Ischia, guerriglia per le case abusive

Notte di guerriglia a Casamicciola tra 600 persone e le forze dell'ordine. I poliziotti dovevano evacuare una piccola abitazione abusiva. Sei agenti feriti, colpito da una bastonata alla testa il vicequestore, 9 denunce

Ischia - Guerriglia la scorsa notte tra circa 600 persone e la polizia in via Montecito a Casamicciola, uno dei 6 comuni dell’isola di Ischia. I poliziotti, giunti anche da Napoli, intorno alle 3 si sono recati in via Montecito per evacuare un piccolo manufatto, di circa 70 mq, all’interno del quale vive una famiglia, costruito abusivamente e quindi da abbattere in base a una sentenza passata in giudicato della magistratura. L’ordine è arrivato dalla V sezione del Tribunale di Napoli e gli agenti prevedendo una reazione della popolazione si sono recati in forze in via Montecito per eseguire il provvedimento. Ma ben prima di arrivare sul luogo dell’evacuazione la popolazione si era organizzata con delle barricate. All’arrivo della Polizia è scattato l’assalto con lanci di pietre, bottiglie e bastoni. Un vicequestore, inviato da Napoli, è stato ferito alla testa con una bastonata: è stato costretto a ricorrere alle cure ospedaliere, dove la ferita è stata chiusa con due punti di sutura.

Evacuazione case abusive
Una tale mobilitazione della popolazione è spiegata dal fatto che l’evacuazione, non ancora ottenuta, anche se la situazione è in standby, che doveva avvenire la scorsa notte, è la prima di circa 600 che riguarda abitazioni edificate nel corso di decenni abusivamente. Fa notare un poliziotto che "si tratta di una resistenza inutile in quanto i provvedimenti di evacuazione e di successivo abbattimento emessi dalla magistratura sono giunti al termine della celebrazione di tutti i gradi di giudizio".

Sei agenti feriti
Sei poliziotti, tra cui il vicequestore, sono rimasti feriti. Nove persone che hanno partecipato alla protesta sono state denunciate per resistenza a pubblico ufficiale, violenza e lesioni.

Barricata Poco prima delle 9 la polizia ha caricato i manifestanti a Fango-Casamicciola, riuscendo ad allontanarli dalla sede stradale. I manifestanti hanno bloccato con una barricata la piccola strada attraverso la quale si accede all’ abitazione da demolire. La zona è presidiata da circa 200 agenti e carabinieri in assetto antisommossa.

Demolizione Tornata la calma la polizia ha potuto scortare gli operai comunali fino alla casa dove è in corso il trasloco da parte degli ormai ex proprietari. Un primo manufatto di ridotte dimensioni è già stato abbattuto. Tra poco dovrebbe toccare all’appartamentino di circa 70 metri quadrati all’interno del quale viveva un piccolo nucleo famigliare. 

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.