ( ex PCI) al colle piuttosto che un cattolico moderato? Forse è Silvio è rancoroso e non dimetica il 2-0 subito da Prodi

tiptap

Lun, 25/03/2013 - 13:40

Ci mancherebbe solo il mortadella! Prodi sí che è ineleggibile! Berlusconi, in confronto, è un santo. Basta comunisti al colle!

guidode.zolt

Lun, 25/03/2013 - 13:44

Lo vedo bene a vendere i panini nella bocciofila di Gargamella...

Ritratto di scriba

scriba

Lun, 25/03/2013 - 14:02

MORTADELLA STORY. Il sonnifero della politica sogna di depositare il deretano di pietra sul Colle ma il passato ritorna e presenta il conto. Lo SMEmorato sponsor della Cina e della svendita di gioielli siderurgici non può essere premiato per aver desertificato l' industria italiana.

roseg

Lun, 25/03/2013 - 14:09

for PEPPINO255--HAI PERSO UN'ALTRA BUONA OCCASIONE PER STARE ZITTO. a peppi ma va a magnà er sapone.

agosvac

Lun, 25/03/2013 - 14:10

E se invece di mandarlo al Quirinale lo si mandasse finalmente in galera????? Sulla gestione alquanto "divertente"( per i suoi amici) dell'iri già si sapeva da lungo tempo. Non si sapeva, almeno io non ne avevo mai sentito parlare, dei suoi rapporti col kgp e la vecchia URSS, ma la cosa non mi meraviglia dato il soggetto un po' "torbido".

Romolo48

Lun, 25/03/2013 - 14:14

A IOMI ... tu sei pagato, confessa, altrimenti non potresti pensare e dire che le cose che hai detto!!

CALISESI MAURO

Lun, 25/03/2013 - 14:15

speriamo di no, ma se lo sara' becchera' in pieno il tornado del fallimento dell'italia di cui e' stato uno dei maggiori artefici. rimanere col cerino in mano durante questo disastro farebbe capire anche ai piu' disperati di sx il valore reale della persona. L'articolo cui sopra e' ben chiaro anche se sintetico. Questa persona e' una delle tante che ha tradito la sua gente, di dx o di sx, ha fatto gli affari delle lobbies e basta.La discriminante era che quelli di dx lo sapevano, quelli di sx no e lo votavano... pec....i

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Lun, 25/03/2013 - 14:30

Mi sembra strano che Prodi non si sia ancora chiesto il motivo delle cariche ottenute dalla Sinistra(a livello interno ed estero) e del perchè nessun magistrato italiano l'abbia ancora indagato nemmeno una volta per quanto ha fatto come gestore di beni dello stato e altro. Vi immaginate cosa gli sarebbe successo se fosse stato un leader del centro-destra?

Ettore41

Lun, 25/03/2013 - 14:31

Se proprio vogliamo farci del male che si nomini Mortadellone Presidente di questa povera Repubblica. Dovreste leggere i commenti dei giornali inglesi quando Prodi era president UE. Non ne ha azzeccata una. Ve lo immaginate Mortadellone consultare il pendolino ogni qualvolta dovra' prendere una decisione? Prodi e' peggio della peste bubbonica. Che Dio ci aiuti.

Romolo48

Lun, 25/03/2013 - 14:31

Ma nessuna procura si muove? Woodchok dov'è?????? Ingroia dormiva??? E la Boccasini, troppo occupata con Berlusconi???

guidode.zolt

Lun, 25/03/2013 - 14:35

lomi - sono solo due i casi...o il suo scritto è ironico, ed allora ridacchio con Lei, o è scritto seriamente senza sogghignare ed allora, purtroppo per Lei, può vantarsi di essere, a ragione, uno sprovveduto decerebrato di sx e spiegarmi anche dove starebbe la tanto vantata superiorità morale vostra...

antonio54

Lun, 25/03/2013 - 15:07

Prodi, per amor del cielo. A quando l'elezione diretta da parte dei cittadini della prima carica dello Stato, visto che poi li deve rappresentare tutti? Se questi politici non metteranno mano a riforme radicali, questo sarà sempre un paese ridicolo. Basti scorrere la cronaca politica giornaliera, per avere un'idea in che pantano siamo andati a finire...

VALERIAGRS

Lun, 25/03/2013 - 15:13

VERGOGNOSO METTERE QUESTO PERSONAGGIO COME PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, VI PREGO EVITIAMOLO

macchiapam

Lun, 25/03/2013 - 15:35

Beh, forse potremmo ricordare anche, e non è poco, la cessione al gruppo Fiat dell'Alfa Romeo per poche o niente lire, quando in corsa c'era anche la Ford che offriva un prezzo maggiore.

lomi

Lun, 25/03/2013 - 15:39

A parte i toni offensivi che dimostrano ignoranza, io sono solo a constatare che l'Italia di oggi è decisamente in condizioni peggiori di come stava col vituperato Prodi e Padoa Schioppa. Sta di fatto che il debito pubblico era al 103% ed il tasso di crecita era poco al di sopra dell' 1%. E' innegabile che Prodi abbia più volte richiamato all'equilibrio e alla moderazione nella spesa dello Stato che difatti in quel periodo è calata. Nonostante un' odiosa eurotassa (restituita al 60%) siamo entrati in Europa e questo ci permette, ad esempio, di non pagare la benzina a 5000 lire al litro od in generale vedere tutte le materie prime, di cui l'Italia è priva, costare il doppia di quanto le paghiamo oggi. I fatti son questi...poi è arrivato un nano che ha detto che tutto andava bene, i ristoranti erano pieni la crisi psicologica...ed eccoci qui...a piangere...

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Lun, 25/03/2013 - 15:42

A IOMI In che mondo vivi?

lomi

Lun, 25/03/2013 - 15:52

giorgio.peire:In Italia da quando son nato...mi spiace deluderla...ho 44 anni e vivo da 16 anni nella mia casa gravata da un mutuo...ed io lo ripeto con Prodi e Padoa Schioppa vivevo in un Paese migliore...e non nel Paese delle barzellete tipo l'Aquila...

michele lascaro

Lun, 25/03/2013 - 15:52

A parte i trascorsi di "mago del pendolo" di questo individuo, mi opprime l'incubo di essere costretto a mangiare mortadella ogni giorno!

BaroneRosso

Lun, 25/03/2013 - 16:04

X migrante guardi che e ancora giorno sono quasi le ore 16 fino adesso si e intrufolato solo peppino 155 o 255,per favore non inciti ai richiami vedrà che fra poco arriveranno come le mosche poi ci tocca litigare verbalmente con il lato opposto cordiali saluti.

ritardo53

Lun, 25/03/2013 - 16:08

Diciamolo pure che è un membro del club BILDERBERG assieme a Monti, Passera, E.Letta e tanti, ma tanti altri, ad esclusione di Berlusconi.

Ritratto di Blent

Blent

Lun, 25/03/2013 - 16:13

ma c'e' ancora questo dinosauro in giro ????

hectorre

Lun, 25/03/2013 - 16:30

come temevo...lomi è serio.....poi ci stupiamo di tanti voti a grillo...............

hectorre

Lun, 25/03/2013 - 16:34

lomi,forse non conosce bene la storia politica di questo pacioccone....ognuno ha gli idoli che si merita,le chiedo di informarsi bene prima di lodare questo personaggio....salvato da inchieste,svendite e strane frequentazioni....le posso garantire che se si chiamasse berlusconi sarebbe in galera da decenni.......non le voglio far cambiare idea ma s'informi....non chieda a nomisma di farle un resoconto....è un tantino di parte!!! Cordialità

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Lun, 25/03/2013 - 16:45

A "lomi" e altri. Forse molti non si sono accorti della diversità di condurre la nostra politica interna ed estera fatta da sempre dallo statista Berlusconi in modo lungimirante da quella di Sinistra, giornaliera e fatta per avere qualche voto. Egli nell'interesse del popolo italiano ha fatto accordi con tutti( leggi Russia, Gheddafi, India ...) rompendo schemi e favorendo la pace e la stabilità. Ecco spiegato perchè Obama, Sarkosy, l'Inghilterra e altri in vari momenti l'hanno contrastato: il suo governo agiva da stato libero, non sotto proettorato. Qualcuno pensa che se il governo Berlusconi fosse stato nei suoi pieni poteri e non distrutto dalle follie di Fini avrebbe permesso l'invasione franco-inglese della Libia che ha cancellato una nostra invidiabile posizione strategica economico-energetica senza cercare un accordo? Bella primavera araba hanno lasciato da goderci certi interventi internazionali! Certi stati preferiscono avere un'italietta, che segua le loro direttive e si faccia comprare banche ed industrie, a un'Italia con la lettera maiuscola.Berlusconi finchè ha potuto ha agito da statista, ben diversamente da altri leaders di Sinistra!

laura.canu

Lun, 25/03/2013 - 16:53

oltre che un insulto alla morale E' UN INSULTO AGLI ITALIANI

venessia

Lun, 25/03/2013 - 17:24

dopo sette anni di crisi mi toccano sette anni di Mortadella? e poi ci saranno sette anni di carestìa è così che dice la Bibbia? ma io vado sette anni in Tibet

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 25/03/2013 - 17:53

Si critica tanto Berlusconi che fa il bunga bunga, ma non è più sconvolgente sapere di aver avuto un premier che faceva sedute spiritiche? Quando ci ha rifilato l'€uro era posseduto dal demonio? Prodi lo devono spedire in esilio, altro che presidente della repubblica.

Giovanmario

Lun, 25/03/2013 - 18:06

e delle macchie del giaguaro di cui si vanta di averne parlato con i suoi amici "africani".. non abbiamo niente da dire??

cast49

Lun, 25/03/2013 - 18:07

Nomisma, Ase, Simbuleia: ecco tutti gli affari sui quali il presidente del Consiglio deve fare chiarezza. Nel suo "Lezioni di economia", edizioni 24 Ore del 1992, Romano Prodi scriveva: «Nella democrazia una regola non scritta molto importante è la separazione del potere politico dal potere economico. Quando fra i due poteri si crea un corto circuito non c'è democrazia». Parliamo, allora, di un piccolo corto circuito che ha qualcosa a che fare con quel conflitto di interessi del quale per anni il centrosinistra si è riempito la bocca. Romano Prodi nel 1981 ideò e fondò Nomisma, di cui nel 1995 presiedeva il comitato scientifico. L'attuale ministro dell'Agricoltura De Castro negli anni 1996-1998 era consigliere economico di Romano Prodi e del ministro dell'Agricoltura Pinto. Dall'ottobre del 1998 al 2000 è stato ministro dell'agricoltura. Dal 1 giugno 2000 lo troviamo a Bruxelles come consigliere speciale di Romano Prodi alla Commissione europea. Basta vedere il sito internet del ministro De Castro, il quale afferma di essere stato in quegli anni consigliere speciale di Romano Prodi alla Commissione europea. Da tale carica cessa il 31 dicembre 2000. Il giorno dopo lo troviamo presidente di Nomisma, carica che ha ricoperto fino al maggio 2004. Leggo nella risposta che l'8 agosto 2006 la Commissione europea ha dato all'onorevole Stefano Zappalà, parlamentare europeo, che nel periodo 1999-2004, ossia nel periodo in cui Romano Prodi è stato presidente della Commissione, sono stati stipulati dalla Commissione 64 contratti specifici con Nomisma, con pagamento in contanti di 8,4 milioni di euro, circa 16 miliardi di lire. La Commissione ha anche precisato, nella risposta ufficiale, che Romano Prodi, prima di assumere l'incarico di presidente della stessa, non aveva fatto alcun riferimento a Nomisma nella dichiarazione di interessi che poteva riguardarlo e che è stata da lui sottoscritta. Fra i tanti soci di Nomisma, a titolo di cronaca, rileviamo anche la presenza della Ieffe Spa, di cui è amministratore un certo Angelo Rovati. Non rileva il governo una qualche forma di conflitto di interessi in questa vicenda, ossia in questi 16 miliardi di lire che sono andati a Nomisma, presieduta dall'attuale ministro De Castro che, fino al giorno prima, era consulente di Prodi, dati dalla Commissione europea, presieduta da Prodi? Sempre a Bologna risulta iscritta alla Camera di Commercio una società denominata Aquitania Srl, costituita l'8 giugno 1994 dalla finanziaria Fin.Gi. e da tale Fabrizio Zoli. L'8 novembre 1994 il capitale di lire 20 milioni della Aquitania, originariamente sottoscritto per 19 milioni di lire dalla Fin.Gi. e per un milione da Fabrizio Zoli, viene ceduto per la quota Fin.Gi il 40 per cento ad Ase Srl, il 35 per cento a Simbuleia Spa e il 20 per cento alla San Vitale di Alessandra Cavallini; la quota di Zoli (5 per cento) viene ceduta a Simbuleia, che va al 40 per cento. I due soci di Ase, con il 50 per cento ciascuno, erano Romano Prodi e la moglie Flavia Franzoni. L'Ase srl era stata costituita nel 1990, con oggetto sociale «analisi, studi e consulenze in materia economica, gestione e vendita di beni immobili». Tale società era stata al centro dell'attenzione della cronaca per consulenze a favore di organismi economici nazionali ed internazionali, sospettati di essere stati prestati in conflitto di interesse con l'incarico di Romano Prodi alla presidenza dell'Iri. Tornando al 1994, Aquitania è, dunque, dall'8 novembre per il 40 per cento di Ase srl, per il 40 per cento di Simbuleia e per il 20 per cento di San Vitale. L'Ase era rappresentata dall'amministratore unico, Flavia Franzoni, Simbuleia da Rosanna Aldrovandi e la San Vitale da Vittorio Prodi, socio ed amministratore. Con atto del 29 aprile 2002 l'intera quota di Ase in Aquitania viene ceduta direttamente a Flavia Franzoni come persona fisica. La parte del 20 per cento, posseduta da San Vitale, viene ceduta al rappresentante in atto da Alessandra Cavallini per metà a Flavia Franzoni e per l'altra metà a Simbuleia Spa. Pertanto, il capitale di Aquitania è attualmente, mentre sto parlando, posseduto al 50 per cento da Flavia Franzoni e per il 50 per cento da Simbuleia. L'attuale partner societario della signora Franzoni, ovvero Simbuleia Spa, ha una storia molto particolare. Nasce nel 1977 come Mactan srl, si trasforma successivamente in società per azioni ed assorbe la Simbuleia, assumendone il nome, ma restando società per azioni. L'intero capitale della Simbuleia è detenuto dalla Euromobiliare fiduciaria Spa. (A proposito di trasparenza, non si può non segnalare che dagli atti depositati non risultano mai dichiarati i nomi dei soci della Mactan e della Simbuleia, successivi agli atti di costituzione. Anche in occasione delle assemblee straordinarie, relative ad aumenti di capitale per centinaia di milioni di lire, non sono stati mai indicati i soggetti che hanno sottoscritto e si sono ripartiti le quote relative agli aumenti deliberati). Dai bilanci dell'Aquitania - naturalmente, tutto quanto sto esponendo è tratto dalla Camera di Commercio, quindi da atti pubblici - appare che la società è in perdita e ha pure aderito al condono fiscale varato dal governo Berlusconi, mentre la sua partner Simbuleia - che ha un capitale di 1,8 milioni di euro - ha dichiarato un utile di esercizio nel 2005 di 848 mila euro. Chi beneficia di questi soldi? Chi sono i reali soci della Simbuleia Spa, coperti dalla fiduciaria? Chiedo quindi al governo: cosa pensa dei 16 miliardi di lire in incarichi dati a Nomisma dalla Commissione europea quando era presieduta da Prodi? Ricordo, inoltre, che il Governo vuole controllare tutti i pagamenti fatti dagli italiani e superiori ai cento euro tra due anni, obbligando all'uso di mezzi di pagamento rintracciabili e differenti dal denaro contante. Ebbene, cosa pensa questo governo degli intrecci societari, così poco trasparenti e misteriosi, riferibili al presidente del Consiglio? 6 ottobre 2006

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 25/03/2013 - 18:13

PEPPINO255....Lei è ridotto così dalla nascita, o è l'effetto dell'acido lisergico??Si termini, i suoi familiari si sentiranno sollevati.E.A.

re-leone66

Lun, 25/03/2013 - 18:17

Quando è stato presidente del consiglio, ha trascorso due anni a cercare di distruggere quanto fatto dal precedente governo Berlusconi, poi è andato a casa......ma sul colle lo vedrei bene, è bello grosso....e poi è da buttare giù. E' un intralazzatore, solo per gli affari suoi. Come aggravante, è KATTOKOMUNISTA.

clamor

Lun, 25/03/2013 - 18:21

L’affare Cirio salvato da “io non ci sto”e l’Euro che ci ha resi tutti più poveri , dove li mettete? Ma si, lasciamolo in Cina, è scontato che sarà capace di fare tanti danni quanti ne ha fatti già a noi !

hellas

Lun, 25/03/2013 - 22:24

Dopo Amato, Prodi ? Questo reggiano , finto buonista e vero rancoroso e vendicativo,dal prestigio accademico pari allo zero,ha un curriculum da fare pena ovunque , ma che in Italia diventa fenomenale : boiardo democristiano della peggiore risma , gestisce la greppia IRI con criteri antieconomici e clientelari, regala l'Alfa Romeo alla FIAT, e dunque sputtana un bel po' di soldi pubblici,è patetico presidente del consiglio in un dimenticabilissimo governo, ci porta trionfante nell'Euro ( i risultati li vediamo tutti !! ), ci deruba con l'eurotassa, che promette di restituire ( chi l'ha più vista ?)è il peggiore presidente della commissione europea ( parla un inglese che neanche nelle fiere paesane dell'Appennino reggiano, da batolon dal lustar , come dicono i parmensi ), e infine ci ha preso per il sedere tutti con la pagliacciata della seduta spiritica, e manco un magistrato che si sia degnato di prenderlo per la giacca e portarlo in Procura, tirandogli fuori i nomi di chi ha parlato di Gradoli, altro che gli spiriti ..... Uno così, in un Paese appena decente, lo avrebbero mandato a calci in culo a godersi l'immeritata pensione alle Terme o ai giardinetti di Casalborsetti ! Da noi no, candidato al Quirinale .... E poi non c'è da verognarsi a dirsi italiani !!

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Mar, 26/03/2013 - 01:50

Se non sei un delinquente al Quirinale non ci vai. (secondo invio)

Paolissimoooo

Ven, 19/04/2013 - 11:56

Non dimentichiamoci il mistero più subdolo... Telekom Serbia. Era impossibile che prodi e fassino non sapessero, a meno che non fossero dei totali sprovveduti. Magari è davvero cosi.

epicblack

Ven, 19/04/2013 - 12:02

arriva mortadella e i komunisti... tremate gente

cwo11

Ven, 19/04/2013 - 12:40

Berlusconi avrebbe dovuto puntar dritto per la carica istituzionale più importante su Antonio Martino,unico vero liberale nel suo partito con competenze, accreditamento internazionale e cultura eccelse. Scegliendo uno come Marini, ha fatto la figuraccia dell'inciucione e allora si tenga pure Prodi, ben gli sta!

Nevi Kibo

Ven, 19/04/2013 - 13:05

cwo 11, Berlusconi di errori ne ha fatti a mazzi, se no non saremmo in questa palta, ma contestargli la scelta di Marini mi sembra sbagliato. La sinistra prende sempre tutto quello che può prendere, per cui, stanti le condizioni, sperare di vedere alla Presidenza della Repubblica galantuomini come Letta o, (anche per me, meglio), galantuomini autenticamente liberali come Antonio Martino, sarebbe stato un peccare di ingenuità. Berlusconi ha tentato di scongiurare l'inevitabile (inevitabile, sic) e sembrava quasi esserci riuscito. Non che Marini fosse un'opzione entusiasmante, ma sempre infinitamente meglio dell'inevitabile, sì. Non è andata, (e mi piacerebbe capire meglio la strategia di Renzi), e così adesso ci tocca l'inevitabile: Prodi. Da spararsi.

luigi civelli

Ven, 19/04/2013 - 13:23

Qui si leggono troppi libri di Dan Brown.

luigi civelli

Ven, 19/04/2013 - 13:26

Meglio di Ghostbusters!

renato.falcone

Ven, 19/04/2013 - 14:00

Prodi? Ma c'è qualcuno che conosce il curriculum di Prodi? E qualcuno, oltre a Hellas e pochi altri, si ricorda i disastri di Prodi all'IRI? E non parliamo solo di Fiat, ma anche di fondi neri e affare SME/De Benedetti! E ci ricordiamo dei guai giudiziari in cui è incappato e di come ne è uscito? Con ben poca dignità e molti dubbi sulla imparzialità della magistratura! E poi che c'entrano M5S e SEL con Prodi? Nulla, però sono tutti anti-berlusconiani. Sepolto l'antifascismo della prima repubblica, occorreva ben trovare un altro ANTI per incollare i fondo schiena dei soliti cialtroni alle solite poltrone. Che tristezza. Spero sia solo un incubo e invece potrebbe essere la realtà. Che Dio ci aiuti.

pesciazzone

Ven, 19/04/2013 - 14:01

ahahahahahah!!!!!!!!!!! la seduta spiritica....... i collettivi studenteschi..... siete penosamente ridicoli!!!!!!!! stai a vedere che adesso le BR le ha fondate Prodi!!!!! ... e se glie lo avesse detto Spatuzza??????? Ma perchè avete il TERRORE di Prodi????

renato.falcone

Ven, 19/04/2013 - 14:29

Rispondo a Pesciazzone: in politica e nella vita tra un "amico stupido" e un "avversario capace" scelgo il secondo, a maggior ragione se il primo forse è meno onesto di quel che si vuol far credere, vedi IRI.

charliehawk

Ven, 19/04/2013 - 15:03

Nel curriculum di "Mortadella", futuro omino del Colle, manca il regalino che fece alla FIAT, donandole l'Alfa Romeo, che la Ford avrebbe pagato a peso d'oro..

Amelia Tersigni

Ven, 19/04/2013 - 17:11

E l'entrata fallimentare - per noi Italiani - nella moneta europea dove la mettiamo ?. Ci ha reso poveri nel giro di 24 ore !!. E il PD lo vuole al Quirinale ???. Spero che questa sia l'ultima carognata che ci combina questo partito degli ....ineffabili sinistri...!!.

silvanociaranfi

Sab, 20/04/2013 - 08:23

Per favore, non dite: prodi professore bolognese. Il mortadella é di Reggio Emilia. Ecco, se avesse un pò di dignità, ritornerebbe al suo paesello e meglio ancora, sulle colline reggiane. . Mortadella, vai a pedalare nelle tue zone e non a Bologna che non merita un personaggio come te. At salut pajaz

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Sab, 20/04/2013 - 11:57

lui che c'entra, è il sapere che delle personcine superpagate, elette ad amministrare al meglio le "insospettate" risorse del nostro Paese, lo abbiano 'nominato' e, solo qualche perso per fortuna, lo hanno pure votato!(?)

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Sab, 20/04/2013 - 11:57

lui che c'entra, è il sapere che delle personcine superpagate, elette ad amministrare al meglio le "insospettate" risorse del nostro Paese, lo abbiano 'nominato' e, solo qualche perso per fortuna, lo hanno pure votato!(?)

maubol@libero.it

Sab, 20/04/2013 - 13:01

A mai più rivederlo...

Baloo

Sab, 20/04/2013 - 23:52

Prodi? Scampato pericolo per l'Italia. Grazie a Dio.

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Dom, 21/04/2013 - 09:24

ma come sarei curioso di sapere(non si scoprirà mai!)se tra di noi ci sta qualcuno che ha votato "quell'intelligentone" che lo ha nominato.

Ritratto di echowindy

echowindy

Dom, 21/04/2013 - 18:33

GENTE!!!AIUTIAMOLO A TROVARE CASA IN AFRICA...ELEMOSINANDOGLI UN BIGLIETTO AEREO SI SOLA ANDATA!!!